martedì, Giugno 18 2024

Cos’è la ginnastica facciale e perché ringiovanisce il viso di 3 anni. Studi scientifici e corsi per impararla.

Quanto spendi ogni anno in creme, lifting o laser contro le rughe?

Quanto spendi in un anno per creme antirughe, lifting, laser e tutto ciò che riguarda i trattamenti antiaging? Moltiplicando la spesa mensile per i 12, molte di noi arriverebbero all’equivalente di un weekend in hotel se non una intera vacanza.

Immagina che, al prezzo di una crema antirughe, puoi scoprire una serie di trucchi e accorgimenti che, con pochi minuti di pratica al giorno e nessun costo ulteriore, potrebbero togliere 3 anni alle rughe del tuo viso.

Il tutto scientificamente dimostrabile, come potrai scoprire proseguendo nella lettura, con tanto di studi di importanti università internazionali.

Impara a fare la ginnastica facciale: ne guadagneranno il tuo viso e il tuo portafogli

Parliamo della cosiddetta ginnastica facciale. Una serie di movimenti per viso e collo al fine di renderli più tonici, ringiovaniti e luminosi. Una pratica da poter rifare a casa o dove ci si trova, meglio se tutti i giorni, senza bisogno di attrezzi o strumenti vari.

La ginnastica facciale rappresenta per l’età biologica del viso quello che l’attività fisica rappresenta per l’età biologica del corpo. Alimentazione corretta e trattamenti estetici aiutano tenere il nostro corpo in forma, ma se vogliamo restare toniche è indispensabile l’attività fisica. Perché la stessa cosa non deve valere per i muscoli del viso?

La ginnastica facciale funziona: lo dicono la scienza e tante donne che l’hanno provata con costanza

La scienza ha provato, attraverso una serie di studi come quello della Northwestern University, pubblicato sulla rivista Jama Dermatology, che è importante l’allenamento costante ed efficiente del nostro viso.

Lo studio rivela come, quanto e perché la ginnastica viso è efficace:

  • il perché è legato ai muscoli del viso. La ginnastica facciale aiuta a rendere questi muscoli più tonici e acquistare volume. La pelle soprastante risulterà quindi più distesa e le rughe meno evidenti.
  • Il come è legato ai tempi: nello studio si parla di mezzora al giorno per le prime settimane ( per un inizio strong che ci motiva a continuare vedendo subito i risultati ) e poi a giorni alterni. Stiamo parlando di 15 minuti al giorno, magari la sera davanti alla TV o durante altre attività. La bellezza del vostro viso e centinaia di euro risparmiati non valgono 15 minuti del vostro tempo?
  • il quanto è sorprendente: dopo alcune settimane, lo studio ha misurato che mediamente il viso risulta di tre anni più giovane. Il tutto senza aver speso nulla se non l’investimento per apprendere la tecnica. Dopo, l’unico “costo” è la costanza negli esercizi. Notare bene: 3 anni è la media del gruppo oggetto dello studio, significa che se siete tra le più fortunate potrete sembrare anche 5 anni più giovani.

Come imparare la ginnastica facciale: videocorsi e libri

Sarebbe impossibile entrare nel dettaglio di ogni singolo esercizio con un semplice articolo.

Sul tema esistono diversi libri , ma lo svantaggio risiede nella difficoltà di spiegare con testi e foto esercizi che sono molto più immediati da apprendere se dimostrati da un trainer.

Lo strumento di apprendimento migliore resta un videocorso, perché può spiegare passo passo i movimenti da fare, con tanto di dimostrazione in movimento. Può essere rivisto tutte le volte che si vuole, affinando la tecnica fino a padroneggiarla perfettamente e farla diventare un movimento naturale.

Tra tutti videocorsi realizzati da professionisti del settore, che in alcune ore di corso vi mostreranno passo passo i movimenti dettagliati da fare, abbiamo selezionato per voi quello che, da recensioni dei clienti e autorevolezza dell’autrice, ci è sembrato di gran lunga il migliore per rapporto qualità/prezzo.

L’autrice è Loredana De Michelis, autrice di decine di pubblicazioni sull’argomento, formatrice di specialisti e professionisti del settore e ideatrice del metodo Visotonic. Insomma una vera autorità della ginnastica viso e con meno di 30€ potrete apprendere i trucchi direttamente alla fonte, come se foste dei professionisti di massaggio viso o operatori di centri estetici.

 

Ginnastica Facciale: ringiovanisci il tuo viso con esercizi pratici

Il corso completo per effettuare la tua ginnastica facciale odierna grazie ad esercizi pratici, facili da eseguire, per togliere tre anni dal tuo viso. Clicca qui per saperne di più.

Clicca qui per andare al videocorso completo di Loredana De Michelis sulla ginnastica viso

Tutti i segreti della ginnastica facciale, che si possono imparare nel videocorso

Di seguito un “trailer” del corso il sommario con gli argomenti che sarete in grado di padroneggiare al termine del corso:

  • Come migliorare la postura di collo e spalle
  • Décolleté: riscaldamento e rassodamento
  • Come massaggiare e riscaldare le orecchie
  • Collo sodo e flessibile
  • Lifting di collo e Décolleté
  • Come rassodare il profilo della mandibola, del mento e delle guance
  • Preparazione a labbra più piene e definite
  • Come avere labbra più piene e definite
  • Preparazione per liftare le guance
  • Come liftare le guance
  • Come liftare le guance e le palpebre inferiori
  • Come liftare l’angolo esterno delle sopracciglia

Capisci bene che non riusciremmo mai con un solo articolo a darti il grado di approfondimento di un libro o di un corso. Se però vuoi ulteriori informazioni di massima, nel resto di questo articolo ti daremo le basi sui seguenti argomenti:

    • che cos’è la ginnastica facciale;
    • a cosa serve;
    • fattori scatenanti le rughe e l’invecchiamento facciale;
    • in quale fascia di età iniziare;
    • i benefici che porta;
    • gli esercizi più semplici per farla.

Ginnastica facciale: che cos’è?

Quando si parla di ginnastica facciale, o yoga del viso, si definisce una serie di movimenti eseguiti sulla nostra pelle del viso, sino al collo, al fine di cancellare o comunque ridurre e minimizzare i segni dell’invecchiamento, oltre che provvedere ad un costante rilassamento cutaneo.

Si tratta di una serie di vere e proprie contrazioni dei muscoli, che variano in base alla tipologia di difetto su cui ci si vuole concentrare.

Gli studi eseguiti sinora hanno confermato le ipotesi degli studiosi: dopo circa 20 settimane di questi esercizi, eseguiti ovviamente in maniera consona e soprattutto costante, si potranno osservare guance più toniche e pelle ringiovanita di almeno tre anni.

Ginnastica facciale: a cosa serve nello specifico?

La ginnastica facciale è molto utile al fine di evitare il precoce invecchiamento della pelle e cercare di migliorarne la tonicità e l’elasticità.

Come dei veri e propri esercizi di stretching, si tratta di rilassare quei muscoli del nostro viso che, tutti i giorni, vengono sottoposti a stress dovuti dalle varie espressioni facciali, al fine di evitare la formazione delle rughe d’espressione e dei segni del tempo.

Gli esercizi sono diversi e ovviamente ogni movimento eseguito ha una determinata funzione, migliorando di conseguenza una determinata parte del viso, come:

  • Rughe del sorriso: le prime che compaiono quando sorridiamo, ovvero quelle pieghe laterali che congiungono naso e bocca;
  • Rughe degli occhi: dette anche zampe di gallina, sono molto presenti soprattutto in chi soffre di pelle secca o comunque chi ha una fisionomia del volto particolarmente allungata e magra;
  • Collo: parte più difficile da combattere e rilassare, soprattutto quando si ha a che fare con il fastidioso doppio mento, oppure con la poca elasticità della pelle in quel punto. Ma non preoccupatevi, anche per questa parte esistono esercizi specifici al fine di mantenerne la tonicità e l’elasticità necessarie.

Invecchiamento e fattori scatenanti

L’errore che spesso si fa in questi casi è pensare all’invecchiamento della pelle come conseguenza della sola età, quando invece, gli studi, hanno verificato che i fattori scatenanti possono essere diversi ed eterogenei:

  • Stile di vita scorretto: bere, fumare, cattiva alimentazione;
  • Cura errata della propria skin care: non struccarsi, non detergere il viso mattina e sera, non fare la pulizia del viso, non utilizzare creme adatte e specifiche per la nostra tipologia di pelle;
  • Inquinamento ambientale;
  • Cambiamenti ormonali;
  • Tipologia di pelle e fisionomia del volto;
  • Fasce di età;

Ginnastica facciale: quando iniziare?

Non vi è un’età precisa per iniziare questa tipologia di esercizi facciali; anche perché, come detto in precedenza, le cause non dipendono solamente dall’età della pelle ma possono essere molteplici.

Questo vuol dire che non si deve aspettare di avere i primi segni sul volto per iniziare, ma sarebbe meglio procedere già da prima.

Dai 20 anni, ad esempio, la risposta sarà ancora migliore e i muscoli risponderanno subito ai nostri esercizi quotidiani, migliorando immediatamente la nostra pelle e tonicità, e ritardando, poi, ovviamente i segni futuri.

Dai 30 anni i segni del tempo inizieranno a vedersi maggiormente e bisognerà introdurre questo tipo di ginnastica come un vero e proprio esercizio quotidiano o comunque abitudine giornaliera.

Le due regole principali infatti sono: pazienza e costanza, nulla di più!

In questo modo, già dopo le prime 3-4 settimane, si inizieranno a vedere i primissimi risultati.

Ginnastica facciale: benefici e lati positivi

Ovviamente, oltre il mantenimento dell’elasticità e tonicità della pelle, la ginnastica facciale vuole anche sostenere altri benefici, come:

  • Stimolare la microcircolazione del viso e del collo;
  • Aumentare la produzione di elastina e collagene epidermico;
  • Definire l’ovale del viso;
  • Contrastare tutti i segni dell’invecchiamento;
  • Rilassare i muscoli facciali;
  • Ritrovare luminosità e tonicità;

Non dimentichiamo che il nostro viso è composto da ben 70 muscoli, quindi allenarli tutti nel modo corretto, porterà sicuramente una serie infinità di miglioramenti a livello estetico e muscolare; al fine di vederci e sentirci anche meglio.

Non dimentichiamo però di accostare questa tipologia di esercizi ad uno stile di vita corretto e mai squilibrato. Quindi sarebbe perfetto coadiuvare il tutto con:

  • Dieta equilibrata;
  • Almeno 2 Litri di acqua al giorno;
  • Giusti prodotti per la cura della pelle: detergenti, maschere, scrub, tonici, sieri e creme;

Ginnastica facciale: tipologia di esercizi

Come già detto in precedenza, gli esercizi per la ginnastica facciale sono tantissimi, essendo i nostri muscoli del viso numerosi, e ovviamente variano in base alla zona da trattare:

  1. Ginnastica per la fronte

Importantissima per cercare di tenere tonici e con pochi segni del tempo, tutti i muscoli della fronte. Basterà aggrottare la fronte, comprese le sopracciglia, e poi stendere il tutto, aprendo bene gli occhi e aiutandoci con le dita per allungare l’arcata sopraccigliare, ripetendo il tutto per una ventina di volte.

  1. Ginnastica per gli occhi

Contro le zampe di gallina basterà sbattere per una ventina di volte al giorno le ciglia velocemente, alternando o allungando i tempi per una migliore resa.

  1. Ginnastica per le guance

Parte più cadente negli anni, le guance hanno bisogno di essere tese, quindi basterà riempire la bocca con molta aria e gonfiarle come un palloncino, trattenendo per almeno 10 secondi e poi rilasciando l’aria all’esterno; il tutto per almeno 5 volte.

  1. Ginnastica per le labbra

In questo caso si tratta semplicemente di stringere le labbra, come per dare un bacio, e poi rilassarla, ripetendo il tutto per una almeno 10 volte.

  1. Ginnastica per il collo

Altrettanta parte dolente per la perdita di elasticità nel tempo, il collo ha bisogno di un esercizio ben eseguito tirando molto gli angoli della bocca con le dita verso il basso, come per simulare la smorfia della tristezza. Si dovrà sentire la pelle del collo tirare molto, al fine di ottenere dei buoni risultati.

Ginnastica facciale: altri videocorsi per approfondire

Se volete approfondire ulteriormente e combinare la ginnastica facciale con le tecniche di massaggio viso e gli oli essenziali, consigliamo il videocorso di ginnastica facciale della naturopata e docente di materie olistiche, Flavia Vallarin.

In questo corso la Vallarin insegna le tecniche più opportune della ginnastica facciale, oltre che le caratteristiche e l’utilizzo degli oli essenziali più adatti per ogni singolo trattamento del nostro viso e collo ed ogni singolo massaggio applicato.

Il tutto al fine di coadiuvare i tre aspetti principali del benessere olistico: fisico, emotivo e mentale.

Previous

Cos'è il digiuno intermittente? Funziona davvero? Quali sono i benefici reali dell'Intermittent Fasting 16/8 o 5:2 o Eat-Stop-Eat

Next

Pulizia del viso fai da te: ecco come farla in casa con prodotti naturali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche