sabato, Settembre 23 2023

La salute del sistema respiratorio è di grande importanza per il benessere di tutto l’organismo, in quanto attraverso la respirazione si fornisce all’organismo ossigeno e lo si libera dall’anidride carbonica.

Gli organi che entrano in gioco in questo processo sono tanti e tutti rivestono la medesima importanza; per questo motivo, per prendersi cura del sistema respiratorio è necessario prestare attenzione al benessere di tutte le parti che compongono le vie aeree, oltre a quelle del sistema immunitario.

I problemi al sistema respiratorio sono facilmente riconoscibili perché si manifestano con sintomi tipici, quali ad esempio tosse secca o grassa, respirazione difficoltosa e dolore alla gola. Per trovare sollievo immediato, è possibile ricorrere a rimedi naturali o a farmaci da banco, disponibili in varie formulazioni e ideali per sedare la tosse, dare sollievo alla gola e tenere a bada i sintomi influenzali.

Quando i sintomi non accennano a migliorare entro breve tempo, è importante rivolgersi prontamente al proprio medico curante, in quanto i problemi alle vie respiratorie possono essere dovuti a diverse cause, anche piuttosto serie.

Com’è composto il sistema respiratorio e come funziona

Il sistema respiratorio è formato da diversi elementi che, collaborando tra loro, apportano ossigeno al sangue ed eliminano l’anidride carbonica.

Nello specifico, tale sistema è formato dalle vie aeree, ossia naso, faringe, laringe, trachea e bronchi, e dai polmoni. Durante la respirazione svolgono un ruolo essenziale anche il diaframma, la gabbia toracica e i muscoli intercostali.

Durante l’inspirazione, ossia la fase che consente all’organismo di recuperare ossigeno dall’esterno, i muscoli intercostali si contraggono, la cassa toracica si espande e si sposta verso l’alto, permettendo agli alveoli polmonari di accogliere l’aria, mentre il diaframma si appiattisce; nella fase di espirazione si ha invece un rilassamento dei muscoli intercostali e del diaframma, i quali, contraendo la cassa toracica e, di conseguenza, i polmoni, favoriscono l’espulsione dell’aria ormai povera di ossigeno.

Per raggiungere i polmoni, l’aria attraversa le vie aeree, procedendo in questo modo:

  1. entra dal naso, all’interno del quale viene riscaldata e pulita, grazie alla presenza del muco;
  2. passa nella faringe, supera l’epiglottide, adibita a impedire che il bolo penetri nelle vie respiratorie, e raggiunge la laringe, dove si trovano, tra l’altro, le corde vocali;
  3. procede attraverso la trachea, dove si trovano ciglia vibranti che, bloccando il passaggio di organismi o elementi estranei all’organismo, causano la tosse;
  4. raggiunge i bronchi, le ramificazioni poste al fondo della trachea e terminanti negli alveoli polmonari.

All’interno di questi ultimi avviene lo scambio che porta alla sostituzione dell’ossigeno con l’anidride carbonica.

Problemi alle vie respiratorie: i sintomi a cui prestare attenzione

I problemi alle vie respiratorie possono manifestarsi in vari modi, ma i sintomi più comuni sono:

  • la tosse grassa, ossia con catarro, oppure secca;
  • le difficoltà respiratorie, le quali possono presentarsi con fiato corto o con una vera e propria mancanza di respiro;
  • i dolori al petto, accompagnati spesso da un senso di pressione a livello del torace;
  • la produzione di espettorato;
  • il mal di gola.

A questi sintomi possono poi aggiungersene altri, non direttamente collegati con le vie respiratorie, come febbre, malessere generale, senso di stanchezza, dolori muscolari e perdita di peso.

Le malattie del sistema respiratorio

Tra le malattie più comuni che possono colpire il sistema respiratorio rientrano in primo luogo quelle di natura infettiva, come l’influenza e il raffreddore, le quali, se non adeguatamente curate, possono portare allo sviluppo di bronchiti e polmoniti.

Altre malattie, talvolta anche molto gravi, richiedono l’intervento di un medico, sono l’asma, la fibrosi polmonare, l’enfisema polmonare e il cancro, che può colpire qualsiasi parte del sistema respiratorio.

Anche le allergie possono portare alla comparsa di problemi respiratori.

Cosa fare per mantenerlo in salute

Mantenere le vie respiratorie in salute e prevenire le malattie più comuni è possibile. È sufficiente adottare dei piccoli accorgimenti quotidiani.

In primo luogo, al fine di limitare il rischio di incorrere in infezioni virali o batteriche, può essere d’aiuto rafforzare il sistema immunitario attraverso una dieta equilibrata e l’eventuale assunzione di integratori alimentari.

Per limitare l’esposizione a patogeni, ma anche a polveri e ad agenti inquinanti, i quali tendono ad accumularsi nei luoghi chiusi, è importante aerare i locali con regolarità, ricorrere a purificatori d’aria e utilizzare filtri che siano in grado di trattenere virus e batteri anche molto piccoli.

Anche il controllo dei livelli di umidità è molto importante, in quanto sia un ambiente troppo umido sia uno troppo secco e asciutto possono causare problemi alle vie respiratorie. Per questo motivo, può essere utile ricorrere a umidificatori e deumidificatori, a seconda della stagione e delle caratteristiche della propria abitazione.

Tra i fattori che possono favorire la comparsa di problemi all’apparato respiratorio rientra il fumo di sigaretta. È quindi importante evitare il fumo, sia attivo e che passivo, per preservare le proprie vie respiratorie.

Altri metodi preventivi consistono nell’evitare, per quanto possibile, di esporsi ad agenti inquinanti e nell’indossare Dispositivi di Protezione Individuale, come le mascherine, in luoghi in cui il rischio di esposizione risulta molto elevato.  È infine consigliabile praticare attività fisica in modo regolare.

Previous

Il deodorante fa male? Cosa c’è di vero?

Next

Strappo muscolare polpaccio: cosa fare, sintomi, cura e tempi di recupero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche