domenica , 23 luglio 2017
Home » Alimentazione » Fragole: proprietà, benefici, uso e controindicazioni
Fragole: proprietà, benefici, valori nutrizionali, usi e controindicazioni. Scopri le proprietà della fragola, i benefici per la salute, come usare le fragole in cucina o come rimedio naturale, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Fragole: proprietà, benefici, uso e controindicazioni

Fragole, impossibile non amarle, anche se non tutti possono gustarle purtroppo. Chi può però sa quanto facciano bene alla salute e che si possono usare per diversi rimedi naturali, oltre che essere buone da mangiare. Scopriamo le proprietà delle fragole, i benefici per la salute, gli usi in cucina o come rimedio naturale e le eventuali controindicazioni.

Fragole: caratteristiche generali e curiosità

Fragola: benefici per la salute e controindicazioni.

La fragola, appartenente al genere Fragaria, in realtà è un falso frutto, trattasi in realtà di un’infiorescenza che reca in sé i veri frutti ovvero gli acheni (i semini). La fragola di per sé  è considerata un frutto perché è commestibile.

Di origini europee, fu poi importata in Asia ed in America. In Italia era già nota ai tempi dei romani con il nome di fragaria e veniva consumata soprattutto dai ceti benestanti, comparivano sulle tavole soprattutto in occasione della festa di Adone poiché secondo la leggenda alla sua morte Venere pianse lacrime che si mutarono in piccoli cuori rossi.

La fragola cresce spontaneamente nei boschi ma può essere coltivata. Cresce bene sia in vaso che per terra e preferisce i climi temperati. Si presenta come una pianta piccola dalle foglie scure e rotonde, fiorisce in primavera con piccoli fiori candidi nel cui centro si forma l’infiorescenza inizialmente di colore verde che poi va maturando e diviene rossa.

Le fragole sono di facile coltivazione, sia a terra che in vaso ma attenzione a lumache e formiche che ne sono ghiotte.

Esistono diverse varietà di fragole:

  • gorella, cuoriforme
  • belrubi, allungata
  • carezza, conica
  • arosa
  • pocahontas, rotonda
  • alba

Una curiosità: le popolazioni antiche credevano che le fragole avessero proprietà magiche e venivano usate anche per curare il morso dei serpenti.

Luigi XIV aveva una vera e propria passione per le fragole che faceva coltivare nei giardini  di Versailles.

Sapevate inoltre che in Belgio esiste un museo della fragola?

Fragola: proprietà e benefici

Le fragole fanno decisamente bene alla salute, vediamo cosa contengono:

  • Grassi 0,3 g
  • Carboidrati 8 g
  • Fibra alimentare 2 g
  • Zucchero 4,9 g
  • Proteina 0,7 g
  • Vitamina A 12 IU
  • Vitamina C 58,8 mg
  • Calcio 16 mg
  • Ferro 0,4 mg
  • Sodio 1 mg
  • Potassio 153 mg
  • Magnesio 13 mg
  • aminoacidi: acido aspartico e acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

Queste sono le proprietà delle fragole:

  • incrementano la risposta immunitaria, grazie all’acido acetilsalicilico;
  • migliorano la microcircolazione;
  • aiutano a prevenire i mali di stagione;
  • riducono la ritenzione idrica ed il gonfiore alle gambe ;
  • migliorano la cellulite;
  • favoriscono la depurazione e la diuresi;
  • proteggono e depurano il fegato;
  • sono antinfiammatorie, aiutano contro le affezioni polmonari e l’aterosclerosi;
  • riducono i danni ed il dolore dell’osteoartrite ed i dolori articolari causati da artrosi ed artrite;
  • diminuiscono il colesterolo cattivo ed aiutano a mantenere fluido il sangue;
  • antiossidanti, grazie alle antocianine per cui rallentano l’ossidazione cellulare e stimolano la produzione di collagene;
  • prevengono la formazione di cellule tumorali;
  • rafforzano ossa e vista grazie alla vitamina K quindi contrastano l’osteoporosi e la formazione della cataratta e della degenerazione maculare;
  • contrastano l’ipertensione grazie all’acido salicilico;
  • stimolano la produzione di serotonina e melanina favorendo il buon umore;
  • prevengono il diabete, specie quello di tipo 2;
  • stimolano il metabolismo perciò aiutano a bruciare i grassi e frenano la fame nervosa;
  • stimolano la digestione e sono leggermente lassative;
  • proteggono il cuore riducendo il rischio d’infarto;
  • sono alleate della memoria prevengono la demenza senile e l’Alzheimer;
  • essendo ricche di acido folico sono consigliate alle donne in gravidanza per prevenire le malformazioni del feto;
  • grazie allo xilitolo favoriscono la salute dei denti e contribuiscono a mantenerli bianchi;
  • sono ottime contro l’acne e le impurità della pelle;
  • rafforzano unghie e capelli, inoltre il manganese ritarda la comparsa dei capelli bianchi;
  • rafforzano la pelle contro i raggi UV prevenendo macchie, eritemi e melanomi;
  • prevengono la stanchezza muscolare;
  • prevengono le flogosi dell’apparato urinario poiché sono antisettiche e disinfettanti;
  • afrodisiaca, come per molti cibi si vocifera anche sulla capacità delle fragole di suscitare il desiderio.

Fragole: uso e controindicazioni

Come abbiamo visto le fragole sono salutari ma hanno anche delle controindicazioni.

Sono sconsigliate ai soggetti allergici ai pollini perché le fragole contengono istamina e sono sconsigliate a chi soffre di calcoli e cistifellea perché contengono ossalati, chiaro che poche fragole non costituiscono un problema ma abbondare potrebbe esserlo.

Attenzione all’allergia alle fragole, causa orticaria, mal di pancia, difficoltà respiratorie e gastrite. Non somministrarle ai bambini piccoli.

Parliamo invece adesso dell’uso delle fragole e di alcuni accorgimenti e rimedi da conoscere per sfruttarne al meglio le proprietà benefiche.

4 consigli:

  1. Sceglietele di stagione, le fragole si raccolgono da marzo a giugno, potreste trovarle anche a Natale, ma chissà da dove arrivano e sicuramente ormai hanno perso il loro valore nutrizionale.
  2. Sceglietele di buona qualità, verificando la provenienza e la varietà non scegliete a caso quelle che sembrano più grandi e più rosse perché non sono necessariamente le migliori.
  3. Coltivarle a casa, richiedono poco spazio, danno soddisfazione e sapete cosa state mangiando.
  4. Consumatele entro breve perché vanno a male facilmente, soprattutto non lasciatele pigiate nella vaschetta dell’acquisto.

Gli usi che si possono fare delle fragole sono tanti, specie in cucina: a colazione con miele e cereali, nello yogurt, nella macedonia, con la panna, frappè ed in qualsiasi dessert. E perché non provarle nell’insalata? Sbizzarritevi.

Ed infine, rimedi naturali con le fragole:

  • tagliata a metà si può usare sugli eritemi solari per alleviarne il fastidio;
  • posta una fetta sull’herpes ne accelera la guarigione;
  • strofinarle sui denti favorisce lo sbiancamento (non esagerate, massimo due volte al mese perché comunque contengono zuccheri);
  • contro i calcoli, la dissenteria e per depurarsi sono consigliati infusi con le foglie;
  • pelle spenta ed impura, via con lo scrub: pestare 5 fragole con un cucchiaio di yogurt, aggiungere zucchero di canna qb e massaggiare delicatamente il viso;
  • sempre contro pelle grassa/mista/acneica, impastare le fragole con dell’argilla verde aggiungendo un cucchiaino di miele, lasciare in posa 15 minuti;
  • un’altra maschera interessante antiage prevede l’amalgama di due chiare d’uovo con 4 fragole schiacciate e l’aggiunta di un cucchiaio di olio di camelia e tre gocce di olio essenziale di rosa mosqueta.

Vi piacciono le fragole?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close