Home » Alimentazione » Mirtillo: proprietà, benefici, uso e controindicazioni
Mirtillo: proprietà, benefici, uso, rimedi naturali e controindicazioni. Scopri le proprietà dei mirtilli, i benefici per la salute, gli usi in cucina o come rimedio naturale, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Mirtillo: proprietà, benefici, uso e controindicazioni

Mirtilli, ottimi da mangiare, versatili ma soprattutto alleati della salute. Secondo la tradizione popolare, il mirtillo, sarebbe in grado di preservare dalla cattiva sorte, mentre secondo la scienza è ottimo per proteggere occhi, intestino, fegato, cuore, capillari e vie urinarie.

Iniziamo col dire che esistono due tipologie di mirtillo: rosso (Vaccinum vitis idea) e nero (Vaccinium myrtillus). Entrambi appartengono alla famiglia delle Ericacee.

Il mirtillo si presenta come un arbusto che può raggiungere i cinquanta centimetri di altezza, ha foglie ovali o ellittiche con margine dentellato, i fiori sono invece penduli, di un colore bianco rosato, i frutti sono delle false bacche.

I mirtilli si possono raccogliere nel sottobosco in agosto, perché è preferibile andare a raccoglierli e non comperarli? In primis perché quelli del supermercato possono avere pesticidi e poi perché è molto rilassante ed utile alla mente ed al corpo andare per i boschi.

Parliamo nello specifico delle due tipologie:

  • il mirtillo nero è un frutto che viene utilizzato soprattutto per le marmellate ed ha molti benefici fra cui: migliora la vista, previene le ulcere gastriche, migliora la circolazione sanguigna e contrasta la diarrea.
  • il mirtillo rosso è molto popolare soprattutto in America ed ha anch’esso delle ottime proprietà: antiossidante perché contrasta l’azione dannosa dei radicali liberi e protegge l’apparato urinario.

Gli usi del mirtillo, nella storia, sono stati i più disparati, ad esempio le antiche popolazioni scandinave erano convinte che proteggesse dalla negatività e della malasorte.

Mirtilli: proprietà e benefici

A parte gli usi superstiziosi e magici, i mirtilli sono da sempre considerati un valido rimedio naturale.

Vediamo quali sono le sue proprietà nutrizionali (100 grammi):

  • Carboidrati disponibili 5,10g
  • Zuccheri solubili 5,10g
  • Proteine 0,90g
  • Fibra totale 3,10g
  • Sodio 2mg
  • Potassio 160mg
  • Ferro 0,70mg
  • Calcio 41mg
  • Fosforo 31mg
  • Tiamina (Vit. B1) 0,02mg
  • Riboflavina (Vit. B2) 0,05mg
  • Niacina (Vit. B3 o PP) 0,50mg
  • Vitamina A retinolo eq. 13µg
  • Vitamina C 15mg

Passiamo alle proprietà dei mirtilli:

  • proteggono la vista;
  • contrastano la diarrea;
  • migliorano la circolazione e proteggono il cuore, contrastano la comparsa di vene varicose grazie agli antociano che favoriscono la vasodilatazione;
  • abbassano la glicemia;
  • proteggono dall’insorgenza di cellule tumorali, grazie alla quercetina;
  • proteggono l’apparato urinario dagli attacchi batterici che causano infiammazioni e cistite;
  • sono antiage perché ricchi di antiossidanti pertanto in grado di combattere i radicali liberi, proteggono dall’Alzheimer e dall’invecchiamento precoce;
  • aiutano a tenere sotto controllo la pressione;
  • riescono ad abbassare i trigliceridi, grazie alla presenza di pterostilbene;
  • contrastano l’anemia in quanto ricchi di ferro;
  • prevengono le allergie essendo un cortisonico naturale;
  • migliorano la memoria;
  • contrastano gli stadi influenzali e prevengono il raffreddore;
  • aiutano a perdere peso;
  • migliorano i problemi legati all’acne, poiché grazie alla vitamina A rinforzano i tessuti e regolarizzano la secrezione di sebo;
  • rigenerano la cute e la mantengono tonica ed elastica grazie alla vitamina E;
  • mangiati freschi contrastano la stipsi essendo ricchi di fibre;
  • aiutano il fegato a metabolizzare correttamente i grassi e lo proteggono dai radicali liberi;
  • aiutano ad aumentare le difese immunitarie;
  • in gravidanza aiutano ad alleviare nausea, vomito e problemi legati alla circolazione (ATTENZIONE: chiedere il parere del medico prima di assumerli);
  • attenuano i crampi addominali e sgonfiano la pancia;
  • aiutano a sgonfiare le gambe;
  • sono depurativi ed aiutano ad espellere tossine e ristagni di liquidi.

Mirtilli: uso e rimedi naturali

I mirtilli sono ottimi con il gelato, lo yogurt, con il latte ed i cereali, con i pancakes, fatti a marmellata, o se ne può estrarre il succo, insomma c’è da sbizzarrirsi.

Però li possiamo anche usare in cosmetica, ad esempio poniamo di avere il problema della pelle acneica, prendiamo farina d’avena, la misceliamo al succo di mirtilli ed aggiungiamo un cucchiaio di miele e 4 gocce di tea tree oil. Teniamo la maschera per 15 minuti e sciacquiamo con tisana di ortica fredda.

Se invece il problema son le cuperose procediamo con questa maschera: argilla bianca, succo di mirtilli rossi, poco succo di limone e gel d’aloe. Stendiamo sul viso per 10 minuti, quando è asciutta rimuoviamo con camomilla fredda.

E se invece la pelle è matura? Prepariamo una maschera con farina di riso, succo di mirtillo nero, un cucchiaino di olio di camelia, un quarto di avocado, 4 gocce di rosa mosqueta. Teniamo sul viso per 15 minuti quindi sciacquiamo con tè verde freddo.

Una maschera riposante può essere effettuata con mezzo vasetto di yogurt freddo, succo di mirtilli rossi, argilla e mezza mela frullata. Si tiene in posa 10 minuti e si sciacqua con acqua di cocco fresca.

Una lozione maschera perfetta per pelli secche si ottiene miscelando miele, succo di mirtilli neri ed olio di mandorle oppure olio evo. Si tiene in posa 20 minuti e si sciacqua con latte di cocco.

Con i mirtilli si possono preparare anche delle tisane ed in erboristeria si trovano diversi preparati come creme per le gambe, sotto forma di capsule e tintura madre.

Essendo i mirtilli facilmente deperibili è consigliato di conservarli in frigo e congelarli in caso di grandi quantità oppure trasformarli in marmellata.

Rimedi naturali con i mirtilli

Ecco alcuni rimedi naturali a base di mirtillo.

Ricetta del decotto di mirtillo

occorrente:

  • 70 gr di bacche,
  • 1l di acqua.

Far bollire i 70 grammi di bacche per 5 minuti in 1 litro di acqua e berlo durante l’arco della giornata.

Ricetta della tintura madre

occorrente:

  • 100 gr di bacche,
  • 700 grammi di alcool a 60°

Porre a macerare i 100 grammi di bacche in 700 grammi di alcool a 60° per 10-15 giorni, preferibilmente in un recipiente esposto al sole. Filtrare e consumare per vari usi quali stimolante delle funzioni gastriche, antisettico, ipoglicemizzante o antidiarroico.

Mirtillo: controindicazioni ed effetti collaterali

I mirtilli non presentano particolari controindicazioni ma in dosi elevate possono causare alcuni effetti collaterali: diarrea, mal di testa, nausea e mal di stomaco.

Non assumere in concomitanza con farmaci anticoagulanti e antiaggreganti.

ATTENZIONE: le informazioni sopra riportate non hanno carattere medico, pertanto rivolgersi allo stesso o all’erborista prima di assumere rimedi naturali a base di mirtilli.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close