Home » Salute » Scegliere il materasso giusto: una scelta di salute per dormire bene
materassi
materassi

Scegliere il materasso giusto: una scelta di salute per dormire bene

Scegliere il materasso giusto: una scelta di salute per dormire bene

L’importanza del sonno a volte è notevolmente sottovalutata ancora oggi. Quando invece le ore che si passano sul letto dovrebbero essere curate tanto quanto la nostra alimentazione o il nostro allenamento fisico quotidiano. Sono tanti i fattori che influiscono sulla qualità del sonno: dai nostri orari e abitudini di vita alla capacità di lasciarsi alle spalle pensieri e preoccupazioni e, non da ultimi, dormire in posizione corretta e su un materasso adeguato.

Già, perché anche i materassi sono indispensabili per trascorrere notti serene e riposanti in ogni stagione. I materassi hanno un posto d’onore nelle nostre case: è grazie a un materasso di qualità che ci si risveglia rigenerati e si combatte il mal di schiena.

In questo articolo vedremo: l’importanza del sonno, le posizioni più adatte per evitare dolori articolari e mal di schiena, consigli per scegliere il materasso giusto e acquistare quello giusto per le nostre esigenze. È importante sapersi districare tra caratteristiche differenti e scegliere venditori affidabili, magari anche online.

Perché è assolutamente necessario trovare, per noi e tutta la famiglia, i migliori materassi online che siano comodi, duraturi e… a portata di portafoglio.

Dormire bene: l’importanza di un sonno di qualità

Il sonno è fondamentale durante l’arco della nostra vita. Basti pensare che passiamo un terzo di essa a dormire. Questo intervallo di tempo, però, non è ‘inutile’, anzi indispensabile per la conservazione di :

  • Funzioni cognitive ;
  • Funzioni immunologiche ;
  • Protezione cardiovascolare ;
  • Riparazione tissutale ;

Questo intervallo di tempo, però, non è “inutile”. Anzi!  Ma cosa accade, quindi, quando dormiamo male ? Succede che possono presentarsi i seguenti sintomi :

  • Cambiamenti repentini dell’umore ;
  • Stress e ansia ;
  • Problemi di concentrazione e attenzione ;
  • Stanchezza eccessiva ;
  • Significativa irritabilità ;

Ma non solo: il sonno aiuta anche una serie di processi interni organici. Infatti, mentre gli organi continuano a lavorare, tutto il nostro corpo rallenta e perché l’organismo abbia tempo di riposare e rigenerarsi.

Le posizioni meno corrette per dormire

Le posizioni sbagliate che si assumono durante il sonno purtroppo tendono a ripercuotersi sulla vita quotidiana, un po’ come accade con la postura quando si cammina o si è seduti davanti al PC. Per questo è fondamentale assumerne di corrette, al fine non solo di riposare bene, ma di stare bene anche durante il giorno.

Vediamo, prima di tutto, quelle meno positive per il nostro benessere: :

  • dormire a pancia in giù: in questa posizione la testa è inclinata di lato e questo porta a conseguenze negative per il collo, la colonna vertebrale e l’intera schiena ;
  • dormire in posizione fetale: errata per il collo e la colonna vertebrale che soffrono, non avendo alcun tipo di supporto in questa posizione. Questa incide anche sulla respirazione corretta notturna ;
  • dormire a stella : con le mani sopra la testa che premono e fanno pressione, facendo soffrire l’intera colonna ;

La posizione più corretta per dormire

Volete sapere qual’è la posizione più corretta per dormire? Quella a pancia in su, con le braccia allineate lungo i fianchi. In questo caso non avremmo alcun tipo di pressioni, né a carico del collo e né a carico della spina
dorsale.

Scegliere il materasso giusto: le caratteristiche da considerare

Al momento di scegliere il materasso giusto è necessario fare attenzione a qualche punto. Iniziamo
dalle tipologie di materassi:

  • un materasso a molle, per essere davvero confortevole e duraturo, deve avere le molle insacchettate singolarmente: questo è il trucco che garantisce un ottimo sostegno, zero fastidi e soprattutto una lunga durata del prodotto;
  • Un materasso memory foam deve essere giudicato in base alla qualità della stessa. In breve, parliamo di densità della schiuma: per essere di qualità non deve mai scendere sotto i 25 kg/m³;

Occhio alle dimensioni e alla compatibilità con la rete del letto di casa: attenzione ad alcune combinazioni tra rete e tipologia di materasso (a molle o in schiuma), che garantiscono o meno la lunga durata del prodotto.

Apprese queste tre informazioni iniziali, è necessario farsi un’altra domanda: di cosa abbiamo bisogno? Le risposte possono essere molteplici, a partire dalla dimensione – materassi matrimoniali o materassi singoli – alla composizione – meglio scegliere materassi a molle o materassi memory foam?

Per trovare la risposta a questa domanda dobbiamo quindi partire da noi. Se dormiamo con un partner, ad esempio, è importante che il materasso sia confortevole per entrambi senza essere troppo soffice, poiché è fondamentale che “assorba” il movimento della compagna o del compagno per farci dormire tranquilli.

Se soffriamo di mal di schiena, invece, il nostro materasso dovrà avere il giusto mix di rigidità e di morbidezza, per non irrigidirci ulteriormente. E se abbiamo entrambe le esigenze? Ci sono materassi matrimoniali “completi”, come ad esempio un materasso memory foam con molle insacchettate, che garantisce comfort estremo e indipendenza del sonno. Un esempio è il materasso Supremo Benessere di Hypnia.

Comprare il materasso: l’opzione online

Acquistare prodotti online può avere molti vantaggi: una vetrina di scelta più ampia, la consegna a domicilio, un risparmio considerevole. Ci sono alcuni acquisti però, che per l’importanza che hanno necessitano di una ricerca particolare ed esaustiva ed i materassi sono uno di questi.

Si può avere l’impressione che solo provandolo immediatamente si possa essere sicuri della sua qualità. In realtà, non è così: non è testando il materasso pochi minuti in un negozio che si può capire se ci si dormirà bene per tanti anni, quanto capirne attentamente le caratteristiche e la composizione prima di acquistarlo.

Insomma, non solo scegliere non è semplice ma talvolta non è le neanche capire cosa stiamo cercando. In questo caso tra i vantaggi della scelta online, ci sono anche tool appositi che permettono di effettuare test online per trovare la tipologia di materasso perfetto per noi e da lì iniziare a valutare le offerte disponibili.

Come trovare un sito affidabile per comprare materassi online

Eccoci arrivati all’ultimo consiglio, davvero importante: come scegliere tra le piattaforme online quella più affidabile per comprare i nostri materassi? Destreggiarsi tra la giungla di siti web non è semplice, e si può aver paura di incappare in qualche brutta sorpresa.

Ecco quindi qualche dettaglio “furbo” a cui fare attenzione:

1. Periodo di prova e reso gratuito: è fondamentale, quando si acquista un materasso online, poterlo provare per un tempo sufficientemente lungo da capire se davvero ci ha migliorato la qualità del sonno. Un buon periodo di tempo? Un minimo di due / tre mesi. Con la possibilità di reso gratuito poi, si possono dormire sonni più tranquilli fin da subito.

2. Pagamento a rate: comprare un materasso di buona qualità a un piccolo prezzo è possibile, pur stando attenti alla composizione e alle sue caratteristiche. Tuttavia, poter dormire bene deve essere alla portata di tutti: un’azienda seria e affidabile offre sempre la possibilità di dividere il pagamento a rate.

3. Consegna a domicilio: sembra una banalità, ma spesso non lo è. Le nostre giornate sono spesso concitate, ricche di impegni lavorativi e familiari, e una consegna a domicilio può creare più problemi di quanto sembri: un sito di vendita online di materassi che ci consente scegliere il giorno della consegna a domicilio è da considerare ottimo.

4. Recensioni: navigare il sito web del brand alla ricerca di recensioni e opinioni dei clienti, anche dall’estero se il marchio non è italiano, e le pagine social, può essere un ottimo punto di partenza per scegliere il brand giusto e non avere problemi in futuro. Non sono tanto importanti le recensioni top, quanto capire quali siano stati i difetti negli ordini e se l’azienda se ne è occupata in maniera adeguata.

Autore Redazione Portalebenessere.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *