Home » Rimedi Naturali » Mal di stomaco: sintomi, cause, rimedi naturali e consigli utili
Mal di stomaco: sintomi, cause, alimentazione e rimedi naturali veloci. Scopri le cause del mal di stomaco, cosa fare, cosa mangiare, gli alimenti da evitare e i rimedi naturali più efficaci contro il mal di stomaco.

Mal di stomaco: sintomi, cause, rimedi naturali e consigli utili

Mal di stomaco: un disturbo frequente che può avere diverse cause. Solitamente in quali momenti avvertite dolori allo stomaco? Siete riusciti a distinguere un fattore scatenante?

Approfondiamo l’argomento parlando delle cause del mal di stomaco e distinguendo i vari casi in cui compaiono crampi e dolori, quindi vediamo quali rimedi naturali si possono attuare.

Mal di stomaco: 3 cose da sapere

  1. Lo stomaco si divide in: cardias, ovvero la bocca dello stomaco, il fondo, il corpo, l’anto e il canale pilorico.
  2. La digestione non è solo una questione di stomaco ma anche di testa e di bocca (per questo si mastica piano, con calma, ed anche l’occhio vuole la sua parte).
  3. La fase gastrica ha luogo quando i prodotti della digestione proteica arrivano nella parte pilorica dello stomaco, la cavità gastrica viene inondata di muco per evitare che questo si autodigerisca. La pepsina fa il lavoro di digestione e poi segue la fase intestinale.

Mal di stomaco: sintomi e cause

Il mal di stomaco si caratterizza per la comparsa di crampi e dolori addominali. Può comparire anche con i sintomi del reflusso gastrico o senza.

Può trattarsi di un disturbo passeggero, ma nel caso in cui si ripeta sempre più spesso può diventare cronico. Prima che lo diventi è necessario effettuare una gastroscopia.

Vediamo quali sono le possibili cause del mal di stomaco:

  • la cattiva digestione è senz’altro imputabile perché può indurre nausea e bruciore;
  • lo stress è una delle cause più diffuse, quando si è nervosi ed arrabbiati o frustrati si tendono ad avvertire crampi allo stomaco;
  • indigestione, anche mangiare troppo può causare dolori;
  • reflusso gastroesofageo, un rigurgito acido può scatenare il problema;
  • intolleranza al lattosio e/o celiachia, le uniche due intolleranze accertabili;
  • problemi di calcoli;
  • malattia infiammatoria pelvica;
  • morbo di Crohn;
  • appendicite acuta;
  • traumi recenti;
  • gastrite, ovvero l’aggressione della mucosa da parte degli acidi;
  • assunzione di farmaci a stomaco vuoto o in assenza di protezione gastrica;
  • tumori allo stomaco o al pancreas;
  • pancreatite, una flogosi del pancreas può causare dolori di stomaco;
  • ulcera gastrica e duodenale, soventi a seguito di gastriti non curate;
  • coliche biliari;
  • meteorismo;
  • ernia iatale;
  • presenza di Helicobacter pylori;
  • stipsi, dovuta per lo più ad uno scarso apporto di fibre;
  • scarso movimento, l’attività fisica contribuisce a stimolare il tratto digestivo facendolo funzionare bene.

C’è da dire inoltre che anche il fumo, la cattiva alimentazione, il caffè, l’alcol ed il modo in cui si mangia possono determinare dei fastidi allo stomaco.

La sintomatologia con cui compare è la seguente:

  • gonfiore;
  • eruttazione;
  • nausea;
  • bruciore e acidità di stomaco;
  • dolore alla bocca dello stomaco;
  • mal di testa.

A seguito della visita medica sarà necessario effettuare degli esami (analisi del sangue, lastre, esami delle intolleranze per lattosio e celiachia, gastroscopia).

Mal di stomaco: 5 domande frequenti

  1. E’ sufficiente assumere i farmaci a stomaco pieno per evitare la gastrite? N,o va assunto anche il gastro-prottettore.
  2. Ci sono bevande che vanno escluse? Caffè, tisane alla menta, bibite gassate e alcolici. Evitare di bere troppa acqua a stomaco vuoto.
  3. Dagli esami non risulta niente perché sento ancora i dolori di stomaco? Può trattarsi di stress ed ansia.
  4. Come si combatte il mal di stomaco da stress? Con il training autogeno, rilassandosi e parlando con un psicologo.
  5. La gastroscopia fa male? No, però è un esame che per alcuni può rivelarsi fastidioso, in questi casi è bene chiedere la sedazione.

Mal di stomaco: rimedi naturali e consigli utili

Il mal di stomaco si può prevenire? In taluni casi sì.

5 cose da fare subito:

  1. Smettere di fumare e bere alcolici;
  2. Adeguare l’alimentazione, evitare insaccati, cibi grassi, pesanti e fritti. Niente caffè e cioccolato;
  3. Fare movimento, scegliere un’attività fisica (anche la camminata) e dedicarcisi con costanza;
  4. Fare yoga e meditazione per aiutare a calmare ansia e stress;
  5. Ridurre il quantitativo di farmaci e ricordarsi di assumere la protezione gastrica.

E’ importante ricordarsi di non sdraiarsi subito dopo i pasti.

Passiamo ai rimedi naturali contro il mal di stomaco.

ATTENZIONE: le informazioni riportate di seguito non hanno carattere di prescrizione medica, prima di assumere qualsiasi rimedio consultare il dottore.

C’è da dire che i rimedi son molto soggettivi, a qualcuno fanno bene ad altri di meno.

Le tisane ad esempio non sono tollerate da tutti, chi può dovrebbe provare la malva, o la camomilla. Bene l’acqua e alloro per digerire e calmare gli spasmi. Melissa e passiflora per ansia e nervosismo. Per migliorare la digestione sono ottimi i semi di finocchio. Evitare invece le tisane a base di menta.

Si consiglia inoltre di bere acqua calda a digiuno (con o senza limone a vostro piacere).

La tisana allo zenzero può essere indicata per nausea e digestione lenta, ma non tutti la tollerano.

Nonostante si tratti di rimedi naturali bisogna ricordare di non esagerare e di non improvvisarsi erboristi.

Dal punto di vista omeopatico vengono sovente prescritti: l’Ignatia amaraper i disturbi allo stomaco derivanti da una base emotiva, l’Argentum nitricum si adatta ai soggetti emotivi, ansiosi e ipocondriaci, che possono soffrire di diarrea, nausea e vertigini, Nux vomica,  per il mal di stomaco che si accompagna a crampi e a vomito soprattutto al mattino, il Bismuthum per mal di stomaco con mal di testa e dispepsia e la Magnesia carbonica contro i bruciori gastrici e i disturbi intestinali.

Per quanto riguarda i Fiori di Bach troviamo: Pina per dispepsia, Gentian per digestione difficile, Holly contro i crampi e il reflusso e Chicory in caso di mal di stomaco dovuto all’ansia.

Mal di stomaco: cosa mangiare?

Dal punto di vista alimentare sono molto consigliate le mele ed il succo di mela (non acquistato ma fatto in casa), frutta non acida, bene il riso integrale, la liquirizia, lo yogurt senza lattosio, le banane, il finocchio, i cracker e le mandorle. In generale si dovrebbero consumare solo cibi leggeri cucinati al vapore, al forno o bolliti.

Attenzione però alla liquirizia va evitata se si soffre d’ipertensione.

Per rilassarsi è consigliata una doccia o un bagno caldo che alleviano i crampi e respirare l’aroma della lavanda che ha un effetto positivo sull’ansia e l’agitazione.

Il mio rimedio preferito contro il mal di stomaco è il succo di mela, qual è il vostro?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close