Home » Rimedi Naturali » Olio di mandorle dolci: proprietà, benefici, uso e controindicazioni
Olio di mandorle dolci: proprietà, benefici, uso e controindicazioni. Scopri le proprietà dell'olio di mandorle dolci, a cosa serve, come usarlo per la cura dei capelli e della pelle, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Olio di mandorle dolci: proprietà, benefici, uso e controindicazioni

Olio di mandorle dolci, scopriamo le sue proprietà, i benefici, gli usi e le eventuali controindicazioni.

Quanti cosmetici utilizzate di solito per corpo e capelli? Se siete stanche di acquistarne sempre troppi potete orientarvi su quest’olio che è di giovamento per tutto il vostro corpo.

Olio di mandorle dolci: dalle mandorle all’olio

Più o meno tutti conosciamo le virtù delle mandorle e che ne esistono di due tipi: amare e dolci. Quelle amare sono pericolose perché contengono acido cianidrico che è tossico. Anche dalle mandorle amare si estrae l’olio che però non va ingerito.

Il Prunus dulcis è una pianta facente parte delle Rosaceae originaria dell’Asia centro occidentale. Diffusasi in Grecia e scoperta dai Fenici fu importata in Sicilia dove le attribuirono il nome di noce greca.

L’albero può raggiungere i cinque metri di altezza con un fusto liscio e grigio e foglie lanceolate. Ha una splendida fioritura bianco rosata che compare in primavera. Il frutto ha un guscio che contiene la mandorla da cui si possono ricavare sia latte che olio.

Come ben sappiamo le mandorle sono ricche di nutrienti importanti (fibre, magnesio, ferro e calcio, proteine, vitamine E e B).

Dalle mandorle dunque si estrae l’olio di due tipi: alimentare e cosmetico.

Olio di mandorle dolci: proprietà e benefici

L’oleum amygdalae è un olio che ha un sapore ed un odore vagamente similari alle nocciole, si ottiene dalla spremitura a freddo perché irrancidisce molto velocemente se è esposto a luce e calore.

Dunque, ecco cosa contiene l’olio di mandorle:

Vediamo le proprietà ed i benefici dell’olio di mandorle:

  • nutre la pelle, è particolarmente indicato per chi ha una cute secca e disidratata con anche prurito e dermatiti;
  • antiage, è una delle proprietà più note perché difatti quest’olio aiuta a conservare la pelle il più a lungo giovane;
  • antismagliature, è forse uno dei pochi rimedi efficaci contro le smagliature (ci vuole tempo però) che aiuta contro questo inestetismo ma che soprattutto lo previene. Si consiglia infatti di usarlo in caso di diete dimagranti e gravidanza;
  • nutre i capelli, ridona vitalità e lucentezza ai capelli secchi e sfibrati, inoltre usato in spiaggia aiuta a proteggere la chioma dai danni della salsedine;
  • analgesico, può blandamente aiutare contro dolori articolari e muscolari se usato con massaggi riscaldati con l’aggiunta magari di poche gocce di un olio essenziale (ginepro ad esempio);
  • pulisce la pelle, ha una profonda azione purificante, aiuta a rimuovere trucco ed impurità;
  • lassativo, l’olio per uso alimentare aiuta a riequilibrare l’intestino e ne migliora il funzionamento;
  • rafforza il sistema immunitario;
  • migliora la digestione;
  • aiuta a regolare la pressione per via del buon contenuto di potassio;
  • favorisce un buon funzionamento del sistema nervoso;

Olio di mandorle dolci: le ricette di bellezza e gli usi

Di fondo l’olio può essere usato come base per sciogliere oli essenziali o da solo.

Se ad esempio vogliamo un massaggio rilassante andremo ad unire all’olio di mandorle dolci un paio di gocce di olio essenziale di lavanda. Se invece ci serve un massaggio lenitivo andremo ad unire dell’olio di camomilla o di calendula. In caso di dolori è utile un olio di ginepro. Se il problema è la cellulite, unite al massaggio dell’olio essenziale di geranio o di arancio amaro.

Partiamo dai piedi per gli illustrare gli utilizzi che si possono fare dell’olio. Se i piedi son stanchi e gonfi basta prendere dell’olio di mandorle dolci ed unirlo a poche gocce di un olio alla menta o alla lavanda, il relax è assicurato.

Gambe irritate dalla depilazione? Prendete dell’olio o del burro di cocco, lo amalgamate con l’olio di mandorle e massaggiate fino a completo assorbimento.

Salendo alle cosce proseguendo per natiche e pancia possono svelarsi inestetismi quali smagliature e cellulite. In questo caso ci occorre una base che può essere un fango d’alghe o dell’argilla verde a cui andiamo ad unire un olio essenziale (arancio amaro o geranio) e dell’olio di mandorle. In caso di cellulite aggiungeremo del caffè forte liquido.

Il seno è molto importante, è soggetto a smagliature, a ragadi e soprattutto ai segni del tempo. Tutte le sere bisogna aver cura di spalmare il nostro olio di mandorle con l’aggiunta di olio di argan o del burro di karitè. In questo massaggio includiamo collo e braccia.

Arriviamo al viso, qui è importante definire la tipologia della pelle. Se anche però avessimo a che fare con una pelle grassa non spaventiamoci, basta usare una minore quantità di olio. In primis, lo si può usare per pulire la pelle e rimuovere trucco e sporco, ne bastano poche gocce.

Se invece dobbiamo usarlo in una maschera per il viso lo possiamo unire al miele, all’argilla, ad un frutto frullato ed allo yogurt.

Molto importante è lo scrub, in questo caso il fine è ottenere una pasta granulosa che rimuova le cellule morte.

Non dimentichiamo le mani che sono importantissime da curare. Possiamo fare un massaggio con dell’olio di mandorle unito a burro di cocco, miele e la polpa ad esempio di avocado.

In ultimo i capelli per nutrirli e districarli bene, ma anche per renderli lucenti, fare un impacco di olio e uova (va bene anche la maionese) mezz’ora prima dello shampoo.

Ecco qualche ricetta.

Scrub per il corpo

occorrente:

  • polvere di cacao amaro,
  • zucchero di canna,
  • miele,
  • olio di mandorle dolci.

Impastare gli ingredienti fino ad ottenere un composto granuloso da massaggiare sotto la doccia.

Impacco per le mani e i piedi

occorrente:

  • mezzo avocado,
  • miele,
  • olio di mandorle dolci,
  • 2 cucchiaini di burro di cocco.

Frulla l’avocado ed il burro di cocco, unire l’olio ed il miele. Massaggiare sulle mani, i piedi e le unghie. Lasciar agire venti minuti.

Maschera nutriente per il viso

occorrente:

  • miele,
  • un quarto di papaya,
  • un tuorlo d’uovo,
  • olio di mandorle dolci.

Sbucciare e pulire la papaya, frullare con il tuorlo. Aggiungere miele ed un cucchiaino di olio di mandorle dolci. Lasciare in posa 15 minuti.

Non ingerire l’olio per uso cosmetico e non adoperarlo su ustioni e ferite.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close