lunedì , 24 luglio 2017
Home » Amici Animali » Pastore Tedesco: caratteristiche, carattere, prezzo, cure e alimentazione
Pastore Tedesco: caratteristiche, carattere, prezzo, cure e alimentazione. Il Pastore tedesco è un cane di taglia media con un carattere fiero, intelligente, bellissimo, una razza di cani molto diffusa che in tanti apprezzano per il temperamento obbediente e coraggioso.

Pastore Tedesco: caratteristiche, carattere, prezzo, cure e alimentazione

Pastore tedesco, un cane fiero, intelligente, bellissimo, una razza molto diffusa che in tanti apprezzano per il carattere obbediente e coraggioso.

Come molti del suo aspetto, anche per questa razza s’ipotizzano antenati fra i lupi. Nel 1899 si necessitava di cani da lavoro di importanti prestazioni, in questa occasione fu selezionato il pastore tedesco da ceppi di cani da guardia della Germania centrale e meridionale, probabilmente cani da pastore e bovari. La sua razza rientra in quella dei cani da pastore per svariate utilità fra cui la difesa.

Ma alcune tesi riferiscono che il primo pastore tedesco sia stato selezionato dall’ufficiale di cavalleria prussiano, il capitano Max Emile Frederic von Stephanitz, che sebbene esistessero già razze simili ne voleva produrre una sintesi con le migliori caratteristiche, soprattutto dal punto di vista caratteriale. Frederic von Stephanitz partecipò ad una esposizione canina dove notò un cane giallo e grigio di taglia media, custode di greggi, che sembrava avvicinarsi molto al suo ideale di razza. Acquistò il cane e lo portò nel suo canile. Poche settimane dopo fondò con un gruppo di amici l’Associazione degli Allevatori di Cani da Pastore Tedeschi, organizzarono esposizioni annuali fra cui una a Francoforte dove proprio una delle razze selezionate fu premiata e presa come modello dagli allevatori.

Il pastore tedesco approdò in Italia nel 1906, all’Esposizione Canina Internazionale di Milano,

Pastore tedesco: carattere e caratteristiche

Il pastore tedesco è un cane da guardia impeccabile, forte, intelligente e versatile con un temperamento esuberante ma anche obbediente e coraggioso.

Il Pastore tedesco si presenta come un cane di taglia media, il suo peso si aggira fra i 30 e i 40 kg per i maschi mentre per le femmine va dai 22 ai 32 kg.

L’altezza al garrese è di 62,5 cm per i maschi e di 57,5 cm per le femmine secondo lo standard.

La testa è proporzionata, leggermente ampia fra le orecchie, la fronte vista davanti e di lato è solo leggermente ricurva senza solco mediano. Il muso è lungo, asciutto, conico, le labbra sono tese e ben unite. La dentatura è a forbice.

Le orecchie son larghe alla base, dritte, attaccate in alto.

Gli occhi sono a mandorla e molto scuri.

Il collo è ben sviluppato e forte.

Il tronco presenta un petto ben disceso, non troppo largo con parte inferiore ben sviluppata. Costole lunghe, ventre moderatamente retratto. I lombi sono larghi, forti e muscolosi. La groppa è lunga e leggermente inclinata.

La coda è folta e deve arrivare fino al garretto.

Le scapole sono lunghe ed oblique con omero quasi ad angolo retto, braccio forte e possente. Le cosce son larghe e muscolose, il femore é obliquo verso la tibia è il garretto è solido.

I piedi sono arcuati, raccolti, le unghie son corte.

Il pelo è duro, molto folto soprattutto sul collo meno sulla testa. Esiste anche una razza a pelo lungo, più morbido.

Per quanto riguarda il lato caratteriale, il pastore tedesco è vigile, fedele, coraggioso e combattivo. Ottimo cane da guardia, da difesa, da soccorso e da compagnia.

Il suo addestramento deve iniziare verso gli otto mesi, bastano poche lezioni ed il padrone deve sempre essere presente. Essenzialmente deve apprendere le nozioni basilari: camminare al guinzaglio, imparare a stare fermo o seduto su richiesta. Poi se si si vuole si passa all’addestramento da difesa o da guardia, che deve essere vissuto con tranquillità dall’animale per non svilupparne l’aggressività.

Deve essere vivace ma sicuro di sé, sempre attento e controllato. E’ molto fiero e sensibile e si affeziona tantissimo al suo padrone. E’ resistente, sportivo, necessita di gioco e movimento.

Non è un cane da appartamento, se per necessità deve viverci necessita di lunghe passeggiate o di corse nei parchi con aree prestabilite.

Il pastore tedesco non è affatto pericoloso a patto di essere ben addestrato e trattato bene.

Pastore tedesco: prezzo, cure e alimentazione

Pastore tedesco cucciolo prezzo, carattere cure e alimentazione

Come abbiamo detto il pastore tedesco necessita di movimento, è bene portarlo nelle aree apposite dei parchi affinché socializzi con altri cani ed altre persone.

Va regolarmente spazzolato e lavato (d’inverno va asciugato con il phon ma si può optare per una schiuma). Durante la muta perde molto pelo, ma è normale basta spazzolarlo con un guanto più frequentemente. Se invece la perdita è continua è meglio chiedere al veterinario se è il caso di somministrargli integratori.

Il pastore tedesco adulto dovrebbe mangiare una sola volta al giorno, bisogna chiedere al veterinario quanto cibo deve mangiare il cane e quindi pesarlo. Gli alimenti base sono carne, pesce, verdure e riso soffiato, i croccantini non bastano. Ogni tanto un tuorlo d’uovo o un pezzetto di formaggio. No a cibi salati, speziati, conditi e ai dolci.

Attenzione agli arti inferiori, la degenerazione progressiva del midollo spinale nel cane anziano comporta un deficit, ovvero la displasia dell’anca che precede l’artrosi. Si tratta di una malattia ereditaria che però è influenzata da diversi fattori: un eccessivo aumento del peso, un’attività fisica troppo intensa durante la crescita, l’abitudine di stendersi o coricarsi in luoghi umidi e freddi. Assicuratevi sempre che stia nella sua cuccia o nel tappeto/cuscino predisposti per lui. Se notate che il cane fatica ad alzarsi ed a muovere gli arti posteriori sarà necessaria una visita dal veterinario ed una rx.

Spesso può capitare che i pastori tedeschi siano affetti da eczema, quindi si nota prurito e comparsa di lesioni sulla pelle, caduta dei peli e formazione di croste. Le cause possono essere diverse, molto spesso le pulci.

Fra le altre patologie che possono colpire il cane abbiamo: la cheratina pannosa e la dissenteria cronica. La prima è una malattia autoimmune che interessa la cornea che se presa in tempo può essere curata mentre la seconda è una malattia legata al pancreas.

Il prezzo del Pastore tedesco si aggira tra tra i 300 e i 1000 euro. Accertatevi sempre di acquistare un cane con documenti legali, vaccinato, sano, sverminato con pedigree. Esigete tutti i documenti e se è possibile recatevi direttamente nell’allevamento.

Vi piace il pastore tedesco? Che consigli dareste a chi vuole adottarne uno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close