domenica , 28 maggio 2017
Home » Alimentazione » Cloruro di magnesio: proprietà, benefici, usi, dosi e controindicazioni
Cloruro di magnesio: proprietà, benefici, usi, dosi e controindicazioni. Scopri le proprietà del cloruro di magnesio, i benefici per la salute, come e quando assumerlo, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Cloruro di magnesio: proprietà, benefici, usi, dosi e controindicazioni

Cloruro di magnesio, ovvero l’unione fra il cloro ed il magnesio che comporta molti benefici per l’organismo. Bene o male tutti conosciamo il magnesio, almeno come digestivo, ma in realtà ci sono varie forme di magnesio, ognuna utile a risolvere un problema.

Nel 1915 il professor Pierre Delbet scoprì che il cloruro di magnesio poteva essere utilizzato per pulire le ferite, per curare vari disturbi e per prevenirne degli altri in quanto rafforzava il sistema immunitario, soprattutto contro l’herpes zoster, le affezioni polmonari, le affezioni del derma, le problematiche dell’apparato digerente e via dicendo. Si scoprì inoltre la sua buona efficacia contro la depressione, la sindrome premestruale e l’affaticamento.

Cloruro di magnesio vs Magnesio

Che differenza c’è fra i due?

Il magnesio di per sé ha un’azione rilassante, utile contro le problematiche gastrointestinali, muscolari, cardiache e metaboliche, ma in natura è legato sempre ad un altro minerale che ne completano le benefiche proprietà, ecco perché in commercio possiamo trovare: solfato di magnesio, ossido di magnesio, carbonato di magnesio, idrossido di magnesio e via dicendo. Ognuno ha le sue caratteristiche.

Cloruro di Magnesio vs Magnesio supremo

Sono entrambi ottimi per l’organismo, si assimilano bene ma il cloruro ha un costo minore.

Scopriamo dunque i benefici del cloruro di magnesio.

Cloruro di magnesio: proprietà e benefici

Dopo tanti studi si è giunti alla conclusione che il cloruro di magnesio ha davvero molte proprietà salutari, vediamole:

  • calma i dolori di stomaco;
  • ristabilisce l’equilibrio intestinale;
  • aiuta il metabolismo a produrre energia;
  • mantiene equilibrato il Ph del sangue;
  • allevia i crampi ed incrementa l’elasticità dei tessuti, ideale quindi per chi pratica sport;
  • contrasta i sintomi di menopausa e sindrome premestruale;
  • allevia il mal di testa, specie quello dovuto alla sindrome premestruale;
  • contrasta la stanchezza, fisica e mentale, e lo stress;
  • contrasta il nervosismo, l’agitazione, l’ansia e migliora il sonno;
  • contrasta la depressione e i cali d’umore;
  • regolarizza il battito cardiaco;
  • contrasta i cali di pressione e l’ipertensione, quindi è un buon regolatore;
  • previene le affezioni gastrointestinali;
  • contrasta le flogosi articolari, quindi artrite ed artrosi;
  • contrasta i dolori di sciatica;
  • previene le malattie stagionali come influenza, mal di gola e raffreddore;
  • favorisce il corretto funzionamento renale contrastando inoltre la formazione dei calcoli renali;
  • aiuta a diminuire i livelli di colesterolo cattivo ed a mantenere pulite le arterie così da facilitare la circolazione sanguigna;
  • promuove le funzioni cerebrali e la trasmissione degli impulsi nervosi;
  • previene le malattie cardiache, quindi protegge dall’infarto;
  • previene e combatte i problemi alla prostata;
  • contrasta l’invecchiamento precoce perché ostacola i danni dei radicali liberi;
  • previene l’osteoporosi;
  • pulisce le arterie e previene, a sua volta, l’arteriosclerosi;
  • combatte la stipsi ;
  • previene inoltre allergie, sinusite, asma, bronchite, infiammazioni della gola;
  • contrasta l’acne, previene le macchie cutanee;
  • rafforza unghie e capelli prevenendo l’incanutimento di questi ultimi.

Come ci accorgiamo che necessitiamo del cloruro di magnesio?

Ci sentiamo stanchi, irritabili, ansiosi, affaticati, la digestione non va bene e abbiamo frequentemente mal di testa. In questo caso si può consultare il medio per valutare il quadro generale, fare delle analisi se occorre e verificare se è opportuno assumere un integratore.

Cloruro di magnesio: uso e controindicazioni

Ovviamente il cloruro di magnesio possiamo trovarlo sotto forma d’integratore, ma possiamo anche incrementare il magnesio attraverso gli alimenti:

  • frutta (banane, avocado);
  • verdura a foglia verde (broccoli, spinaci);
  • cereali (riso, fiocchi d’avena, farina di segale, crusca, germe di grano, riso);
  • legumi (ceci, lenticchie, piselli e soia, in particolare nei fagioli);
  • frutta secca (datteri, noci, nocciole, mandorle e arachidi);
  • cacao amaro;
  • alghe come wakame.

Vediamo la posologia del cloruro di magnesio: per ogni litro di acqua 25 grammi di polvere e se ne beve un bicchiere ogni 12 ore. Nel dettaglio il fabbisogno giornaliero di magnesio per una donna adulta oltre i 30 anni è di 320 mg al giorno, per un uomo è di 420 mg al giorno mentre in gravidanza varia dai 320 ai 360 mg al giorno.

E’ necessario però consultare il medico in relazione al dosaggio necessario. Il cloruro di magnesio si può acquistare in farmacia, erboristeria, nei supermercati e on-line.

In pochi sanno che il cloruro di magnesio può essere usato anche come scrub per il viso e per pediluvi rilassanti, ne bastano tre cucchiai in acqua calda per contrastare la stanchezza ed il gonfiore dei piedi.

Il cloruro di magnesio in alcuni casi può essere utile anche per la salute degli animali domestici, ma occorre chiedere il parere del veterinario. Può essere inoltre usato come fertilizzante per le piante.

In cucina può essere utilizzato per produrre il tofu ed il formaggio fresco oltre che per il pane fatto in casa. In caso di gelo ne si può spargere una manciata sui gradini di casa per non farli gelare, oppure usate il sale.

Passiamo alle controindicazioni.

Il cloruro di magnesio non è indicato in caso di problemi renali, mentre chi soffre di problemi alla tiroide deve assumerlo lontano dai farmaci.

Non bisogna esagerare perché dosi massicce possono comportare rilassamento del sistema nervoso centrale, bradicardia, diarrea, nausea , vomito, mal di stomaco, astenia ed altri problemi.

Non va assunto in caso di dissenteria né di colite ulcerosa.

Il cloruro di magnesio può ridurre l’efficacia degli antibiotici, di conseguenza si consiglia di consumarlo 3 0 4 ore prima di assumere l’antibiotico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close