Home » Alimentazione » Aceto di mele: proprietà, benefici, uso e controindicazioni
Aceto di mele - proprietà benefici e controindicazioni. Scopri le proprietà dell'aceto di mele per dimagrire, i benefici per la salute, tutti gli utilizzi in cucina e come rimedio naturale, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Aceto di mele: proprietà, benefici, uso e controindicazioni

Con il suo aroma pungente inconfondibile, l’aceto di mele è diventato il protagonista delle tavole ma anche dei rimedi naturali. Lo sapevi che questo tipo di aceto ha molte proprietà benefiche per la nostra salute?

Ippocrate lo sapeva di sicuro, pare difatti che ne facesse largo uso in ambito medico, insieme al miele, per calmare la tosse. C’è da dire che fino ad allora era più conosciuto come condimento perché in effetti in Mesopotamia era già stato scoperto, stiamo parlando del 5000 a.C. Anche i cinesi scoprirono che l’aceto di mele era ottimo per la salute, nel 1200 a.C.

Dell’aceto si parla anche nel Vecchio e Nuovo Testamento, ricordiamo la spugna imbevuta data da bere a Gesù sulla croce, ma non ci è dato sapere se fosse di mele o di vino. Dai romani che lo usavano per neutralizzare le possibili malattie contenute nell’acqua, si passò ai conquistadores che se ne portavano intere botti dietro per combattere lo scorbuto ma anche perché ricco di oligoelementi e ottimo come rimedio veloce per quasi tutti i tipi di problemi, compresi pidocchi, indigestione e cattivi odori.

Quello che forse non sai: ai tempi di Giovannino Semedimela, un personaggio delle leggende americane, l’aceto di mele era considerato un tonico (stiamo parlando del ‘700) ma era anche considerata una merce di scambio pregiata.

Come si ottiene l’aceto di mele?

Si fa fermentare il sidro, non il mosto attenzione, in botti di legno. Una volta raggiunto un certo tasso di acidità lo si pone in bottiglia o lo si lascia stagionare ulteriormente come il vino.

Come si riconosce un buon aceto di mele?

L’aceto di mele migliore è quello non pastorizzato che rimane un po’ più torbido e dunque mantiene intatte la maggior parte delle sue proprietà.

Come deve essere fatto? L’estratto di buccia, polpa e torsolo non solo polpa perché la maggior parte delle sostanze benefiche è proprio negli scarti!

Proprietà e benefici dell’aceto di mele

Aceto di mele proprietà e benefici per la salute. Bere aceto di mele di prima mattina può aiutare la nostra salute? Scopri perché l'aceto di mele diluito in acqua rappresenta un ottimo rimedio naturale per diversi disturbi.

Questo tipo di aceto contiene:

  • calcio
  • fosforo
  • zolfo
  • fluoro
  • silicio
  • ferro
  • rame
  • magnesio
  • potassio
  • sodio
  • vitamine A, B1, B2, B6, C, E
  • pectina
  • acido acetico
  • beta-carotene
  • acidi di frutta

Con tutti questi preziosi nutrienti, l’aceto di mele non può non regalare tanti benefici al nostro organismo.

Ecco quali sono i benefici dell’aceto di mele:

  • Antiage: il noto distillato di sidro rallenta l’ossidazione cellulare, ovvero l’effetto dei radicali liberi e dunque ci fa restare giovani più a lungo. Aceto o elisir?
  • Beneficio cardiovascolare: pare che l’aceto di mele aiuti a combattere il colesterolo nonché l’indurimento delle pareti venose ed arteriose;
  • Benefici intestinali: la pectina aiuta a favorire la regolarità ed il buon funzionamento dell’intestino ripristinandone la flora batterica ed impedendo lo sviluppo dei temuti saccaromiceti. E’ inoltre un ottimo rimedio naturale contro la dissenteria;
  • Tonificante: del beneficio tonificante usufruiscono tutti gli organi non solo il sistema cardiovascolare e gli organi emuntori;
  • Snellente e diuretico: lo sapevi che questa bevanda stimola la diuresi, sveglia il metabolismo ed aiuta a bruciare i grassi?
  • Risorsa di potassio: il potassio si sa è importante per il buon funzionamento dei muscoli e l’aceto di mele ne è una buona risorsa;
  • Rafforza le difese immunitarie: grazie all’alto contenuto di vitamina C e di calcio aiuta l’organismo a rafforzarsi, a combattere la degenerazione ossea ed ad assorbire il ferro;
  • Rinfrescante: l’aceto di mele è un ottimo rinfrescante del cavo orale, aiuta a combattere infiammazioni, afte ed alitosi;
  • Espettorante: in pochi sanno che i suffumigi sono ottimi per fluidificare il catarro;
  • Antipiretico ed antinfiammatorio: in caso di febbre alta si fanno spugnature di aceto di mele sulla nuca e sui polsi, mentre si può massaggiare tiepido sulle articolazioni doloranti.
  • Regolatore glicemico: lo sapevi che l’aceto di mele aiuta la regolazione dei livelli di glucosio nel sangue?

Inoltre, l’aceto di mele aiuta a combattere i capelli grassi, la forfora, a digerire, a ridurre la pressione arteriosa, a ritrovare l’energia, ad alleviare i crampi muscolari, ad eliminare calli, ad alleviare il mal di testa e duroni ed a curare micosi e dermatiti.

Rimedi naturali con l’aceto di mele

Quindi, se hai una bottiglia di aceto di mele in casa, sai come utilizzarlo? Ecco alcuni rimedi naturali semplici.

Se hai mal di testa, versa un po’ di aceto di mele in un bicchiere ed annusane l’aroma, sentirà la morsa del dolore allentarsi.

Hai il dubbio di aver mangiato alimenti non proprio freschi? Versa un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere d’acqua, mescola e bevi, questo ti risparmierà probabilmente un attacco di diarrea. Questa miscela bevuta prima dei pasti invece aiuta la digestione.

Alitosi? Bevi mezzo cucchiaio di aceto di mele o fai dei gargarismi, i risciacqui vanno bene anche per combattere le affezioni di bocca, gengive e gola, le terribili afte ad esempio. Importante: non sciacquare la bocca con acqua dopo altrimenti si perde l’effetto.

Tosse grassa insistente? Bevi un cucchiaio di aceto di mele misto ad un cucchiaino di miele, oppure fai dei suffumigi sciogliendo un bicchiere di aceto di mele in un catino d’acqua calda.

Mal di gola? Se avete mal di gola, fate dei gargarismi con un cucchiaino di aceto di mele aggiunto a mezzo bicchiere di acqua. Alla fine del gargarismo, deglutite il tutto. Questo serve a disinfiammare le parti profonde della gola.

Catarro? In una tazza di acqua calda mescolate due cucchiai di aceto di mele e fate gargarismi. O potete fare dei suffumigi per aiutarvi ad sciogliere il catarro.

Se la febbre non vuole saperne di andarsene, prendi una spugna imbevila di aceto di mele e poggiala per mezz’ora sulla nuca e sui polsi.

Capelli grassi, oleosi, opachi o con forfora? Fai un risciacquo con l’aceto di mele dopo lo shampoo e friziona bene la cute, quindi passa un veloce getto di acqua freddo. Le frizioni con quest’aceto sono ottime anche per eliminare i pidocchi.

Dolori articolari? Fai stemperare un po’ di aceto di mele e massaggialo sulla zona. Ottimo rimedio anche per dermatiti e micosi ma in ogni caso prima di usarlo chiedere consiglio al medico.

Piedi gonfi e stanchi? Basta diluire poco aceto di mele in una bacinella con acqua tiepida ed immergere i piedi. Quasi subito sentirete sollievo. In alternativa potete fare degli impacchi con aceto di mele sulle zone interessate dai rigonfiamenti.

Se hai un problema di pelle grassa e di acne, l’ideale è usare l’aceto di mele come tonico tamponandolo sul viso. Ha anche un ottimo effetto antiage!

Verdure indigeste? Condiscile con poco aceto di mele oppure versare tre cucchiaini nell’acqua di cottura. Se lo fai con il cavolfiore ti risparmi anche la puzza pestilenziale in casa.

C’è chi lo beve la mattina, a digiuno, con acqua e miele al posto del limone (abbiamo parlato qui dei benefici dell’acqua e limone), ma non è un rimedio consigliato a tutti, da evitare se si soffre di gastrite.

In tempo di estate e zanzare, ricorda di applicare dell’aceto di mele sulle punture per evitare il prurito ed il gonfiore.

Aceto di mele per dimagrire: funziona davvero?

L’aceto di mele aiuta a dimagrire perché stimola il metabolismo ma, va detto non fa miracoli: l’unico modo per perdere davvero peso è quello di fare sport, di seguire una dieta ipocalorica, abbinata anche al consumo di aceto di mele come purificante. Leggi anche: Come dimagrire.

Aceto di mele: controindicazioni ed effetti collaterali

Naturalmente l’aceto di mele fa bene alla salute a patto di non abusarne. Non si può dunque assumere in grandi quantità perché rovina lo smalto dei denti e a lungo andare rovina la bocca e la gola.

Ecco alcuni effetti indesiderati:

  • eruzioni cutanee
  • nausea
  • dolori addominali
  • difficoltà di respirazione

E’ meglio scegliere un aceto di mele bio (perché non farselo a casa?) onde evitare d’ingerire anche veleni e pesticidi con cui possono essere trattate le mele.


15 commenti

  1. L’ ho usato per combattere il vomito violento, non è facile bere l’aceto di mele a stomaco vuoto prima dei pasti principali, però ammetto che mi ha aiutata tanto

  2. Non voglio sbagliare ma !!
    Da quando ne faccio uso !!
    E migliorata anche la vista !!
    Sottolineando !!
    Che è pochissimo tempo che ne bevo !!
    Forse sarà una mia sensazione ??
    Grazie a tutti voi !!
    SE CE IN GIRO QUALCHE ESPERTO !!
    CI POSSA DARE PIU DELUCIDAZIONI SULLE (( PROPRIETA DELL ACETO DI MELE ))
    GRAZIE ANCORA ANTICIPATAMENTE !!
    ATTENDO RISPOSTA !!

  3. Ne prendo un cucchiaio in un bicchiere d’acqua prima dei pasti adesso digerisco anche i sassi…… si fa dire però è miracoloso

  4. Virginia alessandrini,

    Grazie sono cose utili

  5. Ok
    Ci proviamo
    Francescocod

  6. In caso di gastrite e di reflusso si puo” prendere?

  7. Ce l’ho in casa ma non biologico , posso utilizzarlo sperando di avere dei benefici o non bìologico è veramente cosi snaturato che benefici non ne apporta??

  8. vorrei perdere qualche chilo dopo molte diete mai finite ,posso fidarmi a questo sistema con aceto di mele ,miele ,e acqua tiepida. Grazie.Cele.

    • L’aceto di mele è un portento. Io invece ho perso 10 chili in 2 mesi seguendo un programma di rieducazione alimentare seguendo una dieta mediterranea,imparando a fare il giusto abbinamento dei cibi e assumendo qualche prodotto naturale che ancora prendo perché mi ha riattivato la circolazione e non ho più gambe pesanti e doloranti. Niente… proprio fantastico, dovrebbero farlo tutti!

  9. io sono alto 1,85 muratore di corporatura normale peso circa Kg 81 seguo abbastanza il mangiare naturale anche se pranzo tutti i giorni in trattoria ma la sera a cena sempre una gran ciotola di insalata gentilina o radicchio/cicoria/milano condita sempre con olio oliva/lino e aceto di mele perchè mi piace molto il gusto ma ho un dubbio non è che mi fa dimagrire un pò troppo associato alle insalate? grazie per la risposta e complimenti alle vostre rubriche molto interessanti

  10. Vorrei sapere se per me che ho diverticoli ed esofagite da reflusso mi farà male?

  11. a me l’hanno proposto in pastiglie. Vorrei sapere da Voi un consiglio sull’uso!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close