Home » Alimentazione » Semi di chia: proprietà, benefici per la salute, utilizzi e controindicazioni
Semi di Chia - proprietà, benefici, uso e controindicazioni. copri le proprietà dei semi di chia, i benefici per la salute, gli usi in cucina, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Semi di chia: proprietà, benefici per la salute, utilizzi e controindicazioni

Semi di chia: rinomati per i loro benefici, andiamo a scoprire quali sono le reali proprietà, gli usi e le controindicazioni.

I semi di chia si ricavano dalla Salvia Hispanica, della famiglia delle Lamiaceae, una pianta floreale proveniente dal centro America, diffusa per lo più in aree desertiche fra Messico e Guatemala. Erano noti già alle antiche popolazioni dei Maya e degli Aztechi, questi ultimi in particolare coniarono il nome “chian” ovvero oleoso.

I semi di chia giunsero in Europa grazie ai conquistadores ed alle loro esplorazioni del territorio americano. Gli spagnoli avevano notato che gli atzechi erano grandi consumatori di questi semi che estraevano dai fiori viola di questa pianta, secondo la popolazione mangiare questi semi donava incredibili poteri. Purtroppo una volta giunta in Europa fu presto dimenticata e solo nei nostri tempi si sono riscoperte le sue benefiche proprietà.

Semi di chia: proprietà, benefici e valori nutrizionali

Che cosa hanno di eccezionale i semi di chia?

Vediamo subito i valori nutrizionali:

  • Acqua 4,9 g
  • Carboidrati 43,85 g
  • Fibre 37,7 g
  • Grassi totali 30,75 g
  • Grassi saturi 3,176 g
  • Proteine 15,62 g
  • Acidi grassi monoinsaturi 2,115 g
  • Acidi grassi polinsaturi 23,335 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Calcio 631 mg
  • Fosforo 948 mg
  • Manganese 2,167 mg
  • Potassio 160 mg
  • Rame 0,188 mg
  • Sodio 19 mg
  • Zinco 3,49 mg

Quindi i semi di chia sono ricchi di proteine, omega 3, omega 9 ed omega 6, ma non solo, perché contengono anche antiossidanti, come la quercitina, il canferolo, l’acido caffeico e l’acido clorogenico. Inoltre contengono una risorsa molto grande di calcio, potassio, ferro e magnesio; vitamina A, C e quelle del gruppo B ed aminoacidi essenziali, in particolare metionina, cisteina e lisina, necessari per la formazione delle proteine da parte dell’organismo.

Vediamo quindi quali sono le proprietà dei semi di chia:

  • aiutano a contrastare gli effetti dannosi dei radicali liberi prevenendo l’invecchiamento cellulare;
  • combattono l’accumulo del colesterolo nelle arterie e l’aumento dei trigliceridi;
  • contrastano l’insorgere delle flogosi all’interno dell’organismo e della pelle (psoriasi, eczema, acne);
  • contribuiscono a conferire all’organismo un ottimo livello di energia;
  • grazie alla presenza delle fibre migliorano la salute dell’intestino e favoriscono il senso di sazietà perciò aiutano a perdere peso;
  • riducono l’insulino-resistenza e migliorano i livelli di glicemia nel sangue rendendoli stabili;
  • sono un ottimo integratore naturale di sali minerali;
  • contrastano l’ipertensione prevenendo così le malattie cardiovascolari;
  • aiutano a mantenere una pelle elastica, tonica e giovane;
  • prevengono l’ingrigimento dei capelli;
  • riducono e contrastano la depressione e la malinconia;
  • migliorano memoria e concentrazione;
  • sono depurativi, raccolgono le tossine e aiutano l’organismo ad espellerle dall’intestino (sono leggermente lassativi);
  • proteggono i capelli e la vista;
  • aiutano la formazione del collagene.

Sono privi di glutine quindi raccomandati anche ai celiaci.

Semi di chia: uso e controindicazioni

La scelta migliore è quella di consumare i semi di chia crudi:

Oppure possono essere aggiunti ai cereali o al muesli della colazione, buoni anche sui crostini e sulle tartine. Ma si possono aggiungere anche a piatti come: la pasta, il risotto, la zuppa, la vellutata, il minestrone e i legumi, sempre però a cottura ultimata.

Prima di usarli si consiglia di lasciarli però prima a bagno per un quarto d’ora in modo che si reidratino e sprigionino il gel che hanno all’interno e che funge anche da emulsionante (si possono sostituire alle uova). Il gel favorisce la pulizia dell’intestino e ne garantisce il buon fnzionamento.

Si possono anche macinare per ottenerne una farina da cui ricavare dei prodotti da forno come il pane ed altri derivati.

I semi di chia vanno conservati ben chiusi in un barattolo di modo che non irrancidiscano. Si possono ormai acquistare in qualsiasi supermercato.

In realtà questi semi non presentano particolari controindicazioni, ma è meglio non esagerare possono dar luogo a gonfiore e dolori addominali o non assumerli in caso di allergia. Attenzione a potenziali interazioni con i farmaci, è bene parlarne con il medico. Attenzione anche per chi soffre di pressione bassa.

Vediamo qualche ricetta con i semi di chia.

Budino al cioccolato e semi di chia

Ingredienti:

  • 360 gr di latte di riso o mandorle
  • 60 gr. di miele
  • 65 gr. di semi di chia
  • 25 gr. di cacao in polvere
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia

Amalgamate tutti gli ingredienti usando una frusta, lavorate il composto finché non è omogeneo. Lasciate riposare l’impasto circa una decina di minuti, quindi con un cucchiaio versatelo nelle coppette e mettete in frigo per due ore. Una ricetta buona, fresca e salutare.

Gelo di melone (anguria) con semi di chia

Ingredienti:

Per prima cosa frullare la polpa dell’anguria e passarla al colino. Quindi versarla in un tegamino con una spolverata di cannella, lo zucchero e l’amido di mais. Cuocere mescolando continuamente per circa 45 minuti. Spegnere, aggiungere i semi di chia e versare in stampi da budino, aggiungere le gocce di cioccolato e mettere in frigo per un’ora decorare con fiori di gelsomino. Rivisitazione di una classica ricetta siciliana, il gelo di melone, diffusa dalla scrittrice Simonetta Agnello Hornby.

Frullato alla banana con semi di chia

Ingredienti:

  • 2 banane mature,
  • 2 cucchiai di semi di chia,
  • 2 cucchiai di sciroppo d’acero (se gradito),
  • il succo di un limone bio,
  • 2 cubetti di ghiaccio,
  • mirtilli a piacere.

Frullate le banane, dopo averle tagliate a pezzettini con il ghiaccio e lo sciroppo d’acero. Versate il frullato in una ciotola e aggiungete i semi di chia ed i mirtilli. Versate in 2 coppette e decorate con qualche fettina di banana e foglie di menta fresca.

Muesli con avena, frutta secca e semi di chia

Ingredienti per 2 persone:

  • 150 gr. di fiocchi d’avena,
  • 250 gr. di yogurt magro,
  • 2 cucchiai di sciroppo d’acero,
  • 2 cucchiai di semi di chia,
  • frutta fresca a piacere,
  • 2 cucchiai di mandorle tritate grossolanamente.

Procedimento: unite i fiocchi d’avena e lo sciroppo d’acero allo yogurt, mescolate e aggiungete i semi di chia. Versate il composto in 2 ciotole. Aggiungete la frutta tagliata a pezzi e le mandorle tritate grossolanamente al mixer.

Vi piacciono i semi di chia? Di solito qual è la ricetta in cui l’inserite più spesso? Scriveteci le vostre idee ed i vostri suggerimenti per usarli in cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close