Home » Alimentazione » Integratori naturali: cosa sono, quali sono e benefici
Integratori naturali

Integratori naturali: cosa sono, quali sono e benefici

Molti di noi prima o poi si ritrovano ad aver a che fare con gli integratori naturali. Attorno ad essi si è sempre fatta una notevole discussione, perché in molti casi si ritiene che se ne faccia un abuso, che non incrementino affatto l’attività sportiva mentre invece dall’altro lato ci sono fazioni che ne lodano gli effetti.

Integratori naturali: cosa sono e quali sono

La funzione degli integratori naturali è quella d’integrare dei nutrienti che vengono a mancare nell’alimentazione di una persona, e sono dunque carenti; per incrementare dunque questo fabbisogno si assumono bustine, bevande o compresse. E’ stato chiaramente evidenziato quale sia il fabbisogno giornaliero dei nutrienti, di cui necessita una rappresentanza di varie persone, diverse per genere ed età, determinando così una soglia di valori specifici. Se con l’alimentazione non si è in grado di soddisfare questo fabbisogno, ecco che allora si ricorre agli integratori. Ecco un esempio pratico: una persona anemica, il cui organismo non riesce ad assorbire abbastanza ferro con l’alimentazione, ricorrerà alle capsule per compensare.

Esistono vari tipi d’integratori:

  • a base di vitamine (A, D, E e K, C H, acido folico PP, B ed acido pantoteico)
  • a base di Sali minerali (calcio, cloro, fosforo, magnesio, potassio, sodio, zolfo, cromo, ferro, fluoro, iodio, manganese, molibdeno, rame, selenio e zinco)
  • a base di proteine
  • a base di acidi grassi (omega3)
  • a base di aminoacidi (fenilalanina, valina, treonina, triptofano, isoleucina, metionina, lisina, leucina)
  • a base di piante officinali
  • a base di probiotici (fermenti vivi)
  • a base di fibre

Ognuno di essi soddisfa un determinato fabbisogno e la loro funzione principale è sostenere la buona salute dell’organismo, quindi non si tratta di medicine.

Vediamo nello specifico le funzioni degli integratori naturali più adoperati:

  • Integratori a base di piante officinali: si tratta d’integratori con estratti di piante medicinali, usati prevalentemente nelle cure fitoterapiche;
  • Integratori a base di vitamine: le vitamine sono fondamentali per una buona salute dell’organismo, poiché ne regolano i processi metabolici ed enzimatici, la loro carenza in genere è dovuta ad un’alimentazione sbagliata;
  • Integratori di minerali: i Sali minerali sono indispensabili per molti processi fisiologici e vanno reintegrati perché si perdono con l’espulsione dei liquidi
  • Integratori di aminoacidi: gli aminoacidi sono la base delle proteine e prendono parte ad importanti processi biologici, vengono introdotti con l’alimentazione ma nel caso in cui siano carenti si ricorre agli integratori;
  • Integratori di proteine: importantissime per l’organismo, le proteine vengono assunte mediante il consumo di carne, pesce, uova e legumi, ne fanno largo uso soprattutto coloro che desiderano veder crescere la propria massa muscolare;
  • Integratori di acidi grassi: ovvero i classici integratori di omega3, il grasso buono alleato dell’organismo che protegge dalle malattie cardiovascolari.
  • Integratori a base di probiotici: sono molto utili per riequilibrare la flora intestinale e per un buon assorbimento dei nutrienti, naturalmente si trovano negli yogurt e nei formaggi;
  • Integratori di fibre: sono importanti per aiutare l’intestino nelle sue funzioni e si trovano nella frutta e nella verdura.

Come abbiamo visto, i benefici degli integratori sono tanti: vanno dall’aiutare le difese immunitarie, alle funzioni metaboliche, alle funzioni intestinali fino alla risoluzione di piccoli problemi di salute.

Esempi pratici di utilizzo d’integratori naturali: se abbiamo unghie che si sfaldano o capelli che cadono, potrebbe trattarsi di una carenza di sali minerali o ad esempio, se vogliamo preparare la pelle all’estate possiamo assumere del betacarotene ed ecco quindi che si ricorre agli integratori naturali. I modi per scegliere un integratore possono essere tanti, fra cui anche avere maggiore energia o perdere peso: ad esempio gli integratori di ginseng sono molto utili per avere sprint e ritrovare la forza, mentre sul fronte del perdere peso possiamo scegliere un integratore al chitosano o al fucus, ideale per chi ha problemi di tiroide e di metabolismo, se invece si hanno problemi di ritenzione idrica si può optare per integratori con estratti di ananas o di tarassaco.

Fra gli integratori naturali più popolari in assoluto ricordiamo quelli al magnesio ed al potassio, vivamente consigliati a chi fa sport, a chi soffre dei cambi di stagione o di malumori.

Integratori naturali: come assumerli

E’ utile assumere un integratore naturale, una volta che si sia appurata una carenza di un certo nutriente, una situazione di debilitazione, un aiuto per combattere il sovrappeso o per la buona funzionalità dell’intestino ad esempio. E’ importante chiedere il parere del medico e fare un’analisi del sangue, pur non essendo farmaci, gli integratori vanno assunti nel momento giusto e per un determinato lasso di tempo, ma soprattutto in base al problema che si ha. Gli integratori naturali non sono tutti uguali ed il loro effetto può esser soggettivo, pertanto è bene farsi consigliare.

Integratori naturali: ingredienti

Dunque abbiamo visto le tipologie d’integratori, i benefici, i modi d’assunzione ed ora vediamo i principali “ingredienti”.

Molti integratori, fra i più richiesti, sono a base di Pappa reale, il più grande dono delle api. Questa pappa è ricchissima di vitamine, proteine e Sali minerali (vitamine del gruppo B, acido folico, ferro, calcio, fosforo, magnesio e zinco) ed è consigliata soprattutto in casi di fisico debilitato o basse difese immunitarie. Anche il polline è la base di molti integratori naturali, poiché ricco di di selenio, vitamine A, B e C, viene usato principalmente come ricostituente.

Si piazza al secondo posto la spirulina, un’alga, che contiene molte vitamine (A B C E) e Sali minerali (ferro, calcio, magnesio e potassio) nonché antiossidanti, è dunque indicata per i suoi effetti antiage ma anche per rafforzare le difese immunitarie. Sempre in tema di alghe troviamo la clorella ricca di proteine, vitamine A, B, C, E e aminoacidi, le sue proprietà sono depurative ed antiage.

Al terzo posto la papaya fermentata, ricca di vitamine del gruppo B, C, E e sali minerali ottima per affrontare i primi freddi o il caldo afoso, per avere energia e per stimolare il sistema immunitario.

Autore Redazione Portalebenessere.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *