Home » Alimentazione » Centrifugati energizzanti: ricette facile e veloci
Centrifugati energizzanti ricette facile e veloci

Centrifugati energizzanti: ricette facile e veloci

Può capitare di sentirsi stanchi e giù di tono, ci vengono in aiuto i centrifugati energizzanti. Quando si avvicina l’inverno o nelle giornate torride, quando l’arrivo della primavera e la stanchezza si fa sentire, prepariamoci un bel centrifugato.

I centrifugati energetici sono un ottimo motivo per acquistare una centrifuga, i succhi migliori di frutta e verdura sono quelli che si fanno in casa: niente coloranti, zuccheri, conservanti o altri additivi. Si sfruttano in pieno le proprietà della frutta e della verdura che molto spesso trascuriamo, stiamo parlando di vitamine e sali minerali, nutrienti che aiutano il nostro organismo a funzionare meglio, regalandoci anche energia.

Sia che si conduca una vita molto attiva o no, il nostro corpo necessita di carburante che noi molto spesso, erroneamente, cerchiamo nei cibi sbagliati. La frutta e la verdura sono il miglior carburante che possiamo trovare ed un centrifugato può fare la differenza fra una giornata di spossatezza e malumore ed una giornata di grinta e voglia di fare. Provare per credere.

Ricette di centrifugati energizzanti contro la stanchezza

Fra i tanti centrifugati energetici, noi vi suggeriamo le migliori ricette.

Mango e cocco con ananas: 3 fette di ananas, un mango e la polpa di una noce di cocco. Un centrifugato ideale per assumere un’abbondante dose di energia e vitamine.

Kiwi e mele verdi: 2 mele verdi e 2 kiwi. Il centrifugato ideale per chi magari deve riprendersi dall’influenza e si sente per tale motivo molto spossato.

Centrifugato energizzante ACE: 3 carote, 2 arance ed il succo di un limone. Un centrifugato molto dissetante, ricco di vitamine, soprattutto C, ideale per iniziare la giornata.

Spinaci e mele verdi: un mazzetto di spinaci e 2 mele verdi. Sembra il centrifugato di Braccio di ferro ed in effetti è un ottimo energizzante.

Banane e albicocche: 2 banane e 8 albicocche, ecco il centrifugato ricco di potassio e magnesio ideale per chi conduce una vita stressante, fa molto sport o si ritrova tutto il giorno a correre da un posto all’altro.

Banane e avocado: 2 banane e la polpa di un avocado, ecco un altro dei centrifugati energetici ricchi di potassio, molto consigliato a chi fa sport, invece se siete a dieta occhio alle calorie!

Frutti di bosco e bacche di goji: 2 tazze di frutti di bosco ed una manciata di bacche di goji (se secche vanno fatte rinvenire in acqua). In pochi sanno che le bacche di goji hanno un effetto stimolante simile alla caffeina anche se più blando.

Fragole, papaya e mango: una decina di fragole, una papaya ed un mango. Fantastico centrifugato energizzante, un mix di sapori irresistibili, ricchissimo di vitamine, ideale prima dell’attività sportiva, nei periodi primaverili o la mattina per coccolarsi ed iniziare bene la giornata.

Centrifugato energetico di asparagi, sedano e carote: questo centrifugato è ideale dopo aver effettuato attività fisica e aiuta l’organismo a bruciare i grassi. Per prepararlo dovete utilizzare 10 – 12 asparagi (eliminando la parte inferiore del gambo), 6 – 7 gambi di sedano, comprese le foglie e 2 – 3 carote.

Centrifugato energetico a base di pera, mela e limone, un concentrato di energia e vitamine per il vostro benessere. Se vorrete, potrete aggiungere un cucchiaino di miele al vostro centrifugato, per addolcirlo un po’.

Perchè bere il caffè la mattina quando si può cominciare la giornata con un centrifugato energizzante? Di prima mattina forse non si ha molta voglia di ascoltare il rumore della centrifuga, di pulire frutta e verdura e di mettersi all’opera ma il bello dei succhi naturali di frutta e verdura è che si possono preparare la sera prima e metterli in frigo. Si raccomanda di lavare sempre bene tutto sotto l’acqua corrente qualora di possa usare anche la buccia, come per esempio nelle mele.

Quali sono le vostre ricette preferite di centrifugati energizzanti?

Autore Redazione Portalebenessere.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *