Home » Alimentazione » Castagne: proprietà, benefici, valori nutrizionali, utilizzi e controindicazioni
Castagne - proprietà e benefici per la salute. Scopri le proprietà delle castagne, tutti gli utilizzi, i valori nutrizionali e le controindicazioni.

Castagne: proprietà, benefici, valori nutrizionali, utilizzi e controindicazioni

Nei mesi autunnali, non c’è niente di meglio che passeggiare nel bosco per raccogliere le castagne e magari qualche fungo, se li si conosce.

Passeggiare nel bosco allenta lo stress, migliora l’umore, rilassa e tranquillizza e le castagne dal canto loro sono ricche di nutrienti, proprietà e benefici gelosamente custoditi negli spinosi scrigni.

In pochi sanno che le castagne, per molto tempo, sono state un cibo fondamentale per i ceti meno agiati: essendo ricche di amido potevano sostituire la pasta e con la loro farina ci si poteva fare il pane.

Facente parte delle Fagaceae, il castagno è originario del sud dell’Europa. Come è noto si tratta di un albero che raggiunge una discreta altezza, fiorisce in estate (si ricava anche un buon miele) ed i frutti spuntano dopo settembre. Il frutto, ovvero la castagna che però in realtà è un seme, si trova dentro un globo verde spinoso.

Le castagne, a prima vista, paiono tutte uguali, in realtà ne esistono di diverse varietà:

  • Ibridi Eurogiapponesi, ovvero un ibrido fra castagni europei e giapponesi;
  • Castagne giapponesi, un albero più piccolo del nostro castagno nostrano;
  • Marroni, si tratta di una varietà di castagne molto più grandi.

Castagne: proprietà, benefici e valori nutrizionali

Le castagne sono una preziosa fonte di nutrienti e di proprietà benefiche per l’organismo, eppure le sottovalutiamo. Scopiamo cosa nasconde al suo interno la castagna:

  • vitamine (B, B9, A, C, PP, B6 e K)
  • sali minerali (sodio, calcio, magnesio, fosforo, potassio, ferro, manganese, rame e zinco)
  • amminoacidi (acido aspartico e glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, isoleucina, fenilalanina, istidina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina)
  • fibre
  • carboidrati
  • proteine

Quali sono le proprietà delle castagne?

  • Aiutano l’intestino: grazie alla ricchezza di fibre aiutano a stabilire la regolarità e combattere la stipsi;
  • Energiche: sono alleate degli sportivi, difatti sono un’ottima riserva energetica;
  • Convalescenza: le castagne sono ottime per riprendersi da stati febbrili ed influenzali ma anche per combattere inappetenza ed astenia. Anche in caso di eccessiva stanchezza e stress mangiare qualche castagna può essere di grande aiuto, grazie al magnesio;
  • Fortifica unghie e capelli: grazie al grande quantitativo di sali minerali;
  • Rafforza i muscoli, le ossa ed i nervi: per via del potassio e del calcio;
  • Antianemico: è in particolare un ottimo alleato contro l’anemia, soprattutto lo è il miele di castagno;
  • In gravidanza: una manciata di castagne ha un buon contenuto di acido folico prezioso alleato per le gestanti poiché protegge il feto dalle malformazioni;
  • Antiossidanti: grazie all’elevato contenuto di vitamine, la C in particolare;
  • Afrodiasiche: questa proprietà non è accertata, ma pare che nel medioevo si ritenessero dei frutti afrodisiaci specie se lasciati macerare nel vino;
  • Sistema nervoso: grazie al buon quantitativo di fosforo sono delle preziose alleate per il sistema nervoso;
  • Amiche del sistema immunitario: grazie alla vitamina C ovviamente;
  • Spezza fame: le castagne sono alleate della dieta in quanto sono un cibo spezza fame, a patto però di non eccedere;
  • Prostata: questo frutto ne impedisce il rigonfiamento e l’aggressione da parte delle cellule tumorali;
  • Ipocolesterolemiche: fra le proprietà delle castagne vi è anche quella di aiutare a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue;
  • Antisettiche: sempre grazie al potassio;
  • Salute di denti e tendini: grazie al cloro;
  • Antinfiammatorie: in pochi sanno che questa è una delle proprietà delle castagne esono particolarmente indicate contro i reumatismi;

Le castagne non contenendo glutine, possono esser consumate anche da chi è celiaco, occorre solo fare un po’ d’attenzione alle calorie e a non mangiarne troppo, come vedremo sotto, nella parte relativa alle controindicazioni.

Castagne: tutti gli utilizzi

Le castagne si possono consumare: bollite, da sole sbucciate o con la buccia o con una foglia di alloro o arrostite (Leggi anche: Ricette con le castagne).

Ci si ricava la farina con cui fra l’altro si possono fare tanti dolci.

Il miele è un alleato prezioso per la salute: aiuta contro l’anemia, libera dalla tosse grassa ed è un buon ricostituente.

Sarebbe interessante non gettare via l’acqua di cottura delle castagne, ma utilizzarla per il risciacquo dei capelli, per fortificarli e donare loro un bel riflesso. Quest’acqua può anche esser bevuta: è un tonico per il cuore ed allevia il mal di testa.

Anche la farina e la polpa di castagna sono degli ottimi rimedi naturali: addizionati ad oli naturali ed altri ingredienti (aloe, miele, succo di limone, tuorlo d’uovo, yogurt, rosa mosqueta) costituiscono ottime maschere antiage, rinforzanti e nutrienti per mani, viso e capelli.

Chi ha problemi di milza prediliga le castagne arrostite invece, chi soffre di problemi epatici prediliga la castagna bollita.

Un vecchio rimedio della nonna contro tosse ed influenza, consiste nel bollire delle foglie di castagno. Questo infuso è espettorante e sedativo.

Castagne: le controindicazioni

Le castagne non sono particolarmente indicate a chi soffre di flatulenza e di colite, idem per chi soffre di gastrite. Non si dovrebbe mai eccedere nel loro consumo perché sono altamente caloriche e possono causare dissenteria. Non è consigliata in caso di diabete poiché ricca di zuccheri. In caso di problematiche patologie al fegato, si raccomanda il consiglio del medico riguardo l’assunzione di castagne. Chi è a dieta moderi il consumo, poiché come già detto son molto caloriche e non è il caso di abusarne.

Vi piacciono le castagne? Come vi piace cucinarle? Eravate a conoscenza di questa proprietà, benefici e dei valori nutrizionali della castagna?

Un Commento

  1. Io e mia moglie siamo ghiotti per i marroni di Marradi e ci piace andarceli a raccogliere noi che si spende molto meno… sono molto dolci noi andiamo qui http://www.ravale.it il posto è veramente bello c’è anche un lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *