domenica, Aprile 21 2024

Conoscete la guava? E’ un frutto buono e ricco di proprietà. Conosciuto dagli Atzechi, non difficile da coltivare, è uno scrigno con tanti benefici tutti da scoprire. Scopriamo in questo articolo le proprietà della guava, i benefici per la salute, gli usi e le eventuali controindicazioni.

Guava: caratteristiche e curiosità

La Psidium guajava è un alberello perenne che appartiene alla famiglia delle mirtacee, può crescere fino a 7 metri ed ha un tronco duro dalla corteccia grigia, è molto ramificato e le sue foglie sono verde pallido mentre i fiori sono grandi, bianchi e molto profumati.

I frutti sono sferici e variano di colore fra il giallo ed il verde mentre la polpa varia di colore dal bianco al giallo al rosa; il sapore varia dal dolce all’acidulo e son presenti piccoli semi bianchi.

La guava è un frutto probabilmente proveniente dal Messico che poi si è diffuso nell’area tropicale. Si suppone che fosse già noto agli Aztechi, se ne ritrovano citazioni poi dopo il ‘500. L’ipotesi più accreditata sulla diffusione di questo frutto è che essendo ricco di vitamina C, i marinai lo portassero a bordo per far fronte allo scorbuto, in questo modo avrebbe raggiunto l’Africa e l’Europa.

Ad oggi è diffuso internazionalmente ed in alcuni Paesi è uno street food che viene servito con una spolverata di peperoncino.

Specie di guava:

  • Brazilian guava
  • Guisaro (Psidium guinense Sw.)
  • Cattley Guava
  • Strawberry Guava (Psidium cattleianum Sabine)
  • Costa Rican Guava (Psidium friedrichsthalianum Ndz.)
  • Para Guava (Psidium acutangulum DC.)
  • Rumberry
  • Guavaberry (Myrciaria floribunda Berg.)

Queste sono le più diffuse e sono solo una piccola parte.

Come coltivare la guava: questa pianta predilige i climi caldi e non sopporta assolutamente il gelo. Si propaga per talea e non richiede molte attenzioni anche se può esser soggetta agli attacchi dei parassiti. La potatura va effettuata quando la pianta è giovane e quando fruttifica, può vivere anche fino a vent’anni. Necessita d’innaffiatura costante.

Il frutto può maturare in mesi diversi a seconda della specie della pianta.

Guava: proprietà e benefici

La guava, come tanti altri frutti, è ricca di nutrienti preziosi per il benessere del nostro organismo,

Vediamo quali sono:

  • vitamina C, B1, B2, B3, B5, B6, B9, B12, E, K ed A;
  • sali minerali (rame, iodio, fosforo, manganese, magnesio, ferro, zinco, calcio e potassio);
  • carotenoidi;
  • antociani;
  • retinoidi;
  • fibre;
  • omega 3;
  • flavonoidi;
  • quercetina;
  • betacarotene;
  • luteina;
  • licopene.

E queste sono le proprietà della guava:

  1. protegge l’apparato digerente, grazie alla ricchezza di fibre;
  2. previene il diabete mellito;
  3. aiuta il metabolismo;
  4. protegge il pancreas;
  5. è un ottimo rimedio naturale contro la dissenteria ed il vomito;
  6. aiuta a lenire le ulcere;
  7. proprietà antivirali;
  8. aiuta a prevenire le dermatiti;
  9. proprietà antiossidanti, contrasta i danni dei radicali liberi;
  10. protegge il sistema cardiovascolare;
  11. proprietà analgesiche, in particolare allevia i dolori artritici;
  12. aiuta a tenere sotto controllo gli zuccheri nel sangue;
  13. aiuta a regolare i valori di pressione arteriosa e i livelli di colesterolo e trigliceridi;
  14. stimola la funzione cognitiva;
  15. aumenta la capacità di concentrazione;
  16. protegge la vista dai danni dell’invecchiamento;
  17. aiuta a contrastare l’anemia;
  18. previene la formazione delle cellule tumorali (ATTENZIONE: non distrugge i tumori, non è un medicinale e non sostituisce la chemioterapia).

Guava: utilizzi e rimedi naturali

La guava si trova in purea, ma anche in succo. E’ utile assumerla fra pasti per evitare gli scompensi glicemici e dopo i pasti per evitare i picchi.

Dal punto della rigenerazione dei tessuti è importante dire che la guava essendo ricca di vitamina C ed antiossidanti, previene i segni dell’invecchiamento e stimola la produzione di collagene.

La purea di guava può esser assunta in caso di dissenteria in quanto ha proprietà astringenti.

Il consumo di guava può esser incentivato dal fatto che previene le formazione di cellule tumorali nel seno, ma come prima evidenziato non si tratta di un sostitutivo delle terapie farmacologiche nel caso in cui il tumore si presenti.

Le foglie di guava sono analgesiche ed esistono rimedi a base delle stesse per curare dolori mestruali, artritici e cefalee. Chiedere consiglio in erboristeria.

Il frutto può essere consumato al naturale, o con spezie o con sale e zucchero oppure lo si può centrifugare.

Ricetta del lassi con guava

occorrente:

  • yogurt bianco
  • mezzo bicchiere di acqua di cocco
  • 2 frutti di guava
  • 1 pizzico di pepe rosa macinato

Sbucciare i frutti di guava e frullarli con lo yogurt e l’acqua di cocco. Infine aggiungere un pizzico di pepe rosa macinato e mescolare. Da bere a stomaco vuoto per stimolare il metabolismo ed aiutare la regolarità intestinale.

Maschera viso antiage alla guava

occorrente:

Sbucciare il frutto di guava e frullarlo on il gel d’aloe. Amalgamare con la farina di riso aiutandosi con il succo d’arancio. Tenere in posa 20 minuti. Sciacquare con tisana di rosa canina fredda.

Maschera viso idratante

occorrente:

  • 1 frutto di guava
  • 10 acini d’uva
  • argilla bianca qb
  • 1 cucchiaio di miele
  • mezzo cetriolo

Pulire la frutta, frullarla e passarla al colino. Amalgamare il succo con l’argilla ed il miele finché non si ottiene un composto omogeneo e compatto. Tenere sul viso 15 minuti. Sciacquare con acqua di cocco fredda.

Centrifugato tonificante

occorrente:

Pulire la frutta privandola di buccia e semi e passarla nella centrifuga. Ottima bevanda per la colazione ma anche per lo spuntino di mezza mattina.

Controindicazioni ed effetti collaterali della guava

La guava non presenta particolari controindicazioni né effetti collaterali. Da evitare un’assunzione eccessiva, che potrebbe causare un fastidioso effetto lassativo.

Previous

Raffreddore: rimedi naturali veloci, cosa fare e cosa prendere

Next

Come rinforzare i capelli in modo naturale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche