Home » Luoghi del benessere » Saune » La sauna : benefici , controindicazioni , studi scientifici e tipi di sauna.

La sauna : benefici , controindicazioni , studi scientifici e tipi di sauna.

La Sauna : definizione e storia

Le origini della sauna si possono far risalire alla Finlandia e alla Russia; nel dopoguerra la moda della sauna finlandese si è diffusa anche in Europa e negli Stati Uniti. Consisteva e consiste in un caratteristico bagno a vapore , fatto alternando correnti di vapore, massaggi e docce d’acqua fredda; viene chiamato “sauna” anche il luogo in cui avviene questo rituale. E’ da sempre considerato un ottimo metodo per rilassarsi , ma non si tratta dell’unico beneficio che regala la sauna.

Benefici della sauna

L’errore più grande che molti fanno è associare la sauna al dimagrimento . E’ lo stesso errore che si fa quando si pensi che in una corsa o in un’altra attività aerobica come cyclette o passeggiata si dimagrasca tanto più quanto più si suda. In realtà si stanno solo perdendo liquidi e sali minerali che verrano poi ripristinati dall’organismo. Il leggero dimagrimento che si può ottenere a grazie all’accelerazione del battito cardiaco che aiuta l’organismo a bruciare di più , ma i veri benefici della sauna sono altri :

Per avere risultati concreti è consigliabile effettuare la sauna dopo l’attività fisica, almeno una/due volta a settimana.

Come si fa la sauna?

La pratica della sauna va eseguita seguendo un metodo preciso:

  • prima di tutti farsi una doccia tiepida, asciugarsi ed entrare in sauna. La doccia consente di preparare la pelle con i pori ben aperti e facilita il rilassamento;
  • rilassarsi e godersi i primi benefici per 12/15 minuti e poi alzarsi con molta calma ed uscire;
  • fare una leggera doccia fredda e riposarsi per qualche minuto su un lettino, ben coperti da asciugamani o accappatoio;
  • rientrare per il secondo step di altri 15 minuti (a questo punto ci si può sedere sulle panche più alte che risultano avere una temperatura maggiore di circa 10°);
  • uscite e fare un’ulteriore doccia, reintegrare liquidi e fare un pasto leggero. Tra le bibite indicate ci sono acqua non gasata, tisane ai frutti rossi, malva, ortica, succhi di frutta o di verdura. Da evitare le bevande alcoliche, sia pre che post sauna.

Dopo aver seguito passo passo questi passaggi, sarete super rilassati e pieni di energia! Valori ideali per i parametri della sauna sarebbero non inferiori agli 80° per la temperatura (per una buona traspirazione) e del 35-45% per l’umidità. Ma in realtà, oggi, ci sono diversi tipi di sauna , con valori molto variegati , come andremo a vedere ora.

I vari tipi di sauna

A seconda della temperatura raggiunta e del tasso d’umidità si possono distinguere diversi tipi:

  • Sauna Finlandese : il calore può raggiungere temperature fino ai 100 °C , ma grazie alla bassa umidità ( 20-30% ) si trasforma in un caldo abbraccio che rilassa e favorisce la depurazione dell’organismo, come detto poco in precedenza ;
  • Biosauna : si pone a metà tra la sauna e il bagno turco, è una sauna con livelli di temperatura contenuti tra i 50 e i 60° e un’umidità di circa 40-50%. Essendo la traspirazione meno intensa, si può sostare qualche minuto in più al suo interno ;
  • bagno turco : la sua temperatura arriva attorno ai 50° mentre il tasso d’umidità è del 100%. La differenza tra bagno turco e sauna finlandese è che nel bagno turco il clima è più umido ma meno caldo e perciò l’organismo generalmente accusa meno e può resistere più tempo al trattamento;
  • sauna a raggi infrarossi : caratterizzata dal caldo secco, non raggiunge mai i 60° e lo fa grazie raggi infrarossi (onde elettromagnetiche) che riscaldano il corpo senza riscaldare eccessivamente l’aria. Particolarmente apprezzata da chi non sopporta l’eccessiva temperature della sauna o del bagno turco, la si può fare anche per tempi superiori rispetto ai 15 indicati per le altre saune. Dà una piacevole e rilassante sensazione di benessere, simile a quella che si prova esponendo il corpo al sole ;
  • sauna termale : le prime terme nacquero in luoghi dove era possibile sfruttare le sorgenti naturali di acque calde o dotate di particolari doti curative e poi si diffusero anche dentro le città. In Italia ce ne sono parecchie, molto belle, per citarne solo alcune, le terme di Saturnia e di San Filippo ai Bagni in Toscana, le terme di Sirmione in Lombardia, Bormio in Valtellina, Ischia in Campania o le Terme Vulcano in Sicilia.

Controindicazioni della Sauna

I numerosi benefici rendono la sauna un toccasana per il corpo ma è bene non abusarne, come per ogni cosa. Permettendo l’eliminazione di liquidi infatti si può correre il rischio della disidratazione. E’ bene quindi fare sedute brevi e bere molta acqua e/o bevande con sali minerali. Non è indicata anche a chi soffre di patologie che riguardano il sistema cardiocircolare e , a chi ha la pressione bassa ( nella mezzora seguente alla sauna la pressione scende ulteriormente ) , a chi soffre di fragilità capillare o alle donne con mestruazioni a causa dell’effetto vasodilatatore della sauna. Per i primi approcci alla sauna è bene chiedere il parere al proprio medico.

Autore Redazione Portalebenessere.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *