Home » Bellezza » Viso » Struccante fai da te: ricette e consigli per struccare il viso in modo naturale
Struccante fai da te: ricette e consigli per struccare il viso in modo naturale. Scopri come preparare uno struccante fatto in casa per il viso e per gli occhi utilizzando ingredienti naturali.

Struccante fai da te: ricette e consigli per struccare il viso in modo naturale

Struccante fai da te: ricette e consigli per struccare il viso con ingredienti naturali e nel modo giusto.

Sapete quant’è fondamentale togliere il make up? Se non lo si fa puntualmente la pelle non respira, si opacizza, perde tono e si riempie di punti neri e brufoli. C’è da dire anche che invecchia tantissimo perché si formano macchie e la pelle appare meno luminosa e fresca.

Perché fare in casa uno struccante in casa e non comprarlo?

  1. I costi sono molto più contenuti;
  2. Non inquina;
  3. Si ha la certezza che il prodotto sia su misura e non irriti la pelle.

Per fare uno struccante naturale bastano davvero pochi semplici ingredienti facilmente reperibili nella dispensa di casa, ecco come fare.

Struccante fai da te: le ricette

Struccarsi naturalmente è una missione impossibile? Affatto, basta aprire il beauty o fare un giro in cucina e troverete tutti gli ingredienti che vi servono.

Struccante fai da te bifasico per occhi

  • 1 cucchiaino di olio di ricino
  • 2 cucchiaini di olio di jojoba
  • 3 cucchiaini di fiordaliso

Quello che ci serve è una boccetta di vetro, ci versiamo dentro l’acqua di fiordaliso, gli oli ed agitiamo. Usiamo per struccare gli occhi ed il contorno. Conserviamo in frigo per qualche giorno.

Bifasico per occhi #2

Prepariamo una camomilla non troppo forte usando una bustina già pronta. Andiamo a filtrare la camomilla tiepida in una boccetta di vetro ed aggiungiamo l’olio di mandorle dolci, agitare e usare per struccare gli occhi.

Struccarsi con lo yogurt o kefir

Struccante facilissimo e velocissimo, basta reperire uno yogurt dal frigo e prendere un poco di olio evo. Mescolare e detergere la pelle. Si adatta molto bene a pelli sensibili e secche.

Acqua micellare fai da te

  • 100 ml di acqua distillata
  • 1 cucchiaino di olio evo

In una bottiglietta di vetro versare l’acqua distillata e l’olio evo. Si possono aggiungere 2 gocce di oli essenziali come camomilla o lavanda.

Latte detergente fai da te

Stessa procedura che abbiamo adottato per le altre ricette. Questo struccante è adatto sia per pelli secche che mature.

Struccante fai da te alla bardana

  • infuso di bardana
  • 1 cucchiaio di gel d’aloe

In primis ci occorre la bardana che andiamo ad acquistare in erboristeria. Facciamo l’infuso e vi aggiungiamo il gel d’aloe. Trattasi di uno struccante idoneo per pelli impure ed acneiche.

Al latte di cocco

  • 3 cucchiai di latte di cocco
  • 3 gocce di olio evo

Anche in questo caso parliamo più che altro di pelli che necessitano di idratazione e non hanno problemi d’impurità.

Alla malva

  • tisana alla malva
  • 4 gocce di olio essenziale di violetta

Prepariamo una tisana alla malva (con la bustina già pronta) e vi aggiungiamo l’olio di violetta. Dopo aver travasato nella bottiglietta di vetro, agitiamo ed usiamo come struccante. Lenitivo ed emolliente è ideale per pelli impure, arrossate e sensibili.

All’olio di cocco

Si deve sapere che l’olio di cocco è un potente struccante.

Sostanzialmente sono tanti gli ingredienti che possiamo usare come struccante: il tè verde è ottimo, ad esempio, purifica la pelle e la mantiene giovane, anche l’acqua di cocco è utile mentre lenitiva ed idratante, l’olio essenziale di lavanda, oppure quello di calendula, aiuta a calmare le infiammazioni e le irritazioni della pelle.

La questione dell’olio è più ardua da affrontare, non per la pratica in sé (usare l’olio per struccarsi) ma per il preconcetto. In Oriente è una pratica diffusissima e l’olio maggiormente utilizzato è quello di camelia. Ne bastano poche gocce massaggiate sul viso per eliminare tutte le impurità e lo sporco, in Occidente però siamo legati ancora al concetto che l’olio in qualche modo renderebbe la nostra pelle più grassa e farebbe da precursore all’acne. Per cambiare idea non resta che provare.

Struccante fai da te: consigli per struccare il viso in modo naturale

Ci sono quelle sere che davvero non c’è nessuna voglia di raccattare ciò che c’è nel frigo o in dispensa per fare uno struccante (fatelo prima non aspettate le due di notte) oppure non c’è proprio voglia di struccarsi e allora via di salviettine. Una volta passi ma non deve essere un’abitudine e questo è il consiglio migliore che vi possano dare. La salvietta non rimuove tutto in profondità.

Per struccarsi correttamente servono:

  • Latte detergente, non grasso se si ha una pelle acneica, evitare il latte di origine animale;
  • Sapone non aggressivo, da scegliere in base alla tipologia di pelle;
  • Olio di mandorle dolci, o evo o di camelia, se ne usano poche gocce;
  • Lozione e tonico, un tè verde o l’acqua di rose vanno benissimo.

A seguire una crema idratante, se è sera da notte, rigorosamente bio.

Un buon consiglio che vi diamo è quello di struccarvi più volte al giorno, se applicate il make up la mattina e poi rincasate struccatevi e lo riapplicate la sera se dovete far fronte a nuovi impegni. No a strati su strati di make up.

La routine della rimozione del trucco prevede:

  1. Apertura dei pori ponendo il viso su del vapore caldo (senza ustionarsi);
  2. Una volta che i pori sono aperti procedere con la detersione, il sapone non deve essere aggressivo, schiumogeno o rimuovere eccessivamente il sebo;
  3. Versare poche gocce di un olio vegetale su un batuffolo di cotone e massaggiare il viso;
  4. Sciacquare con acqua calda;
  5. Passare il latte detergente assicurandosi che il dischetto sia ben pulito e non vi siano tracce di trucco;
  6. Sciacquare con acqua fredda e procedere con il tonico.

Se si è di fretta saltare il vapore ma non saltare mai il detergente, l’olio ed il tonico che sono i passaggi fondamentali.

Voi come vi struccate il viso? Usate un struccante fatto in casa o preferite quelli che si trovano in commercio?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close