Home » Alimentazione » Peperoni: proprietà, benefici per la salute, utilizzi e controindicazioni
Peperoni - Proprietà e Benefici
Peperoni - Proprietà e Benefici. Scopri le proprietà benefiche dei peperoni, i benefici per la salute, valori nutrizionali, calorie, tutti gli utilizzi e le controindicazioni.

Peperoni: proprietà, benefici per la salute, utilizzi e controindicazioni

I peperoni sono un vero e proprio toccasana per la nostra salute ed il nostro benessere. Questo prezioso ortaggio fa parte della famiglia delle Solanaceae, è originario delle Americhe ma oggi viene coltivato in tutto il Mondo.

La natura ci regala diverse tipologie di peperoni: piccanti, dolci ed ornamentali, ognuno con proprie caratteristiche e proprietà benefiche per la nostra salute.

Molte sono le curiosità sull’etimologia del nome: “peperone” deriverebbe dal latino “Capsicum” che, a sua sua volta, deriverebbe da “capsa”, con il significato di scatola: in effetti, il peperone ha proprio la forma di una scatola che custodisce, al suoi interno, i semi del frutto. Secondo alcuni, invece, il nome “peperone” deriverebbe dal greco “kapto” che significa mordere, con evidente riferimento al piccante che “morde” la nostra lingua quando lo mangiamo. Il frutto venne chiamato peperone a causa della somiglianza nel gusto (sebbene non nell’aspetto), con il pepe, “Piper” in latino.

Tre sono le tipologie più utilizzate e famose di peperone: conosciamo quelli gialli (più croccanti), i rossi (più dolci) e i verdi (meno maturi) nonché numerose varietà di peperoncino.

Il peperone è un ortaggio antichissimo: alcuni reperti archeologici sono la testimonianza del fatto che il peperone era già utilizzato nel 5500 a.C..: in questa epoca storica era particolarmente diffuso in Messico e, a quanto pare, era l’unica spezia usata dagli indiani del Perù e del Messico. Gli europei hanno dovuto invece attendere qualche altro secolo per poter assaggiare il peperone: questo ortaggio giunse, infatti, in Europa dopo la scoperta dell’America. Dapprima venne esportato il peperoncino e non il peperone: solo dopo anni di esperimenti biologici e relativi incroci si ottenne quello che noi conosciamo come peperone.

Le proprietà dei peperoni

Nonostante i peperoni siano caratterizzati da un gusto particolare e tendenzialmente piccante, risultano essere una delle spezie più popolari ed apprezzate grazie alle sue proprietà medicinali e curative per la nostra salute. I peperoni sono caratterizzati dalla presenza di un alcaloide – la capsaicina–che è il principio attivo responsabile del gusto piccante e che, assunto puro, può essere molto tossico e può portare perfino alla morte. La capsaicina è concentrata soprattutto nei semi e nella parte bianca del peperone.

Questo straordinario ortaggio contiene altresì un numero impressionante di composti chimici di origine vegetale, che giocano un ruolo attivo nella prevenzione delle malattie e nella tutela della salute. Recenti studi hanno sottolineato che la capsaicina ha proprietà anti-batteriche e anti-cancerogene, analgesiche e anti-diabetiche. Inoltre, questa sostanza è molto efficace per ridurre i livelli di colesterolo LDL nei soggetti obesi.

Il peperone fresco, rosso e verde, è una grande fonte di vitamina C. Le proprietà della vitamina C, del resto, sono note: essa è un potente antiossidante solubile in acqua, è necessaria per la sintesi del collagene all’interno del corpo umano, inoltre, è una delle principali proteine strutturali necessarie per mantenere l’integrità dei vasi sanguigni, pelle, organi e ossa. Il consumo regolare di alimenti ricchi di vitamina C aiuta a proteggere da scorbuto, sviluppare una resistenza contro gli agenti infettivi (aumenta l’immunità) e a contrastare i radicali liberi. I peperoni – grazie alla portentosa vitamina C in essi contenuta – aiutano dunque il nostro sistema immunitario a difendere meglio il nostro organismo e a mantenere la nostra pelle più giovane.

I peperoni sono composti anche dalla luteina, una sostanza nota per proteggere gli occhi sia dalla degenerazione maculare che dalla cataratta. Questo straordinario ortaggio contiene, inoltre, lo zolfo, minerale che svolge azione protettiva contro alcune tipologie di tumori.

Grazie al suo alto contenuto di antiossidanti, di vitamina A, e flavonoidi (come beta-carotene, luteina…), il peperone protegge l’organismo dagli effetti dannosi dei radicali liberi generati durante lo stress e condizioni particolari (come, ad esempio, le malattie).

Il consumo di peperoni apporta una buona quantità di minerali come potassio, manganese, ferro e magnesio. In particolare, il potassio è una componente importante dei fluidi cellulari del corpo, atta a favorire il controllo della frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Il manganese è invece usato dal nostro organismo come un cofattore per l’enzima antiossidante, il superossidodismutasi. Questi straordinari ortaggi contengono anche vitamina B, niacina, piridossina (vitamina B-6), riboflavina e tiamina (vitamina B-1), tutte vitamine essenziali che il nostro corpo utilizza per “ricostituirsi”.

Infine, il peperone è composto da livelli sorprendentemente alti di vitamine e Sali minerali, un vero e proprio toccasana per il nostro benessere e la nostra salute.

Peperoni: gli utilizzi di questo straordinario ortaggio

Il peperone è il “re” della tradizione culinaria italiana: particolarmente utilizzato nei primi piatti e come contorno, il peperone è l’ingrediente principale della peperonata.

Certo, è un ortaggio che non tutti riescono a digerire alla perfezione ma rispettando alcuni semplici consigli potrete gustarli anche voi, senza problemi. Innanzitutto, i peperoni devono essere freschi, dai colori brillanti (verde, giallo, arancione, rosso a seconda della varietà), con gambo sano e compatto. Prediligete sempre ortaggi di ottima qualità, magari rifornendovi dal vostro fruttivendolo di fiducia.

E per digerire meglio i peperoni? Ebbene, all’uopo consigliamo di cuocerli privati della loro pelle: in questo modo perderanno le loro sostanze indigeste e saranno facilmente assorbiti e digeriti dal vostro stomaco.

Numerosi sono gli utilizzi del peperone: questo straordinario ortaggio può essere consumato fresco, essiccato, affumicato, cotto oppure crudo. Oltre alla sua capacità di stuzzicare il palato come ingrediente principale di ricette della tradizione culinaria italiana, il peperone è anche molto utilizzato per aromatizzare i cibi e, nella variante piccante, per dare un gusto ed un sapore “deciso” alle pietanze.

Essendo composto al 90% da acqua, il peperone è particolarmente indicato anche nelle diete per dimagrire: in questo caso viene consumato, in genere, cotto sulla piastra oppure al forno, senza aggiunta di condimenti.

Coloro che, invece, non devo prestare particolare attenzione alla linea e alla forma fisica, ben potranno assaporare una grande varietà di ricette: dai peperoni ripieni di carne a quelli arrostiti fino ai sughi per la pasta nonché come condimento per pizze, panini e in una varietà di piatti a base di pesce, carne e pollo (leggi anche: Ricette con i peperoni).

Autore Redazione Portalebenessere.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *