Home » Mamma » Gravidanza » Gravidanza mese per mese: tutto quello che c’è da sapere
Gravidanza mese per mese: tutto quello che c'è da sapere. Scopri tutto quello che succede durante la gravidanza, come cambia il corpo della mamma e come si sviluppa il bambino durante le 40 settimane della gravidanza.

Gravidanza mese per mese: tutto quello che c’è da sapere

Nove i mesi di una gravidanza. Un periodo bellissimo per la mamma, perché sa che al termine di questo periodo, abbraccerà finalmente il suo bambino. Tuttavia però non mancano i malesseri, le paure, i cambianti fisici che deve affrontare e gli esami da fare durante la gravidanza. In questo articolo vogliamo offrirvi una guida il più possibile esaustiva, sperando che aiuti tutte voi future mamme a capire come affrontare la gravidanza mese per mese!

Primo mese di gravidanza

Forse questo è il mese dove, a livello psicologico, dovete ancora metabolizzare la cosa. Il vostro corpo non ha subito alcun cambiamento, magari non avete avuto nessun sintomo e forse, nemmeno sapete di essere incinte! Si perché la prima cosa che vi fa saltare sull’attenti è il ciclo mestruale che salta e per alcune di voi questo ha poco senso perché siete abituate ai ritardi.

Il primo mese di gravidanza si calcola dal primo giorno dell’ultima mestruazione. Un calcolo inesatto in partenza perché sarebbe molto più opportuno calcolare dal giorno dell’ovulazione, intorno al quale sicuramente c’è stato il concepimento. Essendo difficile però da calcolare, ecco che le cose vengono semplificate calcolando l’inizio del primo mese di gravidanza dal primo giorno delle ultime mestruazioni, contando quattro settimane + 3 giorni.

Se avete avuto rapporti non protetti ma ancora non sapete se siete incinte, vi conviene evitare comportamenti potenzialmente dannosi per il feto. Come per esempio bere alcolici, fumare e attenzione, sottoporvi a radiazioni X, le quali possono danneggiare molto gravemente l’uovo fecondato.

Alcune donne dicono di aver notato alcuni sintomi della gravidanza già in questo periodo. Per alcune è il sentire in modo inequivocabile (a livello della psiche) di aspettare un figlio, per altre si tratta di piccoli sintomi come le perdite da impianto (alcune volte confuse con il ciclo), oppure dolore al seno.

Come si sviluppa il feto?

Anche se la mamma non nota nessun cambiamento e magari non si è neanche resa conto di essere incinta, in realtà dentro di lei i cambiamenti sono tanti. L’embrione che si è appena formato va a inserirsi nella parete dell’utero. Durante la prima settimana è un grumo che non supera le otto cellule. Dopo è composto da 16-32 cellule. Fino a quando non diventa una sfera vuota di 150 cellule. Durante la seconda settimana si fissa sulla parete dell’utero e si inizia a formare la placenta e anche il sistema nervoso. Iniziano a prendere forma gli occhi, la spina dorsale e compaiono già i primi vasi sanguigni. Inizia a delinearsi il cuore.

Secondo mese di gravidanza

Adesso lo avete capito, siete davvero incinte! Ma ancora vi sembra tanto lontano il giorno in cui il bambino sarà li, davanti a voi. In questa fase della gravidanza (quella che inizia a 4 settimane e 4 giorni e termina a 8 settimane e 5 giorni) però iniziate ad avere dei sintomi. L’utero si tra sviluppando, inizia a essere più pesante. Ancora però nessuna pancia in vista. Forse potreste notare che il bacino si sta allargando, magari sentite qualche dolorino leggero. La ritenzione idrica di solito è una delle prime che compare e colpisce subito piedi e gambe.

Anche il seno inizia a subire qualche modifica. E’ chiaramente più gonfio, i capezzoli sembrano più prominenti. Vi accorgete di tutto questo specialmente se avete un seno piccolo perché un bel giorno vi accorgete che i reggiseni di sempre, non vi entrano più! Circa 3 donne su 4 a questo punto della gravidanza sono vittime delle nausee mattutine (che poi possono comparire anche il pomeriggio e la sera), delle voglie improvvise e l’odio verso quei cibi che prima amavano.

Durante il secondo mese di gravidanza viene fatta la prima visita ginecologica. L’embrione viene misurato e viene fatto il calcolo della data presunta del parto. Portatevi dietro tutti i documenti che attestano la storia clinica e genetica vostra e del vostro compagno. Durante questa visita ginecologica viene fatta la prima ecografia e sentirete così il cuore del piccolo.

Il secondo mese è il periodo in cui dovete sottoporvi anche a diversi esami come quello del sangue e delle urine.

Come si sviluppa il feto?

L’embrione è immerso nel liquido amniotico e da esso viene protetto. Si sono formati testa, collo e i primi abbozzi degli occhi e delle orecchie. Il cuore ha solo due cavità per ora, ma già batte dalla sesta settimana. Ha già sviluppato l’apparato circolatorio, il sistema digerente, il fegato e i reni. Durante il secondo mese di gravidanza si stanno formando anche le braccia e le gambe. Quando ha sette settimane non è più grande di un fagiolo, tuttavia si possono già iniziare a vedere le gengive, la lingua, le narici, le labbra. Si chiude il tubo neurale e inizia a svilupparsi il sistema nervoso.

Terzo mese di gravidanza

Siete entrate nel terzo mese di gravidanza! Parte da 8 settimane + 6 giorni e si conclude a 13 settimane + 1 giorno. Ed è proprio alla fine di questo primo trimestre che diminuisce in modo drastico il rischio di aborto. Pensate infatti che è nel primo trimestre che si verificano l’85% degli aborti spontanei. Dalla dodicesima settimana in poi, potete stare molto più tranquille. Il rischio non è a zero, ma comunque è molto ridotto.

A diminuire però sono, nella maggior parte dei casi, anche le nausee. Tanti cibi tornate a tollerarli. Adesso potete iniziare a notare alcuni cambiamenti fisici. Prima di tutto aumenta il volume del sangue e le vene di gambe, seno e addome sono più visibili. Sulla pelle possono comparire, a causa degli ormoni, macchie scure. E’ importante evitare lunghe esposizioni al sole in questo periodo, ricordandosi di usare sempre la protezione solare.

Durante questo mese, di solito tra la decima e la quattordicesima settimana, viene fatto il test di translucenza nucleare per vedere se ci sono eventuali malformazioni al feto. Forse l’avete fatto nel secondo mese, forse la fate ora. L’ecografia morfologica e l’ecodoppler permettono di controllare ed escludere malformazioni.

Come si sviluppa il bambino?

E’ qui che si iniziano a formare ovaie o testicoli, oltre al fatto che tutti gli altri organi crescono ancora. Il bambino si è differenziato per il sesso, ma per adesso è ancora presto, non potete vederlo con l’ecografia. Si sono ben sviluppate le articolazioni, i polsi, le caviglie, le ginocchia e i gomiti. Chissà, magari se vi mettete in ascolto potete già sentir tirare qualche pugno, ma sentirete come uno sfarfallio! Ed è durante la nona settimana che il piccolo apre la bocca per la prima volta e forse, inizia già a succhiare il pollice.

Quarto mese di gravidanza

Dal quarto mese di gravidanza è diminuito il rischio di aborto. Se era rimasta qualche traccia di nausea mattutina, è ormai scomparsa perché gli squilibri ormonali sono diventati all’ordine del giorno. Dovete prestare ancora più attenzione a cosa mangiate, siete incinte e non dovete mangiare il doppio ma assumere più o meno 350 kcal in più ogni giornio. Leggi anche: Alimentazione in gravidanza.

L’utero si ingrandisce e si allunga, tutto ciò può provocare dolori addominali. La placenta ormai ha completato la sua formazione. Il seno aumenta, diventa sempre più grande. Le areole probabilmente sono più scure. E’ praticamente il momento più bello della gravidanza nonostante qualche bruciore di stomaco e un po’ di stitichezza. Ricordatevi che da qui è fondamentale che voi teniate sotto controllo il vostro peso. Più o meno dovreste prendere sui 300 grammi ogni settimana.

Il quarto mese inizia a 13 settimane + 2 giorni e termina invece a 17 settimane + 4 giorni. In questo periodo dovete fare il bi-test e il tri-test. Due differenti prelievi di sangue che offrono risultati statistici per capire quali sono le probabilità che il bambino nasca con malformazioni e anomalie cromosomiche. C’è poi l’alfafetoproteina, non obbligatorio ma consigliato se la mamma vuol capire se ci sono possibilità di malformazioni al tubo neurale o la sindrome di down.

Come si sviluppa il bambino?

Ormai si parla di feto e non di embrione. Durante il quarto mese di gravidanza le sue dimensioni sono triplicate. Ha raggiunto 12 centimmetri di lunghezza e un peso di 65 grammi. E’ un neonato in miniatura! Per il momento solo la testa è sproporzionata ma andando avanti con la gestazione, si armonizza. Le cellule nervose si stanno formando, il sistema scheletrico sta diventando molto più robusto e le sue articolazioni sono sempre più efficienti!

Gli occhietti sono coperti dalle palpebre. Le narici sono formate, la bocca inizia a essere articolata e c’è l’abbozzo delle labbra. Il suo apparato respiratorio si sviluppa. Sopracciglia e ciglia, seppur molto rudimentali, si stanno formando.

La placenta invece funziona perfettamente e porta al bambino tutto ciò di cui ha bisogno. Oltre all’ossigeno le vitamine, i grassi, i minerali e le proteine. Non solo, si occupa di filtrare grazie ai suoi tessuti i materiali di scarto e l’anidride carbonica. Perché dall’intestino il feto adesso rilascia il meconio, il liquido di scarto dalla consistenza viscosa e una sostanza marrone-verdastra.

Autore Sara Conti

mm

Appassionata di estetica e benessere, da anni mi aggiorno seguendo corsi e studiando per saperne sempre di più. Amo viaggiare e mentre lo faccio, scrivo di tutto ciò che mi appassiona e ritengo interessante. Qui su Portale Benessere mi occupo principalmente di maternità e fertilità.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close