Levopraid®: farmaco contro nausea, vomito ed indigestione (quando causati da rallentato svuotamento dello stomaco)

Levopraid® è un farmaco a base di levosulpiride, utile per problemi digestivi. Scopri per quali malattie si usa Levopraid®, a cosa serve, come si usa, quando non dev'essere usato, le controindicazioni e gli effetti collaterali. A seguire si riporta l'articolo del Dr. Livio Chiesa.

0
25
Levopraid®: foglietto illustrativo, a cosa serve, prezzo, controindicazioni, effetti collaterali. Scopri a cosa serve Levopraid compresse e gocce, per quali malattie si usa, come assumerlo, la posologia per bambini e adulti, le controindicazioni e gli effetti collaterali del farmaco contro la nausea e vomito Levopraid.
Levopraid® (proprietà dell’immagine: Teofarma S.r.l.).

Levopraid® è un farmaco procinetico a livello dello stomaco (ne accelera lo svuotamento) ed attenua dunque i sintomi che possono essere causati da problemi organici (o da somatizzazione ansiosa) a livello gastro-enterico. Da usare ssolo sotto controllo medico.

IL FARMACISTA CONSIGLIA

Dr. Livio Chiesa
Dr. Livio Chiesa.

Levopraid® contiene levosulpiride, questa molecola agisce in sedi diverse a seconda del dosaggio assunto; si raccomanda, dunque, di seguire scrupolosamente la posologia indicata dal medico.

Il farmaco (infatti) agisce solo a livello gastro-enterico se assunto a basso dosaggio, ma a dosaggi superiori agisce anche a livello del sistema nervoso centrale.

Esistono opportune formulazioni di Levopraid® che hanno dosaggi superiori di levosulpiride, tali preparati hanno tutt’altra indicazione d’uso.

In questa trattazione ci si riferisce a Levopraid® 25 mg.

Altri consigli

1) Prima di acquistare e somministrare un farmaco (o un integratore) riferite al farmacista, o al medico, le seguenti informazioni:

  • malattie, allergie, ipersensibilità o intolleranze (anche se avute in passato);
  • predisposizione familiare a determinate malattie (parenti stretti che ne soffrono);
  • altri farmaci o integratori che state assumendo (anche prodotti per uso esterno);
  • età e qualsiasi altra informazione riteniate utile.

2) Nessun farmaco (o integratore) deve essere utilizzato dietro consiglio di persone che non siano professionisti sanitari qualificati (per es. farmacisti, medici, biologi).

Non utilizzate farmaci (o integratori) dietro consiglio di persone non qualificate solo perché esse ne hanno avuto giovamento: ognuno di noi è un caso “unico” che può essere valutato solo da un professionista.

N.B. Levopraid® non è un medicinale da banco. Solo il medico può decidere l’opportunità di utilizzare questo medicinale, e lo fa scrivendo opportuna ricetta medica in cui evidenzia dosi e tempi di somministrazione. La ricetta medica deve essere presentata al farmacista all’atto dell’acquisto. La seguente descrizione ha il solo scopo divulgativo e non sostituisce il parere del medico.

DESCRIZIONE

Forme di somministrazione:

1) Compresse (confezione da 20 compresse).

Principi attivi: Levosulpiride 25 mg.
Eccipienti: carbossimetilamido, cellulosa microgranulare, lattosio, magnesio stearato.
Prezzo: € 7,27.
Rimborsabilità del S.S.N. = no.

La spesa è detraibile dalla dichiarazione dei redditi.

2) Soluzione per uso orale in gocce (flaconcino da 20 ml).

Principi attivi: Levosulpiride 25 mg/ml.
Eccipienti: acesulfame K, acido citrico anidro, acqua depurata, aroma limone, metile p- idrossibenzoato, propile p-idrossibenzoato.
Prezzo: € 7,08.
Rimborsabilità del S.S.N. = no.

La spesa è detraibile dalla dichiarazione dei redditi.

3) Soluzione iniettabile intramuscolare o endovenosa (confezione di 6 fiale da 2 ml).

Principi attivi: Levosulpiride 25 mg/2 ml.
Eccipienti: acido solforico 2 N, acqua per preparazioni iniettabili, sodio cloruro.
Prezzo: € 3,56.
Rimborsabilità del S.S.N. = sì.

La spesa è detraibile dalla dichiarazione dei redditi.

Obbligo di ricetta:

Levopraid® è un farmaco acquistabile solo dietro presentazione di ricetta medica.

Azienda:

Teofarma S.r.l. – Pavia.

Levopraid® (proprietà dell’immagine: Teofarma S.r.l.).

IL FARMACO

Levopraid® è un farmaco che il medico (e soltanto lui) può indicare per trattare varie condizioni patologiche tra le quali citiamo, di seguito, le più ricorrenti.

1) Sindrome dispeptica

E’ una condizione che si manifesta con svariati sintomi, tra i quali, elenchiamo i seguenti:

  • dolore o fastidio in zona epigastrica (parte superiore dell’addome) che può essere continuo o ricorrente;
  • senzo di sazietà precoce o rifiuto del cibo (anoressia);
  • bruciore di stomaco, eruttazione, tensione addominale (meteorismo);
  • nausea, vomito;
  • mal di testa dopo i pasti (cefalea post-prandiale).

Stiamo dunque parlando di una serie di sintomi che possono rientrare nel termine (più generico) di ”indigestione”.

Da sottolineare che l’azione del farmaco sarà efficace contro i suddetti disturbi qualora siano causati da mancato, o ridotto, svuotamento dello stomaco dopo il pasto. Vedremo dopo, infatti, che Levopraid® a basso dosaggio (25 mg) è essenzialmente un ”procinetico” (vedi ”la sua azione”).

Il ridotto svuotamento gastrico può essere causato da numerose condizioni patologiche di tipo organico oppure di tipo psicosomatico (somatizzazione dell’ansia a livello viscerale).

2) Altre condizioni patologiche (secondo giudizio del medico)

Tra queste possono essere citate per esempio nausea e vomito post-operatorie o indotte, varie forme di mal di testa tra le quali l’emicrania classica, la cefalea a grappolo oppure anche le vertigini.

LA SUA AZIONE

Levopraid® contiene il principio attivo Levosulpiride, questa particolare benzammide è risultata essere molto efficace come antiemetico (contro il vomito), come antidispeptico (contro i sintomi della dispepsia – vedi sopra) e come procinetico (favorente, cioè, lo svuotamento gastrico).

Da sottolineare che queste azioni rimangono localizzate a livello periferico se la levosulpiride viene somministrata a basso dosaggio; esistono invece altre formulazioni di Levopraid® che contengono un dosaggio superiore; in questi casi le azioni si manifestano anche a livello del sistema nervoso centrale con attività antidepressive o antipsicotiche.

A seguire si riportano, nel dettaglio, i due meccanismi d’azione principali.

Anti-dopaminergico

La levosulpiride è essenzialmente un farmaco anti-dopaminergico, cioè antagonista della Dopamina. Questa sostanza prodotta dal nostro organismo è un neurotrasmettitore cerebrale ma anche un modulatore dell’attività dell’apparato digerente attraverso il ”sistema nervoso enterico” (una delle tre branche del Sitema Nervoso Autonomo); questa parte del sistema nervoso è molto complessa ed è costituita da numerosissimi neuroni, viene infatti definita ”secondo cervello”.

La principale conseguenza dell’inibizione della dopamina a livello gastro-enterico si manifesta con l’inibizione dell’emesi (dunque effetto anti-nausea ed anti-vomito).

Serotoninergico

La levosulpiride è anche agonista serotoninergico a livello dell’apparato digerente (agonista del recettore 5-HT della serotonina); in questo modo il farmaco agisce come colinergico mimando le azioni del sistema nervoso parasimpatico (quelle favorenti la digestione e la motilità gastro-enterica contro la dispepsia ed il rallentato svuotamento gastrico).

Dopo la somministrazione del farmaco si raggiungono le massime concentrazioni nel sangue entro tre ore, la durata d’azione è approssimativamente di quattro ore.

UTILIZZO

Levopraid® è disponibile in compresse, soluzione per uso orale in gocce e soluzione per uso iniettabile (intramuscolare o endovenosa).

N.B. La corretta posologia deve essere indicata dal medico che ha prescritto il farmaco; a seguire si riporta la posologia generica consigliata dalla casa produttrice.

N.B. Non tutti i soggetti possono assumere questo medicinale (vedi ”controindicazioni”).

Compresse (posologia per adulti)

Assumere 1 compressa, 3 volte al giorno, prima dei pasti.

Soluzione per uso orale – gocce – (posologia per adulti)

Assumere 15 gocce, 3 volte al giorno, prima dei pasti.

Ogni goccia contiene 1,6 mg di levosulpiride.

N.B. Il flacone non va conservato in frigo.

Soluzione iniettabile (posologia per adulti)

Somministrare 1 fiala da 25 mg (i.m. o e.v.) 2 o 3 volte al giorno.

All’attenuazione dei sintomi è opportuno proseguire il trattamento con assunzione per via orale per circa 10-15 giorni, si consiglia comunque di seguire la prescrizione medica.

POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATI

Levopraid® può comportare i seguenti effetti indesiderati (sono riportati solo gli effetti più comuni, altri effetti – più rari – sono possibili):

  • alterazioni della libido;
  • ginecomastia, galattorrea, iperprolattinemia, amenorrea;
  • sonnolenza, torpore, discinesie;
  • possibilità di formazione di trombi intravascolari;
  • problemi cardiovascolari;
  • Sindrome Neurolettica Maligna.

CONTROINDICAZIONI E CAUTELE

Pediatria – Gravidanza – Allattamento

Levopraid® non deve essere utilizzato dalle donne in gravidanza o in allattamento.

Malattie in atto o passate

Levopraid® non deve essere assunto nei seguenti casi:

  • emorragie gastrointestinali, ostruzioni meccaniche, perforazioni gastro-enteriche;
  • feocromocitoma, mastopatia maligna;
  • epilessia, stati maniacali (anche durante il corso di psicosi maniaco-depressive);
  • demenza.

N.B. Vedi anche ”Allergie, ipersensibilità ed intolleranze”.

Cautele

Particolare cautela deve essere osservata nei seguenti casi (è da richiedere un parere medico prima di assumere il farmaco):

  • pazienti con fattori di rischio per stroke;
  • malattie cardiovascolari o con storia familiare delle stesse.

Allergie, ipersensibilità ed intolleranze

Si raccomanda di osservare la composizione insieme al farmacista, sia riguardo i contenuti attivi sia riguardo gli eccipienti. Non somministrare il prodotto se siete soggetti allergici (o ipersensibili) ad uno dei componenti.

Si fa notare che, le manifestazioni allergiche e di ipersensibilità possono comparire anche per la somministrazione di sostanze che sono SIMILI CHIMICAMENTE a quelle che dovreste evitare. Le persone con tendenza a queste reazioni devono quindi verificare anche la presenza di queste sostanze, insieme al farmacista o al medico.

INTERAZIONI CON ALTRE SOSTANZE

Levopraid® può interagire con le seguenti categorie di medicinali:

  • psicofarmaci;
  • farmaci che possono interagire con l’attività cardiaca;
  • farmaci che alterano gli elettroliti.

N.B. Deve essere evitata l’assunzione contemporanea di alcool.

N.B. Altre interazioni sono possibili, se assumete farmaci (o integratori) consultate il vostro farmacista di fiducia.

CONSIGLI FINALI

Si consiglia di conservare il prodotto ad una temperatura non superiore ai 25°C. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Levopraid® 25 mg/ml gocce orali (soluzione) deve essere utilizzato entro 90 giorni dalla prima apertura del flacone.

N.B. Il prodotto è un medicinale. Per ulteriori dubbi sul suo utilizzo raccomando di leggere il foglietto illustrativo allegato nella confezione, e di rivolgervi al vostro farmacista o al vostro medico curante.

N.B. Il prodotto è un medicinale con obbligo di ricetta medica e solo il medico può consigliarlo. Questa descrizione ha avuto il solo scopo divulgativo e non sostituisce il parere medico.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here