domenica, Luglio 21 2024

Un punto nero sottopelle difficile da rimuovere è sia antiestetico che fastidioso, ed in alcuni casi anche doloroso. È necessario, quindi, rimuoverlo in modo sicuro, utilizzando strumenti e/o prodotti appositi.

Non bisogna schiacciarlo con le mani, altrimenti si rischia di irritare ulteriormente la zona interessata ed introdurre batteri nei pori, aggravando la situazione.

Estrattore di punti neri

Uno dei metodi più semplici ed efficaci per rimuovere un punto nero profondo è  utilizzare un estrattore di punti neri, noto anche come levacomedoni.

Infatti questo strumento di metallo, dotato di un piccolo occhiello, facilita l’estrazione delle impurità.

Per utilizzarlo correttamente, è consigliabile iniziare il processo di estrazione dopo una doccia oppure un bagno caldo, poiché il vapore e l’acqua calda ammorbidiscono la pelle e aprono i pori. Prima del trattamento, è inoltre essenziale pulire accuratamente la cute con prodotti specifici e/o effettuare un peeling.

A questo punto è possibile posizionare la punta dell’occhiello direttamente sul punto nero da rimuovere, premere leggermente ed aumentare gradualmente la pressione fino alla completa fuoriuscita del sebo accumulato sotto la pelle.

Fatto ciò, è bene risciacquare accuratamente la zona interessata, applicare un tonico per chiudere i pori e stendere una crema ad azione lenitiva.

È fondamentale lavare il levacomedoni e disinfettarlo dopo ogni utilizzo, per evitare che eventuali batteri presenti sullo strumento possano causare infezioni o irritazioni alla pelle.

Aspiratore di punti neri

Un altro strumento particolarmente utile per  combattere le impurità è l’aspiratore di punti neri. Si tratta di un dispositivo che funziona grazie ad una tecnologia aspirante, in grado di creare una lieve pressione a contatto con la pelle.

Questo processo genera un vuoto d’aria tra la pelle ed il beccuccio, permettendo di eliminare facilmente, rapidamente e senza dolore le impurità, liberando i pori.

Anche in questo caso, è consigliabile utilizzare il dispositivo quando i pori sono ben dilatati, quindi dopo una doccia o un bagno caldo, oppure riscaldando la pelle con un asciugamano inumidito con acqua calda.

Dopo l’estrazione del punto nero, è utile applicare un asciugamano freddo sulla pelle per far chiudere i pori e successivamente stendere una crema idratante lenitiva.  È importante, poi, pulire il beccuccio dell’aspiratore sotto l’acqua corrente per rimuovere i batteri accumulati durante l’utilizzo del dispositivo.

Cosmetici

È possibile rimuovere i punti neri e le impurità profonde anche avvalendosi di prodotti cosmetici, l’importante è scegliere quelli contenenti gli ingredienti più adatti al problema e dermatologicamente testati. Ecco alcune ottime soulzioni contro i punti neri sottopelle.

Esfolianti

L’ingrediente chiave è l’acido salicilico, una molecola dalle proprietà antiossidanti ed antibatteriche. In alternativa è possibile optare per uno scrub meccanico, ovvero in prodotto arricchito da particelle come granuli o microsfere, che rimuovono le cellule morte più superficiali.

Strisce per punti neri

I cerottini per i punti neri sono dei prodotti cosmetici che permettono di eliminare i comedoni aperti situati sulla “zona T”, ovvero naso, mento e fronte.

Si applicano sulla pelle ben detersa ed asciutta, e vanno lasciati agire per circa un quarto d’ora, così da consentire ai principi attivi di aderire ai pori. In seguito, è necessario rimuoverli con uno strappo deciso, così da “strappare” anche le impurità dai pori.

Maschera viso

Aderisce alla pelle, aiutando a eliminare cellule morte, impurità e residui che possono ostruire i pori e causare punti neri.

Esistono diverse tipologie di maschere per punti neri. Quelle in crema si applicano sul viso e devono essere lasciate in posa per un certo periodo prima di essere risciacquate. Le maschere in stoffa, invece, sono impregnate di sieri attivi che penetrano profondamente nei pori per dissolvere le impurità.

Le maschere peel-off, invece, si solidificano una volta applicate e, quando vengono rimosse, portano via con sé le impurità intrappolate nei pori.

È importante sottolineare che i prodotti cosmetici tendono ad avere un effetto più delicato e sono ideali per uniformare e levigare la pelle, piuttosto che per agire direttamente su un punto nero sottopelle.

Previous

Acqua depurata e salute

Next

Visita neurologica: come si svolge e quando richiederla?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche