Home » Alimentazione » Tisane depurative (disintossicanti): infusi per depurare l’organismo
Tisane depurative disintossicate ricette per depurare organismo e fegato

Tisane depurative (disintossicanti): infusi per depurare l’organismo

La depurazione è un gesto importante, per la salute del nostro organismo, che non va trascurato. Acqua e tisane depurative ci aiutano a disintossicare il nostro corpo.

Tisane depurative: a cosa servono?

Forse ai più sembrerà di non aver bisogno di depurazione ma in realtà l’organismo di tutti assorbe ed accumula tossine. Provengono dall’inquinamento, dai farmaci, da fumo e alcol, da cattiva alimentazione e dallo stress, le tossine sono sempre dietro l’angolo e sempre pronte a far danni.

Quando la nostra pelle appare spenta, quando dimostriamo più anni di quelli che abbiamo, la digestione rallenta, ci sentiamo gonfi, appesantiti ed affaticati vuol dire che stiamo accumulando troppe tossine. Gli organi imputati a depurare il corpo sono il fegato ed i reni ma anch’essi hanno bisogno di aiuto per non esser sopraffatti dalle tossine.

Se periodicamente non depuriamo il nostro corpo possiamo andare incontro a diabete, cellulite, ritenzione idrica, obesità e patologie del fegato e dei reni. Come ci si depura? Bevendo molta acqua, mangiando cibi antiossidanti e depurativi e bevendo le tisane disintossicanti.

Leggi anche:

Tisane depurative: i principi delle erbe

Passiamo dunque in rassegna le principali erbe o “droghe” utilizzate per preparare le tisane disintossicanti.

La betulla è un ottimo depurante del sangue, libera l’organismo dalle tossine, dal ristagno di liquidi e dall’acido urico in eccesso.

Il carciofo è un grande alleato del fegato perché lo aiuta nell’azione depurativa. Inoltre ha un effetto interessante sull’ipercolesterolemia.

Il tarassaco è l’erba depurativa per eccellenza, una fra le migliori tisane disintossicanti e fra le più consigliate.

Il ciliegio è una pianta dalle molte proprietà fra cui quella di aiutare l’organismo a depurarsi, è ricco di flavonoidi e preparare la tisana è molto semplice. Avete presente i peduncoli delle ciliege che scartiamo? Si usano quelli.

L’ortica è un’altra erba dal grande potenziale depurativo, è inoltre ricca di sali minerali ed acido folico.

Tisane depurative: ricette fai da te

Tisana disintossicante con la betulla: 30 gr di foglie essiccate e sminuzzate in un brico d’acqua, lasciare in infusione cinque minuti, filtrare e bere. Fino a tre tazze al giorno.

Tisana per depurarsi al carciofo: 40 gr di carciofo, fusto o radice, in infusione in acqua calda. Filtrare e bere, fino a tre tazze al giorno, prima di mangiare.

Tisana depurativa al tarassaco: 25 gr di foglie essiccate in un brico d’acqua. Lasciare in infusione 6 minuti, coperto, filtrare e bere. Minimo due tazze al giorno. In alternativa: 50 gr. di foglie per un litro d’acqua da bere nell’arco della giornata.

Tisana disintossicante di ciliegio: una tazza di peduncoli di ciliegia da far bollire in un brico d’acqua. Due tazze al giorno.

Tisana depurativa all’ortica: 25 gr di foglie d’ortica essiccate. Lasciare in infusione per cinque minuti e bere. Una tazza al giorno dopo i pasti.

Tisana per depurarsi: acquistate in erboristeria un mix di erbe in taglio tisana, così composto: 30 g di pilosella, 20 g di fumaria, 20 g di cardo mariano, 20 g di tarassaco, 10 g di menta. Portatene a ebollizione 1 cucchiaio colmo per tazza d’acqua e lasciate in infusione 10 minuti. Se ne bevono 2-3 tazze al giorno.

Ricetta per una tisana depurativa fai da te: chiedete alla vostra erboristeria di fiducia la seguente miscela di erbe in taglio tisana: 30 g di equiseto, 30 g di ortica, 20 g di bardana, 20 g di fumaria. Usate un cucchiaio per tazza d’acqua bollente di questo mix di fitoterapici, lasciatelo in infusione 5-10 minuti, filtrate e bevete. Il momento ideale per assumere questa tisana disintossicante è al mattino a digiuno. Se desiderate potenziarne gli effetti, potete anche prepararvi un termos da portare con voi e da consumare durante la giornata.

Tisane disintossicanti: tutto quello che c’è da sapere

Come abbiamo visto la tisana depurativa è facile da preparare: si preleva il giusto quantitativo dell’erba o della miscela, si pone nell’acqua, si copre, si lascia in infusione, si filtra e si beve. Le tisane si acquistano in erboristeria perché è comunque bene che sia un esperto a preparare le miscele, si assumono nelle dosi consigliate e sotto il controllo medico nel caso in cui si soffra di particolari patologie.


Un Commento

  1. Ma che bell’articolo, bravissimi!!!!
    Non è facile trovare tante informazioni SERIE sulla depurazione…troppo spesso si scrivono baggianate solo per fare pubblicità…complimenti all’autore.
    Io faccio cicli di depurazione costanti, una volta al mese e sempre dopo i periodi di festa, come questo periodo. Bevo principalmente una tisana depurativa terza luna che aiuta il fegato e poi cerco di mangiare moltissimi cavoli, cicorie, spinaci, limone e aglio che la mia insegnante di yoga mi ha consigliato. Ho anche provato a fare il digiuno un paio di volte ma ho capito che non è una cosa per me 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *