domenica, Luglio 21 2024

Monuril® è un antibiotico per le infezioni nelle basse vie urinarie. Solo il medico può decidere se il farmaco deve essere utilizzato.

GENERALITA’

Indicazioni

  • Infezioni batteriche delle vie urinarie: della vescica (cistite microbica), o dell’uretra (uretrite microbica) o associate (sia in presenza di sintomi acuti sia in assenza di sintomi).
  • Significativa presenza di batteri nelle urine (batteriuria).
  • Prevenzione delle infezioni del tratto urinario.

Forma di somministrazione

Adulti

  • Granulato per soluzione orale da 3 g di fosfomicina (confezione da 2 bustine).

Principi attivi: fosfomicina 3,0 g (come fosfomicina trometamolo 5,631 g).

Eccipienti: aroma mandarino (contiene: saccarosio, acacia), Aroma arancia (contiene: maltodestrine), Saccarina, Saccarosio, Sodio citrato tribasico diidrato.

Bambini

  • Granulato per soluzione orale da 2 g di fosfomicina (confezione da 2 bustine).

Principi attivi: fosfomicina 2,0 g (come fosfomicina trometamolo 3,754 g).

Eccipienti: aroma mandarino (contiene: saccarosio, acacia), aroma arancia (contiene: maltodestrine), saccarina, saccarosio.

Obbligo di ricetta

Monuril® è acquistabile solo dietro presentazione di ricetta medica.

Rimborsabilità del S.S.N.

Monuril® è rimborsato dal S.S.N.

Azienda

  • Zambon Italia S.r.l. – Bresso (Milano).
Monuril: foglietto illustrativo, generalità, composizione, uso, prezzo, controindicazioni ed effetti collaterali. Scopri per quali malattie si usa Monuril, a cosa serve, come si usa, quando non dev'essere usato, le controindicazioni e gli effetti collaterali di Monuril.
(proprietà dell’immagine: Zambon Italia)

Monuril® non è un medicinale da banco. Solo il medico può decidere l’opportunità di utilizzare questo medicinale, e lo fa scrivendo opportuna ricetta medica in cui evidenzia dosi e tempi di assunzione. La ricetta medica deve essere presentata al farmacista all’atto dell’acquisto.

La seguente descrizione ha il solo scopo divulgativo, e non sostituisce il parere del medico.

GENERALITA’

Cistiti ed Uretriti infettive

Le infezioni alle vie urinarie possono riguardare la vescica o l’uretra (il condotto che – dalla vescica – fa defluire l’urina verso l’esterno), o entrambe queste formazioni. Le infezioni sono causate da un eccesso di proliferazione batterica che (nella maggior parte dei casi) ha origine da germi intestinali; queste infezioni comportano uno stato infiammatorio che (generalmente) genera i seguenti sintomi:

  • dolore sovrapubico, o nell’atto di urinare;
  • emissione stentata delle urine (disuria e stranguria);
  • eccessiva frequenza dell’atto di urinare (pollachiuria);
  • urine non limpide;
  • febbre (nei casi in cui l’infezione si sia propagata).

Per una corretta diagnosi, sarebbe opportuno (ravvisata la presenza dei sintomi) effettuare un esame delle urine con urinocoltura (per verificare se effettivamente ci sono eccessi di microbi, e di quali tipi si tratta).

L’infezione può anche non dare sintomi, ed in questo caso viene rilevata solo dalla presenza di batteri nelle urine (batteriuria).

N.B. La “Cistite” non è da confondersi con la “Cisti”.

Monuril® può essere utilizzato anche a scopo preventivo: quando si devono effettuare operazioni chirurgiche urinarie, o manovre diagnostiche all’interno dell’uretra.

Perché le donne sono più soggette a queste infezioni

La spiegazione è data dalla differenza anatomica delle vie urinarie femminili con quelle maschili, e dall’assenza della prostata nelle donne.

Nella donna, lo sbocco urinario esterno è più vicino all’ano dove (a volte) possono essere presenti microbi provenienti dall’intestino. Questi germi possono entrare in contatto con lo sbocco urinario, e risalire nell’uretra alla fine dell’atto di urinare (quando si verifica il reflusso uretro-vescicale); la proliferazione di questi germi nell’uretra determina uretrite infettiva.

Inoltre, l’uretra della donna è più corta rispetto a quella maschile, dunque più facilmente i suddetti germi potranno raggiungere anche la vescica; la loro proliferazione può quindi determinare anche cistite infettiva.

Infine, l’assenza della prostata nella donna fa venir meno l’azione battericida delle sue secrezioni nell’uretra.

Altri fattori predisponenti alle infezioni urinarie sono i seguenti: l’età, i rapporti sessuali non protetti, l’uso del diaframma o creme spermicide, l’utilizzo di assorbenti interni, scarsa (o anche eccessiva) igiene intima, biancheria intima aderente (o anche indumenti esterni aderenti).

LA SUA AZIONE

Monuril® contiene Fosfomicina, questi è un antibiotico ad ampio spettro (cioè attivo su molti tipi di batteri) di tipo battericida (che uccide i batteri).

A seconda della gravità dell’infezione, può essere necessario ricorrere anche a farmaci sintomatici per risolvere i fastidi nell’immediato. Gli antibiotici (infatti) possono richiedere un certo tempo prima di rendere manifesti i loro effetti. In ogni caso questa decisione va assunta dal medico che ha prescritto Monuril®, o dal farmacista (se lo ritiene opportuno).

A prescindere dall’opportunità dell’uso di farmaci sintomatici, Monuril® risolve l’infezione (se non grave) entro 3 giorni. Oltre questo tempo d’azione possono comunque persistere dei sintomi di carattere solo infiammatorio.

UTILIZZO

Monuril® si presenta come granulato per soluzione orale contenuto in bustine.

Il contenuto va disciolto in mezzo bicchiere d’acqua fredda, e va assunto immediatamente dopo la dissoluzione.

Adulti, ed adolescenti di età compresa fra i 12 ed i 18 anni:

  • 1 bustina da 3 grammi, in unica somministrazione giornaliera.

Bambini (di età superiore ai 6 anni):

  • 1 bustina da 2 grammi, in unica somministrazione giornaliera.

Variazioni alla posologia

Il medico può comunque prescrivere dosaggi differenti, a suo giudizio, soprattutto nei seguenti casi:

  • infezioni complicate o gravi;
  • prevenzione delle infezioni da interventi chirurgici o diagnostici;
  • pazienti anziani.

Consigli per l’assunzione

  • Assumere a stomaco vuoto (un’ora prima del pasto, o due-tre ore dopo il pasto).
  • Assumere la sera prima di coricarsi, e dopo aver svuotato la vescica.

N.B. ATTENZIONE ALL’USO DI ANTIBIOTICI

L’utilizzo degli antibiotici deve essere riservato ai casi di effettiva presenza di infezione.

In nessun caso, il singolo individuo deve decidere di assumere antibiotici senza il consiglio medico.

L’utilizzo degli antibiotici deve rispettare i dosaggi ed i tempi di assunzione prescritti dal medico.

Qualsiasi infrazione ai suddetti consigli può comportare il fenomeno della “antibiotico-resistenza”, con effetti negativi per la salute dell’individuo e dell’intera collettività.

POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATI

Monuril® può arrecare effetti indesiderati.

1. Diarrea, nausea (anche dopo la fine del trattamento).

*la diarrea può dipendere da un’alterazione della flora batterica intestinale, consultare il medico o il farmacista per valutare l’opportunità di assumere un equilibratore della flora.

*la diarrea può persistere anche molto dopo la fine del trattamento, in questo caso consultare il medico.

2. Vertigini.

*se si dovessero presentare, fare attenzione alla guida.

3. Mal di testa.

CONTROINDICAZIONI E CAUTELE

Consiglio

Nessun farmaco (o integratore) deve essere utilizzato dietro consiglio di persone che non siano professionisti sanitari qualificati (per es. farmacisti, medici, biologi, erboristi).

Non utilizzate farmaci (o integratori) dietro consiglio di persone non qualificate, solo perché esse ne hanno avuto giovamento: ognuno di noi è un caso “unico” che può essere valutato solo da un professionista.

Pediatria – Gravidanza – Allattamento

L’utilizzo nei bambini è consentito solo nei limiti della posologia indicata (vedi “utilizzo”) o secondo diverso giudizio del medico.

“Monuril® bambini” non è adatto ai bambini di età inferiore ai 6 anni.

In gravidanza o in allattamento, l’utilizzo di Monuril® può essere effettuato SOLO sotto decisione del medico.

Malattie in atto (o passate)

Insufficienza renale

Monuril® non deve essere assunto in caso di insufficienza renale grave, né nei pazienti in emodialisi.

Altre informazioni

Monuril® contiene saccarosio, saccarina e sodio.

Allergie, ipersensibilità ed intolleranze

Si raccomanda di osservare la composizione insieme al farmacista, sia riguardo i principi attivi sia riguardo gli eccipienti. Non somministrare il prodotto se siete allergici (o ipersensibili, o intolleranti) ad uno dei componenti.

Le manifestazioni allergiche (o di ipersensibilità, o di intolleranza) possono comparire anche per la somministrazione di sostanze che sono SIMILI CHIMICAMENTE a quelle che dovreste evitare. Le persone con tendenza a queste reazioni devono verificare anche la presenza di queste sostanze, insieme al farmacista o al medico.

INTERAZIONI CON ALTRE SOSTANZE

L’utilizzo concomitante di metoclopramide (es. Plasil®) o farmaci procinetici (es. Peridon®) può alterare l’assorbimento di Monuril®.

Monuril® può entrare in interazione con antiacidi o sali di calcio.

Altre interazioni sono possibili: se assumete farmaci (o integratori) dovete informare il medico.

CONSIGLI FINALI

Si consiglia di conservare il prodotto ad una temperatura non superiore ai 25°C. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

N.B. Il prodotto è un medicinale con obbligo di ricetta medica e solo il medico può consigliarlo. Questa descrizione ha avuto il solo scopo divulgativo e non sostituisce il parere medico.

Come per l’utilizzo di qualsiasi altro prodotto (integratore o farmaco che sia) si consiglia SEMPRE di riferire al farmacista, o al medico, eventuali malattie in atto PRIMA dell’acquisto e dell’assunzione.

Previous

Calazio: cause, sintomi, cure e rimedi naturali

Next

Fitomagra Libramed®: rimedio naturale contro il sovrappeso.

About Author

Dr. Livio Chiesa

Dottor Livio Chiesa: Farmacista direttore, autore di testi farmaceutici e fitoterapici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche