Home » Rimedi Naturali » Dolori addominali: possibili cause e possibili rimedi naturali
Dolori addominali: sintomi, possibili cause e possibili rimedi naturali. Scopri tutte le possibili cause del mal di pancia e i rimedi da provare in caso di dolori addominali.

Dolori addominali: possibili cause e possibili rimedi naturali

Dolori addominali: fastidiosi e non bene identificabili, cosa li causa? Come li mandiamo via? Scopriamo insieme quali sono le cause del mal di pancia e quali sono i rimedi della nonna per alleviare il dolore addominale.

Dolori addominali: possibili cause

Con i termini dolore addominale ci si riferisce ad un malessere localizzato sulla pancia. Ne soffrono tutti dai neonati agli anziani e ogni volta è molto difficile dire quale sia la causa o dove sia esattamente il dolore.

Partiamo col dire che la causa può essere muscolare oppure legata ad un organo. Bisogna chiamare il medico? Se non si riesce ad intensificare la causa, se il dolore si aggrava o sono connessi altri sintomi allora sì.

Prima di parlare di cause vediamo come si può localizzare il dolore, immaginate la pancia divisa in 9 quadrati, ogni zona è legata ad una possibile causa, partiamo dalla zona in alto alla vostra destra:

  • Zona superiore/destra: calcoli biliari, ulcera allo stomaco, pancreatite;
  • Zona superiore/centro: calcoli biliari, bruciore di stomaco/indigestione, ulcera allo stomaco, pancreatite, ernia epigastrica;
  • Zona superiore/sinistra: ulcera duodenale/stomaco, colica biliare, pancreatite;
  • Zona centrale/destra: calcoli renali, infezione alle vie urinarie, costipazione, ernia lombare;
  • Zona centrale/centro: appendicite, pancreatite, ulcera allo stomaco, flogosi del colon, ernia ombelicale;
  • Zona centrale/sinistra: calcoli renali, diverticoli del colon, costipazione, flogosi dell’intestino;
  • Zona inferiore/destra: appendicite, costipazione, dolore pelvico di origine ;
    ginecologica, dolore dell’ernia inguinale;
  • Zona inferiore/centro: flogosi delle vie urinarie, appendicite, diverticoli del colon, flogosi dell’intestino;
  • Zona inferiore/sinistra: diverticoli del colon, ernia inguinale.

Con questo schema riuscirete ad indicare esattamente dove vi fa male.

Passiamo quindi ad esaminare meglio le cause.

Un mal di pancia delle volte ci spaventa, non possiamo vedere cosa sta succedendo e i motivi possono essere tanti, il dolore aumenta, ma delle volte è solo un po’ di gas. Purtroppo non ci va sempre così bene. Fra le possibili cause dei dolori addominali abbiamo:

  • lesioni muscolari;
  • infiammazione delle ernie;
  • irritazioni dei nervi;
  • ulcere, gastrite, reflusso;
  • calcoli, colecistite;
  • epatite;
  • pancreatite;
  • diverticolite, appendicite, infiammazione del colon;
  • tumori;
  • flogosi dell’apparato urinario;
  • endometriosi, crampi mestruali .

Vediamo anche un po’ di casistica:

1. Siete andati in palestra, avete lavorato sull’addome, siete tornati a casa con un brutto dolore può essere dovuto al lavoro oppure si tratta di uno strappo se avete forzato o eseguito male l’esercizio.

2. Avete mangiato cibi che irritano l’intestino, i casi più frequenti sono celiachia e intolleranza al lattosio, oppure avete ingerito alimenti verso cui non sapevate essere intolleranti e questo da luogo a crampi e dissenteria.

3. Siete in prossimità dell’arrivo del ciclo mestruale ed iniziano i crampi, è il modo in cui il vostro utero ve lo sta ricordando.

4. L’addome è gonfio, dolente al tatto, una vera e propria colica, avete mangiato di fretta? Potrebbe essere gas.

5. Siete agitati per qualcosa e la pancia è in subbuglio, andate spesso al bagno e se siete irritati o spaventati provate anche un brutta sensazione allo stomaco, qui siamo di fronte ad una componente emotiva.

6. Gastrite e reflusso possono presentarsi per svariati motivi: stress, alimentazione, cattivo stile di vita etc.

7. Nel caso dei calcoli il dolore è persistente, vi blocca la schiena, avete difficoltà a camminare o ad urinare. In questo caso ci vuole il medico.

Ricordiamo inoltre che un dolore addominale può essere anche dovuto ad un colpo di calore, ad una congestione o ad una indigestione, in quest’ultimo caso bisogna prestare attenzione a cosa si è mangiato (funghi, frutti di mare crudi?) perché è molto simile all’intossicazione.

Ma quando non sembra essere nessuna di queste? Se al dolore addominale sono associate perdite ematiche, vomito, spossatezza, forte gonfiore addominale e dolori al petto è meglio recarsi in pronto soccorso. Se abbiamo nausea, febbre, dissenteria, dolore al fianco chiamiamo il medico, ricordiamo cosa abbiamo mangiato, che farmaci abbiamo preso etc.

Dolori addominali: possibili rimedi naturali

Attenzione: in caso di intossicazione, tracce ematiche, perdita dei sensi non somministrare farmaci né rimedi, ma rivolgersi direttamente al medico o al pronto soccorso.

Rimane intesto che i rimedi naturali per il mal di pancia vanno somministrati solo in casi lievi di cui si conosce la certa causa che non è una patologia grave.

Non somministrare rimedi naturali ai bambini senza il parere del pediatra né alle donne incinta.Vediamo cosa fare in caso di dolori addominali:

  • bere acqua e reintegrare sali minerali in caso di diarrea;
  • mangiare leggero, riso con un fio d’olio o poco succo di limone, banane, pane asciutto (se non si è intolleranti al glutine);
  • se il dolore coinvolge lo stomaco bene cibi asciutti, come cracker, e succo di mela fatto in casa;
  • acqua e alloro, ottimo rimedio contro i crampi quale che sia la causa, con un po’ di limone migliora anche la digestione;
  • tisana al finocchio, ottimale contro la dispepsia e l’accumulo di gas;
  • fare massaggi leggeri sull’addome o mettersi a quattro zampe aiutare l’eliminazione dei gas;
  • carbone attivo, ideale se si è mangiato troppo e contro la flatulenza;
  • tisana alla malva, ha un effetto lenitivo su stomaco e colon;
  • melissa, utile per contrastare i crampi ed i dolori, sia in caso di ciclo che per altre cause, inoltre rilassa e rasserena lo stato d’animo;
  • fare un bagno caldo, consigliato in caso di stress e crampi mestruali con olio di lavanda per favorire il relax. Lontano dai pasti, ideale la sera;
  • borsa dell’acqua calda sulla pancia, un classico specie nel caso del ciclo;
  • respirare lentamente e bere qualcosa di caldo, anche della semplice acqua;
  • tisana di passiflora, contro ansia e attacchi di panico che possono causare dolore addominale e dissenteria.
  • camomilla, è soggettiva in alcuni non ha effetto mentre in altri rilassa e distende

Vediamo anche cosa non è bene fare in caso di mal di pancia:

  • fare attività fisica;
  • bere latte;
  • ingerire liquidi freddi;
  • mangiare cibo spazzatura;
  • bere alcolici o bibite gassate;
  • assumere farmaci senza prescrizione;
  • dormire supini;
  • fare una doccia o un bagno freddo.

In molti casi si cerca con urgenza di bloccare vomito e dissenteria, ma questo non è un bene, sono i due metodi attraverso cui il corpo espelle sostanze estranee che ritiene pericolose, virus compresi. Quindi inizialmente bisogna sopportare se poi non si autolimitano allora si chiede al medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close