Home » Alimentazione » Piante officinali » Basilico: proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni
Basilico: proprietà, benefici, valori nutrizionali, utilizzi e controindicazioni
Basilico: proprietà, benefici e controindicazioni. Scopri le proprietà del basilico, i benefici per la salute, i valori nutrizionali e le calorie, tutti gli utilizzi in cucina e come rimedio naturale, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Basilico: proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

Ricco di vitamine, sali minerali e antiossidanti, il basilico è da sempre tra le piante aromatiche più utilizzate in cucina. Scopriamo le proprietà del basilico, i benefici per la salute e le eventuali controindicazioni.

Basilico: caratteristiche generali

La pianta del basilico, il cui nome scientifico Ocimum basilicum, è una pianta erbacea aromatica a carattere annuale ed appartiene alla famiglia delle Lamiaceae. Per una crescita ottimale la pianta predilige il clima mediterraneo e temperature che oscillano dai 21° ai 26° mentre non sopporta le temperature inferiori ai 10°.

La fioritura del basilico avviene nel periodo estivo. Il nome basilico trae origine dal termine greco re, basileus, che sta ad indicare la notevole importanza che nell’epoca classica veniva riconosciuta a questa erba aromatica e officinale. I dottori greci e romani credevano che per coltivare in maniera corretta il basilico a scopo medicinale occorreva seminarlo gridando una serie di maledizioni e già a quel tempo veniva utilizzato per guarire le ferite.

Il basilico cresce in molte regioni del mondo ma la sua origine si fa risalire all’India, all’Asia ed all’Africa. La pianta di basilico solitamente non supera il mezzo metro di altezza e ha un fusto piuttosto eretto con delle ramificazioni nella parte finale. Le foglie sono di un bel verde brillante, hanno forma ovale leggermente appuntita e presentano un margine all’interno. Questa pianta presenta periodicamente dei piccoli fiori bianchi o rosati e foglie vengono raccolte dalla primavera fino alla fine dell’estate.

Basilico: proprietà

Il basilico è ricco di potassio utile a regolare la quantità di liquidi nel nostro corpo, ma contiene anche calcio, ferro, fosforo, magnesio e vitamina A, B, C, E, K e J. Le proprietà digestive del basilico lo rendono ideale per la corretta funzionalità dell’apparato intestinale: le sue proprietà favoriscono, rafforzano il sistema nervoso, alleviano gli stati d’ansia e di nervosismo ed è utile nei casi di insonnia. Il basilico ha potenti proprietà infiammatorie e combatte diversi tipi di infiammazione come raffreddori e malattie della pelle ed è efficace in caso di asma, bronchiti e tosse, ma anche in presenza di gas e di dolori localizzati. Le sue proprietà antiinfiammatorie si rivelano efficaci anche nel combattere l’artrite: infatti, secondo uno studio condotto in India, questa pianta aromatica si è rivelato un’arma efficace nell’alleviare i dolori provocati dall’artrite, fastidiosa patologia che colpisce le articolazioni. È stato accertato che l’assunzione di succo di basilico concentrato in pastiglie riduce notevolmente i dolori di questa brutta malattia.

Il basilico ha anche proprietà antisettiche: efficace contro le punture d’insetti, è un buon rimedio di emergenza. Basta masticare qualche foglia fresca e applicarla nella zona interessata dal morso per lenire il dolore ed estrarre il veleno. Le sue proprietà antibatteriche permettono di inserirlo nella nostra dieta a beneficio dell’intestino. Infatti, approfonditi studi di laboratorio hanno dimostrato che alcune sostanze contenute nel suo olio essenziale, tra cui il limonene, il linalolo, l’eugenolo, l’estragolo, il cineolo, il sabinene ed il mircene, contengono proprietà capaci di inibire la crescita di diversi tipi di batteri, e si presenta utile anche per curare le infezioni all’orecchio.

Infine, notevoli sono anche le proprietà antiossidanti del basilico: le sue foglie contengono tanti fitonutrienti ed antiossidanti utili a contrastare l’attività dei radicali liberi, le vitamine A, C ed E, la zeaxantina, la luteina ed il beta-carotene.

Basilico: benefici per la salute

Gli effetti benefici del basilico sull’organismo riscontrati dagli esperti sono notevoli e questa spezia si rivela davvero molto terapeutica. Basta un consumo medio giornaliero per beneficiare dei suoi effetti. Tra i maggiori benefici apportati dal basilico uno dei più importanti è quello di rilassare il sistema nervoso: infatti, è ottimo per conciliare il sonno e combattere i mal di testa. Una ricetta efficace per i mal di testa è quella di mettere un paio di cucchiai di basilico essiccato in una pentola di acqua bollente e poi avvicinare il viso con un asciugamano in testa per respirarne i vapori. L’asciugamano va messo tutto attorno alla testa e lambire i bordi della pentola per permettere alle vie respiratorie di ricevere il vapore.

Potente alleato per combattere l’anemia, il basilico può evitare le carenze di ferro e aiuta l’ossigeno a circolare meglio nel sangue. Uno dei benefici apportati dal basilico è anche quello di aumentare le difese immunitarie: grazie infatti al magnesio, alla vitamina A e alla vitamina C, l’organismo risponde meglio agli attacchi di virus e batteri, per cui contrasta raffreddore, febbre e malesseri generici. Parte del merito è da attribuire all’eugenolo.

Efficace nella lotta contro i radicali liberi, il basilico presenta diverse sostanze antiossidanti e l’organismo combatte quindi con maggiore efficacia il precoce invecchiamento cellulare. Sempre grazie all’eugenolo, questa pianta aromatica lavora sulle mucose gastriche e migliora anche la digestione. Essendo un antinfiammatorio, combatte inoltre sia i dolori reumatici che quelli articolari, alleviando i sintomi apportati da queste malattie.

Notevoli anche i benefici del basilico sull’apparato cardiocircolatorio: proprio perché buona fonte di magnesio, un minerale che rilassando la muscolatura ed i vasi sanguigni, il basilico contribuisce a migliorare il flusso sanguigno e a diminuire il rischio di irregolarità del battito cardiaco. Il magnesio ed il beta-carotene apportano benefici alle arterie ed ai vasi sanguigni mantenendo in salute il nostro apparato cardiocircolatorio.

Valido aiuto anche per le ossa, questa pianta aromatica contiene la vitamina K, essenziale per garantire la coagulazione del sangue in caso di necessità e contribuisce a rafforzare e a mineralizzare le ossa. Inoltre, il basilico è in grado di aumentare la produzione di latte materno durante l’allattamento.

Basilico: valori nutrizionali e calorie

100 grammi di basilico contengono 22 calorie.

Quantità per 100 grammi:

  • Grassi 0,6 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Carboidrati 2,7 g
  • Fibra alimentare 1,6 g
  • Zucchero 0,3 g
  • Proteina 3,2 g
  • Sodio 4 mg
  • Potassio 295 mg
  • Calcio 177 mg
  • Magnesio 64 mg
  • Ferro 3,2 mg
  • Vitamina A 5.275 IU
  • Vitamina C 18 mg

Basilico: tutti gli utilizzi

Il basilico viene molto utilizzato in cucina, soprattutto in Italia, e grazie al suo aroma intenso e piacevole è un condimento piuttosto gradito. Utilizzato fresco e aggiunto ai piatti all’ultimo momento permette al basilico di mantenere intatte le sue proprietà aromatiche ed organolettiche, mentre cotto riduce di molto il suo aroma mentre l’essiccazione lo elimina completamente.

Comunemente usato nel sugo, per profumare insalate, pesce bollito, zuppe, il basilico in cucina è anche noto per la famosa ricetta del pesto alla genovese, che esalta le proprietà di questa pianta. Per conservarlo per l’inverno si possono mettere delle foglie fresche sott’olio, sotto sale, o meglio ancora surgelate, così da conservare meglio l’aroma.

Per uso interno il basilico viene utilizzato sotto forma di tisana o infuso, che si ottiene con un cucchiaio da frutta di foglie o di infiorescenze in una tazza d’acqua bollente, da bersi dopo i pasti. La tisana di basilico è ottima per digestione difficile, crampi allo stomaco, disturbi intestinali accompagnati da gas, catarro, infiammazione e per combattere l’insonnia. Potente alleato per la bellezza, il basilico viene utilizzato sotto forma di infusi e foglie per bagni, lavaggi, impacchi tonificanti e stimolanti della pelle. Un’applicazione di foglie fresche, leggermente contuse è ideale per lenire le infiammazioni cutanee.

Basilico: controindicazioni ed effetti collaterali

Il basilico non deve essere assunto in elevate concentrazioni perché può avere effetto narcotizzante ed è controindicato per chi soffre di allergie alle parietarie. Anche per l’uso esterno si consiglia di assumerlo con moderazione perché può irritare le mucose. Anche le donne in gravidanza non devono consumare troppo basilico perché potrebbe causare anche la toxoplasmosi, una malattia dannosa al feto. Infine, è da evitare l’uso nei soggetti affetti da epilessia.

Autore Redazione Portale Benessere


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *