mercoledì, Giugno 19 2024

Ci capita spesso di assumere posizioni scorrette durante la giornata, soprattutto, se abbiamo un lavoro che ci tiene seduti alla scrivania per diverse ore.

Mal di schiena, cervicale, dolori alle gambe, sono solo alcuni dei sintomi legati alla scorretta postura.

È molto importante prendersi cura dello stato di salute della colonna vertebrale, e la ginnastica posturale ha come obiettivo proprio il miglioramento della postura tramite il rinforzo del tono muscolare.

La ginnastica posturale può essere antalgica, e quindi pensata per trattare il dolore, oppure preventiva, da intendere come educazione posturale per evitare la comparsa di disturbi alla colonna.

Agisce tramite trattamenti mirati ai muscoli statici e dinamici e ai distrutti deputati al sostegno e al movimento. I muscoli possono irrigidirsi, accorciarsi o indebolirsi, con effetti negativi sulla postura.

Quando fare ginnastica posturale?

La ginnastica posturale è indicata per la maggior parte delle patologie della colonna vertebrale. Oltre il mal di schiena, può essere utile per:

  • Cervicalgia: infiammazione delle vertebre superiori e del collo.
  • Lombalgia: dolore lombare.
  • Sciatalgia: infiammazione del nervo sciatico.
  • Ernia al disco: fuoriuscita di materia gelatinosa dal disco vertebrale.

Inoltre, è un ottimo rimedio anche per altre patologie come la scoliosi, la deviazione anomala della colonna, e l’artrosi, malattia degenerativa dovuta all’invecchiamento che provoca il deterioramento delle articolazioni.

Effetti benefici della ginnastica posturale

Lavorare sul recupero della postura corretta tramite la ginnastica posturale porta benefici sia al fisico che alla mente.

Ridurre le tensioni muscolari e il dolore, acquisire un corretto equilibrio e maggiore consapevolezza dei movimenti, fa della ginnastica posturale un ottimo alleato anche per ridurre lo stress.

Non ci sono limiti d’età per praticare questo tipo di ginnastica, l’importante è farlo in modo consapevole, facendosi seguire da un professionista.  Vediamo quali sono i benefici principali.

Correzione della postura

Recuperare la postura corretta porta molti altri vantaggi, oltre a prevenire patologie della colonna vertebrale o a dare sollievo dal dolore, e si acquisisce maggiore consapevolezza di quelle che sono le posizioni da evitare.

Con la ginnastica posturale si impara qual è il modo giusto di fare determinati movimenti, come sedersi o anche come camminare correttamente.

Rinforzo dei muscoli

Durante le varie sedute di ginnastica posturale, il paziente fa un lavoro sulla parte superiore e inferiore del corpo, con esercizi che mirano al rinforzo muscolare.

Un lavoro importante soprattutto dopo interventi chirurgici o in presenza di patologie muscolo-scheletriche di grave entità, condizioni che possono provocare una debolezza muscolare importante.

Migliori funzionalità motorie

Praticare questo tipo ginnastica aiuta la persona ad avere una migliore consapevolezza del proprio corpo.

Dopo diverse sedute si assiste a una capacità maggiore di gestione dei movimenti e a una maggiore percezione del corpo nello spazio.

Tutto questo si ripercuote positivamente sulle funzionalità motorie, in particolare, in soggetti anziani che tendono ad avere una minore mobilità.

Riduzione dello stress

Con gli esercizi posturali, la muscolatura generale viene potenziata e vengono coinvolti anche i muscoli della respirazione.

I movimenti compiuti provocano un rilassamento generale del corpo, inoltre, è un’attività fisica che porta gli stessi benefici di una sessione di allenamento, riducendo così lo stress accumulato.

Miglioramento dell’equilibrio

La ginnastica posturale migliora l’equilibrio rafforzando i muscoli stabilizzatori del corpo, come quelli del core, che sono essenziali per mantenere una postura corretta e controllare i movimenti.

Questo tipo di esercizi favoriscono una maggiore coordinazione motoria, riducendo così il rischio di cadute.

Inoltre, mantenere una postura corretta e avere una buona flessibilità muscolare aiuta a prevenire infortuni legati a movimenti errati o a sforzi eccessivi.

Quindi, è evidente che la ginnastica posturale è una pratica fondamentale per migliorare la qualità della vita, per prevenire dolori e infortuni grazie a una postura corretta e a una maggiore consapevolezza del corpo. Integrarla nella routine quotidiana favorisce il benessere fisico e mentale.

Previous

6 settimane di gravidanza: sintomi e quando fare l’ecografia

Next

Stress da lavoro correlato: cos’è e cosa fare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche