Home » Alimentazione » Lamponi: proprietà, benefici, uso e controindicazioni
Lamponi proprietà benefici usi e controindicazioni.
Lamponi: proprietà, benefici, usi e controindicazioni. Scopri le proprietà dei lamponi, i benefici per la salute, come usare i lamponi in cucina o per la bellezza, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Lamponi: proprietà, benefici, uso e controindicazioni

I lamponi che proprietà hanno? Ve lo siete mai chiesto? Si possono solo mangiare o anche usare come rimedio naturale e contro cosa? Sciogliamo un po’ di queste domande.

Lamponi: caratteristiche e curiosità

Il Rubus idaeus, della famiglia delle Rosaceae, si presenta come un piccolo arbusto boschivo, raccolto, con foglie medie e rami intricati.

Fiorisce in primavera inoltrata e fruttifica a fine estate o inizio autunno. Cresce bene fino ad un’altitudine di 2.000 metri, ama i terreni poco calcarei e predilige il clima temperato.

Si suppone che a scoprire questo frutto siano stati per primi greci ed italiani, nel XVI secolo. Secondo un’ipotesi si trattava di un frutto molto gradito alle donne in attesa che credevano potesse scongiurare il pericolo di aborto. Il primo a citarli in un trattato medico fu Discoride, uomo greco di medicina del I secolo d.C. facendo riferimento a questi frutti che crescevano nelle località montane.

C’è un problema: se siete in zone boschive, se vi capita di andare spesso a fare escursioni trovarli non sarà poi così difficile, ma se siete in piena città? Potete comprarli o coltivarli. Forse è meglio la seconda.

Come coltivare i lamponi

Potete optare per la semina in vaso o in terrazza, a seconda dello spazio di cui disponete.

Il vaso deve avere un diametro non inferiore ai 40 cm e se piantate vicine due piantine, devono avere una distanza di 40 cm. Se le si pianta per terra si farà un buco di 50 cm.

Il terriccio deve essere arricchito con sostanze organiche e abbastanza acido. In primavera è necessario aggiungere del concime.

Si semina a fine autunno e poi la pianta va seguita man mano che cresce, con sostegni perché si sviluppi bene. Visto e considerato il lavoro ed il tempo è consigliabile acquistare delle piccole piantine da interrare.

Occorre ricordarsi che i lamponi necessitano di molta acqua. La pianta si pota tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. I peggiori nemici della pianta sono: afidi, lumache, formiche, uccelli e muffa grigia.

I lamponi si raccolgono di primo mattino perché sono più dolci e se non si consumano tutti subito è meglio congelarli perché vanno a male facilmente. Una volta raccolti i frutti si debbono togliere i rametti secchi.

Le foglie vanno raccolte ed essiccate in giugno, vedremo poi per cosa ci occorrono.

Lamponi: proprietà e benefici

Dunque i lamponi sono buoni e fanno bene alla salute. Cosa contengono?

  • fragarina
  • tannini
  • flavonoidi (rutina)
  • antociani
  • mucillagini
  • acido ellagico
  • vitamine A, C, B1, B2, B3, B5, B5, B7, P, E, K e J.
  • 84% da acqua
  • 5% da fibre
  • 1,2 % da proteine
  • 4,2 % da zuccheri, destrosio, fruttosio e saccarosio
  • sali minerali (magnesio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, zinco, ferro, selenio, manganese, rame e calcio).
  • luteina e zeaxantina, beta-carotene e alfa-carotene.

Vediamo quali sono le proprietà dei lamponi:

  1. Contrasta le problematiche del ciclo mestruale, la dismenorrea ad esempio, ma è ottimale anche contro le cisti ovariche, la menopausa e la sintomatologia del periodo premestruale, si assume per tali benefici sotto forma di gemmoderivato;
  2. Allevia i rossori della pelle, la tonifica e la nutre, per questo scopo si usano gli infusi o l’olio di lampone;
  3. Antiage, il lampone come tutti i frutti di bosco è un antiossidante per eccellenza, si assume come integratore;
  4. Diuretico, un beneficio che si ottiene bevendo l’infuso delle foglie di lampone, ottimo per depurarsi e contrastare la ritenzione idrica;
  5. Antiflocistico, adatto per le affezioni del cavo orale, se ne utilizza l’infuso per fare gargarismi;
  6. Antidiarroico, sempre l’infuso che è ricco di tannini;
  7. Antispasmodica e decongestionante, ideale per calmare i crampi dolorosi dell’addome;
  8. Antitumorali, proteggono particolarmente le vie respiratorie e l’apparato intestinale dalla formazione di cellule tumorali;
  9. Rafforza il sistema immunitario e regala uno sprint di energia;
  10. Essendo ricchi di acido folico sono particolarmente indicati per le donne in attesa, per proteggere il feto dalle malformazioni. Inoltre l’acido folico garantisce la salute di capelli ed unghie;
  11. Spezza fame, i lamponi sono ideali per calmare la fame improvvisa perché sono sazianti;
  12. Contrastano l’ipercolesterolemia;
  13. Protegge gli occhi dalla degenerazione maculare e dai danni dei radicali liberi;
  14. Sono ideali per la salute del cuore e dell’apparato cardiocircolatorio e favoriscono la depurazione del sangue.

Lamponi: uso e controindicazioni

Non ci resta infine che scoprire gli usi e le controindicazioni dei lamponi.

Oltre ad un uso mangereccio del lampone, possiamo impiegarlo nella cosmesi e possiamo ottenere degli infusi.

Ecco qualche ricetta.

Maschera per il viso tonificante

occorrente:

  • 5 lamponi freschi,
  • mezzo bicchiere di farina di riso,
  • poca tisana di rosa canina.

Frullare i lamponi e mischiarli agli altri ingredienti. Tenere sul viso per 15 minuti. Sciacquare con tisana fredda di rosa canina. Al termine passare un cubetto di ghiaccio sul viso ed utilizzare una crema bio antiage.

Maschera viso antirossore

occorrente:

  • argilla bianca,
  • infuso di foglie di lampone,
  • gel d’aloe.

Preparare l’infuso come indicato nella ricetta sotto. Nel mentre pulire una foglia d’aloe. Amalgamare aloe ed argilla con l’aiuto dell’infuso freddo. Tenere sul viso 10 minuti, sciacquare con il rimanente infuso di lampone freddo. Usare quindi una lozione antirossore.

Infuso di foglie di lampone

occorrente:

  • una manciata di foglie di lampone ben lavate,
  • un bricco d’acqua.

Far bollire le foglie per 5 minuti. Spegnere, coprire ed attendere un quarto d’ora. Quindi filtrare e bere o utilizzarlo per il viso o per i gargarismi.

Ed infine le controindicazioni. I lamponi vanno evitati da chi soffre di calcoli renali e gotta, poiché contengono acido ossalico. Attenzione a non assumere rimedi a base di lampone se si assumono anche integratori di ferro e zinco perché ne riducono l’assorbimento.

Vi piacciono i lamponi? Li avete mai adoperati per una maschera di bellezza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *