domenica, Aprile 14 2024

In che modo l’attività fisica può influire sul sistema immunitario? L’ attività fisica è uno dei modi per contrastare gli agenti patogeni. Una regolare attività fisica, infatti, può essere utile a rafforzare il sistema immunitario. Non è di certo un caso che tutti i dottori consiglino una sana e bilanciata dieta associata a qualche esercizio fisico. Proprio perché da una parte gli esercizi fisici permettono al corpo di fortificarsi e dall’altra mangiando possiamo approfittare di quegli alimenti che supportano le difese immunitarie. È altrettanto fondamentale per stare bene non farsi prendere dallo stress, dall’ansia o dalla paura, sentimenti che andrebbero ad agire sull’asse endocrina con conseguente possibile produzione di adrenalina e cortisolo, che anziché rinforzare le difese le indeboliscono ulteriormente. Ed ecco dunque chiarito la grande utilità di ricorrere, invece, ad esercizi antistress o di respirazione. Con la giusta massa muscolare poi il corpo potrà rispondere meglio ai fattori esterni cui è sottoposto quotidianamente, a partire da virus e batteri. Insomma, tanto lo sport, quanto l’alimentazione, per le difese immunitarie sono due elementi imprescindibili.

Come supportare le difese immunitarie con l’alimentazione

Allora che cosa bisogna mangiare? Per permettere alle difese immunitarie di rafforzarsi, quali alimenti dovremmo consumare? Innanzitutto, è importante nominare la vitamina C, che possiamo trovare in quasi tutta la frutta fresca. Mangiando quella secca, invece, si integrano anche i sali minerali e le vitamine B ed E. Grazie al consumo di latticini, yogurt, latte, uova, formaggi, pesci grassi e altri alimenti poi si integra la vitamina D, la principale responsabile del buon funzionamento osseo. Come è ben risaputo, la principale fonte di vitamina D è il sole, ma mentre d’estate la sua azione è potenziata, d’inverno potrebbe essere abbastanza inferiore, anche per la minore quantità di tempo che si passa esponendosi alla sua luce. Ecco perché il ricorso ad alimenti che contengano vitamina D è un’ottima scelta, grazie alla regolare disponibilità delle materie prime in ogni momento dell’anno.

Quali alimenti consumare per supportare la massa muscolare e il sistema immunitario

Il principio è molto semplice: se un corpo è gracile la probabilità che si ammali con i primi virus è altamente più alta rispetto a chi ha una massa muscolare di rilievo. Ma, oltre all’attività sportiva, cosa si può fare per supportare la massa muscolare?

  • Prima di tutto bisogna assicurare un adeguato apporto proteico per la costruzione muscolare, attraverso le principali fonti proteiche, in modo da continuare a mantenersi in forma;
  • Si devono consumare adeguate quantità di carboidrati e proteine perché se l’organismo ha pochi carboidrati per produrre energia va ad attingere alle riserve proteiche, cioè ai muscoli, indebolendoli.

Di conseguenza, a livello alimentare occorre che la dieta sia varia, ed è anche importante mangiare:

  • Le carni rosse magre che apportano proteine, ferro, zinco, vitamine del gruppo B. Le bianche, invece, consigliate anche nelle diete, hanno più proteine di quanto si possa credere e sono quindi ottimi alleati dell’organismo;
  • Il pesce, fonte di proteine e ricco di acidi grassi come l’omega 3, che serve per un corretto processo metabolico;
  • Le uova, fonte di proteine e grassi;
  • La verdura, da sempre considerata il primo alimento da dover integrare per avere vitamine, fibre e sali minerali. Ovviamente per le stesse ragioni anche la frutta non è di certo meno importante, anzi;
  • Le proteine del siero del latte che accelerano la formazione della massa muscolare. Con il caldo afoso si potrebbe optare, per esempio, per la preparazione di un bel frullato proteico così da favorire lo sviluppo dei muscoli senza dover rinunciare al gusto;
  • Largo spazio anche ai legumi che sono ricchi di fibre, proteine, antiossidanti e sali minerali così come i cereali integrali.

Una buona alimentazione associata all’attività fisica supporta la massa muscolare.

Il ruolo dell’acqua per il benessere dell’organismo

Ed infine non bisogna sottovalutare neppure il consumo di acqua quotidiano. Di base, infatti, il quantitativo di acqua ogni giorno dovrebbe essere di almeno 2 litri, che aumentano quando ci si allena. Per cui, ai fini del potenziamento della massa muscolare sicuramente l’acqua non apporta alcun beneficio di rilievo ma è senza dubbio essenziale per mantenere idratato l’organismo e di conseguenza potenziare le difese immunitarie, in modo che resistano bene all’azione di eventuali agenti esterni come virus e batteri. In altre parole, l’acqua non è direttamente utile per accrescere la massa muscolare ma è sicuramente fondamentale per il benessere dell’organismo.

Previous

Lettini portatili: quali vantaggi offrono e come sceglierli

Next

Consulenza filosofica, cos’è e quali benefici apporta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche