Home » Benessere » Ridere fa bene alla salute: ecco perché dovresti ridere più spesso
Ridere fa bene alla salute e rinforza la mente. Scopri perché ridere fa bene alla salute e quali sono gli effetti benefici per il nostro organismo e l'importanza per la salute di una buona risata.

Ridere fa bene alla salute: ecco perché dovresti ridere più spesso

Ridere fa bene alla salute, è un dato di fatto. Eppure quante volte ci capita di ridere sul serio? Durante la nostra giornata siamo presi dagli impegni e dai problemi e difficilmente troviamo tempo e motivi per ridere.

La nostra società sovente promuove troppo la serietà, circoscrivendo le risate a momenti particolari, difatti chi ha la tendenza a ridere molto ed a trovare il lato buffo di tutto è giudicata immatura. Dovremmo ribaltare questo stereotipo.

Ridere non è un momento da relegare ad una certa situazione di comicità e ludicità ma è un vero e proprio esercizio per stare meglio, per ritrovare il buon umore, aiutare l’organismo e scacciare ansia e depressione.

Non ci credete? Provate a ridere per 15 – 20 minuti al giorno, tutti i giorni e vediamo se inizierete a notare la differenza.

“Cosa fanno tanti galli sotto terra? …………………………… Una galleria!”

Ridere fa bene: i vantaggi della risata

Una piccola freddura per strappare un sorriso a qualcuno dovrebbe sempre esser ben accetta.

Non è che io stia parlando di ridere sguaiatamente, basta anche fare un sorriso.

Perché ridere fa bene alla salute?

  • Ne trae giovamento il cervello, la risata aiuta ad aumentare la creatività, allontana ansia e stress ed aiuta ad esser meno chiusi;
  • Ridere rinforza il sistema immunitario, ci credereste? Chi ride di più si ammala di meno!
  • L’umore ovviamente, ridere ci aiuta a rilassarci ed a sentirci meglio ed a prevenire depressione, panico ed ansia anche grazie al fatto che si liberano le endorfine;
  • Il cuore ne trae giovamento perché è più protetto dalle malattie cardiovascolari quali l’arteriosclerosi ad esempio;
  • I muscoli, difatti ridere stimola i muscoli facciali (20 addirittura), l’addome e il diaframma;
  • I polmoni, quando si ride si respira meglio e si rilassano le fibre lisce dei bronchi;
  • Fegato ed intestino, la risata li aiuta nei loro compiti anzi ne migliora le funzioni;
  • La circolazione, ridere migliora la circolazione del sangue;
  • La pelle, ridere aiuta ad ossigenarla e a renderla più tonica (non è vero che fa venire le rughe).

La questione del sistema immunitario è molto importante: lo stress c’indebolisce e fa sì che ci ammaliamo più facilmente mentre invece ridere aiuta la produzione di anticorpi.

La serotonina e le endorfine sono i principali ormoni che si liberano quando ridiamo e sono i nostri migliori alleati contro il cortisolo e l’epinefrina che invece causano stress e tensione.

Infine ridere abbassa la soglia di percezione del dolore.

“Qual è il metallo preferito dalle rane? …………………… Lo stagno!”

Ridere fa bene: curiosità

Che ridere faccia bene all’umore ed alla salute non è una scoperta recente. I buddisti ed i cinesi hanno da tempo scoperto l’importanza di una sana risata. I buddisti considerano quindi minuti di risata l’equivalente di sei ore di meditazione mentre i cinesi associano la risata, Xiao, al suono al meridiano principale del cuore.

Ridere fa bene: lo yoga della risata

Chi di voi conosce lo yoga della risata? E’ stato inventato da Madan Kataria, un medico indiano di Mumbay. Secondo la sua teoria la risata è un fenomeno naturale e coinvolgente, per cui la risata è contagiosa. S’inizia con una risata simulata che poi diventa presto autentica ed il corpo ne trae tutti i benefici sopra elencati.

La sessione si svolge in modo semplice: stretching, vocalizzazioni, respirazione, battito delle mani e poi gli esercizi delle risate, la sessione termina con la “Meditazione della Risata”.

“Non so se mi spiego…………disse il tovagliolo!”

Ridere fa bene alla salute: la terapia della risata

Si chiama “Geontologia” ed è il termine tecnico della terapia della risata. Si tratta dello studio dell’applicazione della risata come terapia per guarire e prevenire. In pratica la branca della medicina chiamata PNEI (PsicoNeuroEndocrinoImmunologia) studia il rapporto che intercorre fra sistema nervoso, sistema immunitario e sistema endocrino.

Forse con questo esempio vi è più chiaro: i clown dottori, girano per gli ospedali nei reparti facendo ridere i pazienti, i bambini soprattutto. La comicoterapia è nata negli anni ’80 in USA dove iniziarono a comparire i primi clown negli ospedali.

Il caso più clamoroso di stabilizzazione grazie alla risata fu quello di Norman Cousins: si ammalò di spondilite anchilosante (infiammazione cronica alla colonna vertebrale) con cupe previsioni per il futuro. Ebbene, grazie alla terapia della risata, Norman è guarito e si è dedicato alle ricerche dei benefici della risata in ambito terapeutico.

Come dimenticare il dott. Hunter Patch Adams? Il pioniere dei clown in corsia, su cui fu girato anche un film. Adams ha sempre sostenuto e portato avanti la tesi secondo cui la risata è la miglior terapia.

Anche in Italia abbiamo molti clown in corsia ma anche studi e rilevazioni fatte su pazienti a cui viene somministrata la terapia del sorriso. Nei pazienti affetti da tumori è stato riscontrato che ridere incrementava la produzione di cellule T, ovvero le natural killer che contrastano le cellule malate.

“E adesso facciamo i conti!” dissero i Marchesi decaduti.

Consigli da mettere in pratica

  1. cerca video di scherzi ma anche di risate contagiose;
  2. sdraiati sul letto ed inizia a ridere, all’inizio sarà forzato ma ben presto sgorgherà una risata naturale;
  3. ricorda tutti gli avvenimenti divertenti e ridi;
  4. fai a gara di barzellette e freddure con qualcuno;
  5. leggi le vignette comiche;
  6. guarda film comici;
  7. fatti fare il solletico;
  8. coinvolgi gli altri nella risata…perchè la risata è contagiosa!
  9. ridi anche quando non c’è molto da ridere;
  10. fai sedute di rilassamento, respirazione training autogeno.

Ridi che ti passa!


Un Commento

  1. Ridere indebolisce il sistema immunitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close