venerdì, Febbraio 23 2024

La nutraceutica: sostanze naturali per capelli sempre belli

Sono numerosi i prodotti per capelli che dichiarano di poter risolvere problematiche quali le doppie punte o la mancanza di luminosità. Ma oggi, oltre ai classici shampoo e balsamo, abbiamo qualche alleato in più.

Stiamo parlando dei prodotti nutraceutici.

Non si tratta di trattamenti con cui lavare i capelli, o da utilizzare sugli stessi. La nutraceutica, infatti, non riguarda semplici trattamenti estetici, bensì si tratta di assunzione di integratori alimentari, che vanno ad offrire al nostro organismo tutto ciò di cui ha bisogno, al fine di produrre sostanze nutritive e rigeneranti per il cuoio capelluto stesso e non solo.

Insomma, una vera e propria soluzione che parte dall’interno.

Ma vediamo ora, nello specifico:

  • cos’è la nutraceutica;
  • gli effetti sui capelli e non solo;
  • le sostanze del benessere;
  • le situazioni e quando ricorrervi.

La nutraceutica: cos’è

La nutraceutica è un termine non particolarmente antico, coniato da Stephen de Felice solo nel 1989. Si tratta praticamente dell’unione di due singole parole: nutrizione e farmaceutica.

Quando si parla di nutraceutici, infatti, si ha a che fare con principi nutritivi contenuti in alimenti sani che aiutano e generano determinati effetti di salute sul nostro organismo, o comunque su specifiche parti di esso.

Quando parliamo di alimenti del benessere, possiamo anche parlare di integratori alimentari che ne contengono degli estratti e, va da sé, tutti i benefici che ne conseguono.

Altri termini utilizzati per parlare di nutraceutici sono:

  • alimenti funzionali;
  • alicamenti;
  • farmalimenti;
  • pharma food.

Ovviamente si parla di nutraceutici quando questi contengono un numero minimo di nutrienti, come riportato sul regolamento europeo specifico.

La nutraceutica: gli effetti sui capelli e altro

Proprio come si usano creme e sieri per la pelle, ci sono sostanze che, se assunte regolarmente, permettono di migliorare l’aspetto e la salute dei capelli e non solo.

Un esempio di nutraceutico è sicuramente il collagene marino per capelli: si tratta di una proteina molto importante, non solo per i capelli ma anche per la pelle e le unghie.

Il suo consumo regolare permette, infatti, di avere:

  • capelli più luminosi e corposi;
  • minore presenza di doppie punte;
  • capelli che non si sfibrano, spezzano o cadono;
  • oltre che pelle e unghie più forti e rigenerate.

Il collagene si trova in alcuni alimenti di origine animale, che andrebbero consumati quotidianamente; lì dove questo non sia possibile, si può rivolgere ai prodotti nutraceutici: integratori in fiale o in compresse, che consentono di assumere ogni giorno la corretta quantità di collagene per il benessere del nostro organismo.

Ovviamente, però, come già accennato, gli effetti possono essere diversi e molteplici:

  • Contro l’insorgenza di patologie cardiovascolari e degenerative;
  • Rafforzamento del sistema immunitario;
  • Regolazione dell’apparato gastro-intestinale;
  • Aumento dell’energia;
  • Effetti estetici e nutrizionali su pelle e unghie, oltre che capelli.

La nutraceutica: le sostanze del benessere

Altre sostanze utilizzate in nutraceutica per migliorare la salute dei nostri capelli e non solo, sono:

  • La cheratina;
  • L’acido ialuronico;
  • Sali minerali e vitamine di vario tipo, come zinco (un vero toccasana per i capelli ma anche per la pelle), la vitamina C e tutte quelle del gruppo B;
  • Complessi enzimatici;
  • Probiotici;
  • Acidi grassi polinsaturi (come Omega-3 e Omega-6);

I prodotti nutraceutici per capelli sono disponibili in formati facili da utilizzare, come ad esempio le capsule, o i fluidi già pronti da bere, o ancora le caramelle gommose. Una piccola coccola che permette di avere capelli belli, pelle tonica e unghie perfette.

Difatti, dobbiamo sempre ricordare che tutte quelle sostanze che aiutano la nutrizione e il benessere del capello, lo fanno anche con la salute di pelle e unghie.

Quando ricorrere alla nutraceutica

Il modo d’uso di un integratore alimentare dipende direttamente dai principi attivi in esso contenuti.

Alcuni prodotti sono pensati per un utilizzo costante e regolare nel corso del tempo: un paio di capsule ogni giorno e il gioco è fatto.

Ci sono, invece, momenti nella vita in cui i prodotti nutraceutici per capelli possono essere sfruttati come temporaneo boost alla nostra dieta; ad esempio durante la gravidanza o l’allattamento, quando il corpo della donna lo richiede in maniera particolare e in quantità maggiori, difficilmente raggiungibili con la semplice dieta alimentare.

Altri prodotti da usare come integratori alimentari svolgono la loro funzione al meglio se utilizzati per un ridotto periodo di tempo: un paio di settimane è solitamente la tempistica più consigliata. In questi casi si assume l’integratore per 12-15 giorni, quindi si attende di notare degli effetti sul proprio organismo per valutare se ripetere il trattamento o se invece attendere qualche mese per farlo.

Generalmente, gli effetti più evidenti e comuni di questi rimedi, soprattutto per quanto riguarda problematiche del capello, sono: fine delle doppie punte e una migliore resistenza del capello stesso, oltre che più corposità e miglior durata dello styling.

Previous

Materassi in memory foam agli ioni d’argento: le caratteristiche, i vantaggi e le migliori proposte sul mercato online

Next

Chirurgia estetica: le tecniche, i prezzi, a chi affidarsi e le varie tipologie esistenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche