Home » Alimentazione » Arance: benefici, proprietà, uso e controindicazioni
Arance: proprietà, benefici, uso, rimedi e controindicazioni. Scopri le proprietà benefiche dell'arancia, perché fanno bene alla salute, come usare le arance in cucina o come rimedi naturale, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Arance: benefici, proprietà, uso e controindicazioni

L’arancia è davvero una grande riserva di vitamina C? Cosa sappiamo veramente sulle proprietà delle arance e i benefici per la salute? Scopriamolo insieme in questo articolo!

In realtà forse ne sappiamo troppo poco ed è giunto il momento d’indagare.

Arance: caratteristiche generali

Arancia proprietà e benefici

L’arancio, il cui vero nome è Cytrus Sinensis, è un sempreverde della famiglia delle Rutacee, nato probabilmente dall’incrocio fra un pompelmo ed un mandarino, avvenuto in terra orientale.

L’arancio può raggiungere una considerevole altezza, lo si riconosce dalle foglie larghe, dai bianchi fiori profumati e naturalmente dai frutti arancioni, che raggiungono la maturazione in tempi diversi a seconda della specie, comunque da novembre a maggio.

Esistono vari tipi di arance, in primis occorre distinguere fra arance amare ed arance dolci, quindi individuarne la varierà:

  • il Tarocco
  • il Sanguinello
  • il Moro
  • il Washington Navel
  • il Valencia
  • la Navelina
  • la Belladonna
  • l’Ovale

Fra questi i più diffusi sono il Moro ed il Tarocco, che si trovano da dicembre a marzo.

Come dicevamo l’arancio è un ibrido del Sol Levante, che è arrivato nel nostro continente nel XIV secolo con le navi portoghesi (da cui il nome Portogallo per chiamare l’arancia).

Probabilmente in realtà, la Sicilia, dove la si chiamava melarancia, già lo conosceva e coltivava. Secondo una tradizione il primo arancio fu portato da un monaco benedettino nel 1220 a Roma; si sospetta che invece la pianta sia stata sottratta, o forse portata in Sicilia, dagli arabi (IX-XI secolo d.C.) che chiamano l’arancia burtuqāl (arancia dolce) o nāranğ (arancio amaro). E’ interessante come l’etimologia del nome “arance” indichi precisamente il luogo da cui arrivano, in Germania, ad esempio, li si chiamava mele cinesi mentre nel resto delle zone in cui era diffusa il nome faceva sempre riferimento all’etimologia portoghese.

Le proprietà benefiche dell’arancia

Qual è il segreto delle arance per essere fonte di benefici tanto importanti per l’organismo?

Le arance contengono:

  • fibre
  • acqua
  • carboidrati
  • proteine
  • fosforo
  • magnesio
  • potassio
  • zinco
  • calcio
  • vitamina A, C, E, B1, B3 e B5
  • amminoacidi: acido aspartico e glutammico, arginina, glicina, lisina, prolina, serina, tirosina e treonina
  • acido ascorbico
  • esperdina

L’olio essenziale dell’arancio contiene:

  • limonene
  • monoterpene
  • lnalolo
  • geraniale
  • cumarine
  • furocumarine
  • nerale
  • aldeidi

L’essenza di neroli che si estrae dai fiori d’arancio contiene:

  • citroflavonoidi,
  • carotenoidi
  • flavanoni
  • antocianine (cianidin-3-glucoside)
  • acidi idrossicinnamici (ferulico, cumarinico,caffeico)

Proprietà e benefici delle arance:

  • Rafforzano il sistema immunitario: essendo ricche di vitamina C che protegge dai virus e dell’attacco dei batteri;
  • Protegge il sistema cardiovascolare: l’arancia difatti contiene diversi principi attivi che aiutano le vene a rafforzarsi contro il rischio di trombosi;
  • Protegge dall’invecchiamento, ovvero dall’ossidazione delle cellule e contrasta la diffusione dei radicali liberi grazie agli antociani e quindi previene l’arteriosclerosi e le malattie causate dall’invecchiamento;
  • Proprietà antianemiche: la vitamina C è alleata del ferro e ne favorisce l’assorbimento;
  • Rafforza la vista, grazie alla vitamina A;
  • Proprietà antiallergiche ed antinfiammatorie: grazie all’esperdina che aiuta a contrastare le infiammazioni delle articolazioni e la comparsa della gotta;
  • Proprietà antistress: il succo dell’arancia è un vero toccasana in caso di stress e prolungato affaticamento;
  • Protegge l’apparato digerente ed il fegato: l’arancia è alleata dello stomaco, poiché previene la comparsa delle ulcere e della digestione inoltre aiuta il fegato e stimola la bile;
  • Aiuta il colon: l’arancia è utile per regolarizzare le funzioni intestinali, riesce a placare le crisi diarroiche ma anche a porre fine alla stipsi grazie alla grande riserva di fibre e pectina;
  • Protegge l’apparato urinario impedendo la formazione di calcoli renali;
  • Antidiabetico: le arance essendo povere di zuccheri sono un frutto ideale per chi soffre di diabete poiché riescono a regolare i livelli di glucosio nel sangue;
  • Protegge il sistema respiratorio: è noto che la vitamina C aiuti a risolvere i problemi di allergia, respirazione nonché tosse;
  • Antitumorale: le arance sono ottime alleate per proteggersi dai tumori e per combattere il cancro ai polmoni;
  • Alleate della dieta: l’arancia è considerata un ottimo spuntino spezzafame;
  • Contrasta l’ipertensione: bere molto succo d’arancia aiuta, grazie al potassio ed al sodio, a contrastare la pressione alta, regolarizzandola;
  • Proteggono le ossa: grazie al magnesio.

Arance: uso e rimedi naturali

Dopo aver scoperto i benefici e le proprietà delle arance, ora scopriamo i più disparati usi e rimedi naturali.

Se hai, ad esempio, un problema di cellulite, l’olio essenziale di arancio amaro è ottimo per effettuare dei massaggi che riducano l’inestetismo, non solo è un ottimo antiage difatti lo si trova spesso nei cosmetici, anche sotto forma di neroli (ovvero l’olio essenziale che si estrae dai fiori).

Lo sapevi che…dell’arancia non si butta via niente: la parte bianca contiene rutina che aiuta l’assimilazione della vitamina C, inoltre la parte bianca, applicata sui taglietti e ferite accelera la cicatrizzazione ed infine la si può mangiare per regolare l’intestino poiché ricca di fibre.

Si trovano in commercio preparati a base di arancio amaro per favorire la digestione e per accelerare il dimagrimento grazie all’effetto termogenico.

Alcuni rimedi naturali a base di arance prevedono l’uso delle foglie essiccate, con cui si prepara un decotto che ha proprietà sedative, specie per la tosse, diuretiche, antispastiche e digestive. Con i fiori essiccati invece si preparano rimedi naturali per il buon riposo e per ridurre i livelli di acido urico nel sangue.

Per sfruttare le proprietà diuretiche dell’arancio lo si può mangiare così com’è, oppure ci si possono fare dei dessert con le fette crude su cui viene spolverizzata della cannella e grattugiato poco cioccolato amaro, si possono aggiungere le insalate oppure si può bere la spremuta, che va bevuta subito perché la vitamina C a contatto con l’aria si ossida perdendo le sue proprietà.

Le bucce d’arancia non vanno buttate! Si possono essiccare per sfruttarne l’aroma, si possono bruciare per diffondere il benefico profumo o utilizzare grattugiate nei dolci e per insaporire i vini dolci, oppure si possono candire.

Eliminare le rughe? Se ti avanza un po’ di spremuta non buttarla ma lavati il volto, la sera, la pelle del tuo viso diventerà più elastica e le rughe si attenueranno.

E se il problema è l’acne?

Prepara questa maschera antiacne all’arancia: mescola il succo di un’arancia, il succo di un limone con mezza mela frullata, 3 cucchiai di argilla bianca, 1 goccia di tea tree oil ed un albume montato a neve. Tieni in posa mezz’ora minimo.

Capelli grassi? Lavali con l’arancia e l’aceto di mele aggiunti allo shampoo. Capelli spenti? Mischia del cioccolato amaro in polvere con un tuorlo, succo d’arancia e di limone quanto basta per rendere il tutto cremoso. Lascia in posa minimo 2 ore. Se hai i capelli chiara usa l’hennè neutro al posto del cioccolato.

Raffreddore ed influenza? Aggiungi un pizzico di curcuma, di zenzero ed un cucchiaino di miele alla spremuta!

Arance: controindicazioni ed effetti collaterali

Le arance non presentano particolari controindicazioni. Tuttavia se ne sconsiglia l’assunzione se ne si è allergici e l’assunzione del succo a stomaco vuoto se si soffre di gastrite.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close