Home » Consigli per la casa » Come togliere le macchie di sangue da vestiti e tessuti. 6 metodi veloci ed efficaci.
Togliere le macchie di sangue da vestiti e tessuti. 6 metodi veloci ed efficaci.
Togliere le macchie di sangue da vestiti e tessuti. 6 metodi veloci ed efficaci.

Come togliere le macchie di sangue da vestiti e tessuti. 6 metodi veloci ed efficaci.

Come togliere le macchie di sangue da vestiti e tessuti. 6 metodi veloci ed efficaci.

Se siete dei serial killer e siete alla disperata ricerca di un metodo per rimuovere sistematicamente le macchie di sangue dai vestiti, questo articolo è quello che stavate cercando .

Ovviamente stiamo scherzando ! Battute da CSI e ROS a parte, le macchie di sangue sono spesso un problema perché possono rovinare vestiti , jeans, materasso , divano e tanti altri diversi tessuti. Problema particolarmente frequente per le donne in occasione del ciclo mestruale, durante il quale può capitare di macchiare l’intimo, ma inavvertitamente anche pantaloni , materasso e divano.

Da questo momento in poi, le macchie di sangue, anche secco, non saranno più un problema! In questo articolo troverete ben 6 soluzioni veloci ed efficaci per risolvere questo fastidiosissimo problema!

1° metodo per togliere macchie di sangue fresco: acqua fredda e sapone.

Prima e fondamentale regola è quella di non usare mai e poi mai acqua calda per togliere macchie di sangue fresco, a meno che tu non voglia fissarla sul tessuto! Procediamo invece tenendo la macchia rivolta verso il basso e iniziamo a bagnare il tessuto; questa posizione favorirà lo scivolamento del sangue evitando che penetri ancor di più nei tessuti. Se siamo stati molto tempestivi e parecchio fortunati, basterà la semplice acqua ad eliminare la macchia.

La maggior parte delle volte, però, è necessario utilizzare anche del sapone; è sufficiente un semplice sapone di marsiglia da strofinare sulla macchia per poi lascialo agire per qualche secondo prima di risciacquare. Se per caso, dovesse essere rimasto un po’ di alone, procediamo con un lavaggio a freddo in lavatrice.

 2° metodo, per togliere macchie di sangue secco: acqua gassata o ossigenata.

Vi starete chiedendo se ci sia un errore nel titolo di questo paragrafo oppure no! Ebbene no, è tutto vero! L’uso dell’acqua gassata rappresenta una soluzione comoda e veloce se ci si trova fuori casa, magari in un bar. Le sue bollicine di anidride carbonica agiscono favorendo lo scioglimento del sangue nelle fibre e quindi l’eliminazione della macchia.

Se invece siamo a casa, possiamo utilizzare l’acqua ossigenata che funziona più o meno alla stessa maniera, ma è decisamente più potente ed efficace. L’ossigeno agisce sulle fibre permettendo il distacco del sangue, perfino di quello secco!

Attenzione però ! L’acqua ossigenata è un’arma a doppio taglio! E’ molto efficace però è necessario fare moltissima attenzione su tessuti molto delicati perché, strofinando,  si potrebbe intaccarne il colore. Vi consigliamo sempre di provare prima su un angolino di tessuto oppure di diluirla sempre con un 50% di acqua. In linea generale, è sconsigliabile l’utilizzo di acqua ossigenata su eliminare le macchie di sangue dalla seta e dalla lana, mentre può essere utilizzata assolutamente per rimuovere le macchie di sangue dal cotone. Ottimo quindi anche sulle lenzuola, che spesso (soprattutto se si è donne e si ha il ciclo mestruale ) finiscono col macchiarsi.

3° metodo:  alcol etilico o bicarbonato.

L’alcol etilico, prodotto quasi sempre presente nelle nostre case, può risultare utile ed efficace per togliere le macchie di sangue dai tessuti, anche incrostato. Rispetto all’acqua ossigenata risulta essere più delicato, quindi da preferirlo in caso di capi delicati; però può comunque scolorire il tessuto. Anche in questo caso, meglio fare prima una piccola prova in una zona non visibile. Quando si usa l’alcol occorrerà fare uno step in più, ovvero per rimuoverlo sarà necessario utilizzare dell’acqua frizzante e, successivamente, risciacquare in abbondante acqua fredda.

Altro elemento quasi sempre presente nelle nostre case è il bicarbonato. Le fasi da seguire per eliminare la macchia sono molto semplici; è necessario prendere una bacinella e riporvi all’interno il capo macchiato lasciandolo in ammollo in una soluzione di bicarbonato e acqua. Successivamente basterà strofinare, con cura per poi risciacqua con tanta acqua fredda.

4° metodo: acqua e sale

Un altro efficientissimo sistema è l’utilizzo di un composto di acqua e sale. Una volta preparato, basterà strofinare per bene l’impasto sul tessuto. Vedremo come, grazie al potere abrasivo e disidratante dei granuli, la macchia di sangue scomparirà. Occorrerà poi risciacquare con acqua fredda e nel caso in cui, la macchia non fosse andata via del tutto, passeremo al lavaggio a freddo in lavatrice.

Consiglio utile per le donne. Qualora doveste notare la presenza di macchie mestruali sul vostro intimo, per strofinare meglio il tessuto, potrete avvalervi dell’aiuto di un vecchio spazzolino da denti in modo tale da essere più incisive.

5° metodo ( ideale per le macchie di sangue sul materasso ) : dentifricio

Finora tutto semplice, ma come rimuovere le macchie di sangue dal materasso ? Non possiamo mica metterlo in lavatrice, oppure strofinarlo energicamente o ancora lasciarlo in ammollo in una bacinella! In questo caso, arriva in nostro aiuto il dentifricio. In questo modo andremo ad evitare che il materasso assorba molti liquidi.

Sarà sufficiente spalmare il dentifricio sulla macchia di sangue e lasciarlo asciugare. Dopo andremo a sciacquare la zona con acqua fredda per poi lavare con del sapone e risciacquare nuovamente. Se la macchia non fosse andata via, basterà ripetere l’operazione fino al raggiungimento dell’obiettivo.

6° metodo per togliere le macchie di sangue secco: detergenti a base di enzimi.

Nel caso in cui le macchie siano di sangue secco , sarà necessario intervenire con detergenti a base di enzimi capaci di distruggere le proteine di natura organica contenute nel sangue. Ti starai chiedendo quali siano questi particolari detergenti, invece quasi sicuramente ne hai uno in casa: il detersivo in polvere per piatti! Il procedimento è molto semplice. Prendiamo una bacinella con dell’acqua fredda, spargiamo un cucchiaino di prodotto sulla macchia e lascialo in ammollo per una giornata, andando però a strofinare di tanto in tanto. Passate le 24 ore , lavare normalmente il capo in lavatrice.

N.B. Non usare questi prodotti su tessuti delicati come lino, seta o lana, che potrebbero essere danneggiati! Sono molto efficaci, invece, su tessuti resistenti, come ad esempio i jeans e il cotone.

Autore Redazione casa e tempo libero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *