domenica , 23 luglio 2017
Home » Rimedi Naturali » Raffreddore: rimedi naturali veloci, cosa fare e cosa prendere
Rimedi Naturali Raffreddore
Rimedi Naturali per il Raffreddore. Scopri quali sono le cause del raffreddore, cosa prendere per alleviare i sintomi, cosa fare per prevenirlo, cosa mangiare e bere e come curare velocemente il raffreddore con i rimedi naturali.

Raffreddore: rimedi naturali veloci, cosa fare e cosa prendere

Chi non ha mai sofferto di raffreddore? Quando iniziano i primi freddi, è inevitabile. Vediamo dunque quali sono le cause, i sintomi, cosa fare per prevenirlo, cosa prendere per farlo passare velocemente ed i migliori rimedi naturali contro il raffreddore.

Raffreddore: le cause

Il raffreddore, in sostanza, è un infezione delle mucose che rivestono le vie aeree che si contrae attraverso un virus, ne esistono circa duecento tipi, il più comune è il Rhinovirus.

Ecco che abbiamo scoperto anche la causa del raffreddore: un virus. Il contagio di quest’ultimo avviene per l’appunto tramite via aerea: quindi se qualcuno che ha già contratto il virus starnutisce vicino a noi, le goccioline delle sue secrezioni possono colpirci, finendoci sulle mani ad esempio con cui prima o poi ci toccheremo il volto (ecco perché è importantissimo lavarsi le mani o portarsi dietro dei gel disinfettanti per mani).

Perché il raffreddore colpisce soprattutto in inverno e nella primavera?

Nel primo caso si deve al fatto che le persone si riuniscono in ambienti chiusi, caldi e asciutti, che asciugano le mucose causando terreno fertile per il virus, che viaggia nell’aria se nella stanza v’è un contagiato, ma si deve anche al fatto che il freddo paralizza le ciglia vibratili che rivestono l’apparato respiratorio che riescono a tener lontane le sostanze nocive; mentre in primavera il raffreddore è dovuto prevalentemente alle allergie. Il raffreddore non è assolutamente pericoloso, tranne che per i neonati, che vanno tutelati insieme ai bambini che possono facilmente contrarlo.

Raffreddore: i sintomi

Nelle persone con un sistema immunitario non predisposto, come i bambini, o carente ecco che il virus attecchisce e si manifesta la tipica sintomatologia del raffreddore: naso chiuso, secco e che brucia, sternuti o sensazione di solletico nel naso e nella gola, naso che gocciola, occhi che lacrimano, tosse, mal di gola, difficoltà di respirazione e talvolta febbre. Il dolore che si può avvertire agli arti o al torace quando si starnutisce è dovuto allo sforzo, se persiste è bene parlarne con il medico.

La diagnosi si effettua per l’appunto osservando tali sintomi, in caso di complicazioni è bene fare delle analisi ed una radiografia del tronco, molto spesso accade difatti che l’infezione batterica si estenda anche all’apparato respiratorio quindi ai bronchi ed ai polmoni. Delle volte possono sopravvenire delle noiose complicazioni, non tuttavia, pericolose, quali otite e sinusite. Il raffreddore dura circa tre giorni, ma la sua sintomatologia potrebbe accompagnarvi anche per una settimana. Lasciate da parte le pillole e provate i rimedi naturali.

Raffreddore: prevenirlo per non curarlo

Come si previene il raffreddore? Sembra difficile, la stagione fredda incombe ed è inevitabile restare a contatto per diverso tempo, in luoghi chiusi, con tante persone. Dunque occorre arieggiare la casa, renderla calda ma non troppo e soprattutto l’aria non deve mai essere asciutta. Occorre coprirsi ma non all’invero simile perché un po’ d’aria fresca non nuoce, ma non per questo ci si deve esporre alla correnti d’aria. Occorre lavarsi le mani quando si è stati a contatto con molte persone, specie dopo i viaggi nei mezzi pubblici, se si sono toccati soldi, maniglie e telefoni. Fare un po’ di esercizio fisico in inverno, inoltre, aiuta il sistema immunitario a rafforzarsi.

Raffreddore: i rimedi naturali

Ci sono tanti rimedi naturali contro il raffreddore, rimedi della nonna, rimedi con le erbe, che possiamo mettere in atto nel momento in cui ci rendiamo conto di avere i sintomi del raffreddore.

1. Suffumigi contro il raffreddore e naso chiuso.

Fra i rimedi per il raffreddore più efficaci abbiamo i suffumigi. Se si hanno a disposizione essenze balsamiche, o magari anche solo delle caramelle balsamiche, si possono far sciogliere in acqua calda di cui si respirerà il vapore (con un asciugamano sulla testa perché non si disperda). Tra quelli più efficaci e utilizzati vi è il suffumigio al bicarbonato, perfetto per decongestionare le vie respiratorie, oppure si può utilizzare l’olio essenziale di eucalipto in aggiunta o in sostituzione del bicarbonato di sodio: bastano 2-3 gocce per sentirsi subito meglio. Se non avete a disposizione bicarbonato di sodio potete utilizzare il sale grosso.

2. Bevande calde.

Le bevande calde sono ottime contro il raffreddore, dunque del brodo di pollo, del latte con il miele o delle zuppe di verdure sono ottime per combattere la congestione.

Bisogna ricordarsi che occorre bere molto per mantenere il corpo e le mucose idratate ed occorre mangiare soprattutto frutta e verdura. I cibi piccanti, ricchi di aglio e cipolla si rivelano molto spesso utili per combattere il raffreddore.

3. Tisane contro il raffreddore.

Vi sono anche delle ottime tisane con cui combattere il raffreddore, ad esempio quella allo zenzero: si prendono 3-4 fettine di zenzero a cui si aggiunge la scorza di un limone, solo la parte gialla. Si porta ad ebollizione, si filtra e si dolcifica con una punta di miele di eucalipto. Anche la tisana alla rosa canina è molto utile contro il raffreddore. La rosa canina contiene una quantità di vitamina C addirittura superiore agli agrumi che rafforza il sistema immunitario. Si può preparare con 1 cucchiaio raso di rosa canina bacche e 1 tazza d’acqua. Versare la pianta nell’acqua prima che arrivi al punto di ebollizione. Spegnere il fuoco, coprire e lasciare in infusione per 10-15 min. Filtrare l’infuso e berlo al momento del bisogno in caso di raffreddore o influenza addolcendo con il miele.

Altre tisane contro il raffreddore, molto efficaci per combattere i malanni che porta il cambiamento di stagione si possono preparare con la salvia, melissa, cannella, echinacea, tiglio, santoreggia e camomilla.

Altri rimedi naturali per il raffreddore:

Gli adulti possono preparare anche un altro rimedio: il grog, la tipica bevanda dei pirati. Se ne possono preparare due tipi:

  1. Grog acqua e rum: si fa bollire uno spicchio d’aglio in 1/3 di bicchiere d’acqua per un minuto, quindi si aggiunge 1/3 di bicchiere di rum si porta ad ebollizione e si spegne, Si lascia riposare quattro minuti e si versa in una tazza a cui si aggiungono due cucchiaini di zucchero di canna.
  2. Grog latte e rum: si scalda una tazza di latte, che non deve bollire, vi si aggiungono 2 cucchiaini di miele e si toglie dal fuoco. Vi si aggiungono due bicchierini di rum, si mescola e si beve.

ATTENZIONE: il grog è un rimedio per adulti, va bevuto una volta al giorno prima di andare a dormire, assolutamente vietato berlo prima di mettersi alla guida!

Cosa mangiare per curare il raffreddore

E’ molto importante mangiare cibi ricchi di vitamina C (agrumi, kiwi, broccoli, cavolfiori, spinaci, broccoletti, pomodori, peperoni, patate) che abbreviano il decorso della malattia e rafforzano le difese immunitarie.

Consigli utili per chi è affetto da raffreddore

Contro i malanni di stagione occorre evitare il fumo di sigaretta e soffiare spesso il naso per liberarlo dalle secrezioni. Inoltre occorre far arieggiare l’ambiente in cui si stanzia per evitare l’aria stagnante.

Una delle sensazioni peggiori, quando si ha il raffreddore, è il non riuscire a starnutire, a tale scopo si può fiutare uno spicchio d’aglio o meglio della cipolla che indurranno lo starnuto. Da evitare il pepe che può essere inalato e causare irritazioni.

Se invece non si finisce più di starnutire e si vuole una tregua, occorre prendere una pezza di cotone bianca, pulita e farla scaldare con un ferro da stiro o sopra un termosifone, quando si sente lo starnuto in arrivo si appoggia sul naso e gli starnuti cessano.

Un rimedio naturale contro il raffreddore molto efficace è il riposo, dormire qualche ora in più o starsene a poltrire a letto per un giorno aiuta a recuperare.

Occorre ricordare che le mucose non vanno mai lasciate asciutte pertanto è bene fare dei lavaggi nasali con una soluzione fisiologica.

Se anche la gola è implicata nella sintomatologia si possono usare delle caramelle apposite o fare dei gargarismi con acqua e aceto di mele ad esempio per calmare l’irritazione. Leggi anche: Rimedi per il mal di gola.

Se si avvertono dolori alla fronte ed agli zigomi è bene sdraiarsi e poggiarsi sulla fronte e sugli occhi un panno caldo ed asciutto che aiuta il muco a sciogliersi. Leggi anche: Rimedi per il mal di testa.

Avete mai adoperato questi rimedi naturali per il raffreddore o ne conoscete altri?

Autore Redazione Portale Benessere

Un Commento

  1. Simona Grimaldi

    Ottimi consigli, io contro il raffreddore prendo sempre la tisana a base di camomilla con mezzo limone spremuto ed un cucchiaio di miele, 2 volte al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close