venerdì , 23 giugno 2017
Home » Alimentazione » Piante officinali » Verbena: proprietà, benefici, utilizzo e controindicazioni
verbena proprietà benefici uso tisana alla verbena controindicazioni
Verbena: proprietà, benefici, uso e controindicazioni. Scopri le proprietà della verbena, i benefici per la salute, come preparare la tisana alla verbena, come usare la verbena per i rimedi naturali, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Verbena: proprietà, benefici, utilizzo e controindicazioni

La verbena è una delle piante officinali più utilizzate in erboristeria. E’ molto utile contro i disturbi digestivi, per alleviare i dolori e per calmare lo stress. Scopriamo le proprietà della verbena, i benefici per la salute, gli usi come rimedio naturale e le eventuali controindicazioni.

Incredibile ma vero, una giovane generazione si è di molto avvicinata alla verbena grazie alla serie di “The vampire diaries”, una delle piccole curiosità che andiamo a svelarvi.

Verbena: caratteristiche e curiosità

verbena fiore pianta vampiriLa Verbena officinalis fa parte della famiglia delle Verbenaceae. Si presenta come una piantina dal fusto legnoso, che può considerevolmente crescere (4 m.), le foglie sono lanceolate, solcate e coperte di una fine peluria; i fiori sono di color violetto e sbocciano in tarda estate.

La si coltiva bene in quasi tutti gli ambienti poiché è una pianta che ben si adatta, cresce nei prati nei campi incolti, presso fiumi e boschi, fra i ruderi e nei pascoli. Predilige le zone assolate ed i terreni umidi, non apprezza i climi rigidi, teme il vento e le forti piogge.

La si può coltivare in vaso, anche in casa purché la stanza sia soleggiata ed arieggiata, va innaffiata regolarmente, ma solo quando il terreno è davvero asciutto.

Nella cultura popolare la verbena ha sempre avuto connotazioni magiche e sacre, attualmente la si può utilizzare nei sacchetti dei sogni per stimolare i sogni premonitori, veniva usata come rimedio contro i malefici. Era anche usanza regalarla per augurare prosperità e felicità e si credeva potesse allontanare i vampiri (nella serie tv “The vampire diaries” protegge le vittime dei vampiri dal soggiogamento). Nel medioevo era detta “erba del mago”.

Verbena: proprietà e benefici

Questa piantina scaccia vampiri, ha proprietà benefiche meno mitologiche, ma molto importanti da non sottovalutare.

Ecco cosa contiene la verbena:

  • tannini (astringente);
  • mucillagini (emolliente);
  • saponine;
  • aburtina;
  • vitamine A, B e C;
  • glucosidi iridoidi (verbenalina e verbenina, azione sedativa ed analgesica);
  • verbascoside;
  • flavonoidi (luteolina);
  • olio essenziale;
  • acidi triterpenici;
  • acido ursolico;
  • polifenoli.

Queste sono le proprietà della verbena:

  1. proprietà sedative, aiuta a rilassarsi, a calmare stress ed agitazione, stanchezza ed insonnia;
  2. proprietà antiflogistiche, aiuta a contrastare l’insorgere delle infiammazioni specie quelle articolari e dei muscoli;
  3. proprietà analgesiche, aiuta ad alleviare i dolori;
  4. proprietà digestive, molto utile contro la digestione lenta e difficile;
  5. proprietà antispamodiche;
  6. proprietà diaforetiche (in grado di favorire la sudorazione);
  7. proprietà epatoprottetive, aiuta a proteggere il fegato;
  8. proprietà cicatrizzanti;
  9. proprietà antifebbrifughe, aiuta ad abbassare la febbre;
  10. proprietà decongestionanti;
  11. proprietà disinfettanti, sia contro le ferite che le affezioni del cavo orale;
  12. proprietà galattologoghe, favorisce la montata lattea;
  13. proprietà antimicrobiche;
  14. favorisce la concentrazione e la memoria;
  15. proprietà antiossidanti;
  16. proprietà astringenti, ideale per contrastare la diarrea.

Inoltre avrebbe effetti positivi sul ciclo mestruale, aiuta ad aumentare le difese immunitarie e sarebbe afrodisiaca per gli uomini.

Verbena: utilizzo e rimedi naturali

ATTENZIONE: le informazioni riportate in questo articolo sono a scopo informativo, non sono pertanto da considerarsi prescrizione medica. Prima di assumere rimedi a base di verbena rivolgersi al proprio medico. I rimedi naturali non sono in alcun modo sostitutivi dei farmaci, possono presentare controindicazioni e causare reazioni allergiche, si consiglia sempre per tanto molta cautela nell’utilizzo.

La verbena è un interessante aiuto contro le smagliature e le imperfezioni della pelle, è disinfettante ed aiuta a contrastare diversi dolori. Vediamo qualche rimedio naturale pratico a base di verbena.

Rimedio antireumatico

occorrente:

  • 2 foglie di aloe,
  • 10 foglie di verbena,
  • 1 pezzo di zenzero.

Estrarre il gel dalle foglie di aloe e frullarlo con la verbena e lo zenzero mondato. Applicare sull’articolazione dolorante per un’oretta.

Rimedio analgesico

occorrente:

  • aceto,
  • 10 foglie di verbena,
  • gel d’aloe,
  • farina di mandorle

Far bollire le foglie di verbena nell’aceto per dieci minuti, miscelare l’aceto con la farina di mandorle e l’aloe, porre sulla zona dolorante. Non tenere in posa per più di un’ora.

Decotto disinfettante

occorrente:

  • una dozzina di foglie di verbena,
  • un bricco d’acqua.

Far bollire la verbena per dieci minuti, lasciar freddare e filtrare. Si può usare per disinfettare le ferite e per fare sciacqui in caso d’infiammazioni del cavo orale (gengivite, afte, etc.)

Maschera contro le imperfezioni del viso

occorrente:

  • 6 foglie di verbena,
  • mezzo bicchiere di succo di arancia,
  • argilla rosa qb,
  • 2 cucchiai di miele,
  • 1 tuorlo d’uovo.

Lavare le foglie di verbena e frullarle con il tuorlo e il succo di arancia. Amalgamare con l’argilla ed il miele. Tenere in posa 10 minuti. Sciacquare con tisana fredda alla rosa canina. Questa maschera aiuta la cicatrizzazione delle imperfezioni lasciate dall’acne, migliora il tono del viso e ne uniforma la pelle.

Oleolito alla verbena

occorrente:

  • un vasetto di olio di riso,
  • 10 foglie di verbena e 10 fiori,
  • vitamina E.

Pulire le foglie di verbena e tritarle, immergerle nel vasetto di vetro, aggiungere la vitamina E, i fiori della verbena e coprire tutto con l’olio di riso. Lasciare il vasetto al buio per un mese scuotendolo ogni 2 giorni. Filtrare ed utilizzare sulle smagliature (solo se non si è allergici alla verbena). Se fa molto caldo conservare in frigo con un apposita etichetta, lontano dalla portata dei bambini.

In erboristeria si possono acquistare gocce, tisane, creme cosmetiche e pomate a base di verbena.

Verbena: controindicazioni ed effetti collaterali

Evitare l’assunzione in caso di terapie farmacologiche ormonali e per il controllo della pressione sanguigna.

Non assumere in concomitanza con sedativi e barbiturici.

Non somministrare rimedi alla verbena ai bambini.

Non utilizzare se si è potenzialmente allergici.

Se ne sconsiglia l’uso a chi soffre di problemi alla tiroide.

In caso di effetti collaterali rivolgersi al medico curante e sospendere l’utilizzo di rimedi naturali alla verbena.

Autore Redazione Portale Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close