mercoledì, Giugno 19 2024

Preparare delle torte o dei dolci con le arance riscuote sempre un grande successo, perché questo agrume molto profumato dà al dolce una nota fresca e anche il suo colore dà un impatto visivo piacevole. Spesso nelle ricette di dolci, l’aroma arancia è presente e caratterizza il sapore dell’intera torta. Scopriamo insieme come fare una torta all’arancia e tanti altri dolci con le arance, per un dessert classico e invitante, per fare una merenda golosa o per un dolce risveglio a colazione.

Le arance sono un frutto ricco di vitamine A, B e C e se ne deve fare un grande uso sia per rafforzare le difese immunitarie e combattere quindi i mali di stagione, sia per rafforzare ossa e denti. Inoltre l’arancia ha proprietà anti-anemiche. Approfittate, perciò, della ricchezza di questo agrume e imparate queste ricette di torte e dolci con le arance facili e veloci.

Cestini di arance

Preparare dei cestini ricavati direttamente dalla buccia delle arance è un’idea semplice, ma che fa un bell’effetto.

Questa è l’idea che vi propongo per guarnire dei cestini con tanta crema all’aroma arancia e completata di tante fette d’arancia caramellate.

Preparate questi cestini di arance per i vostri bambini a merenda o quando invitate degli amici.

Questo è l’occorrente per creare i cestini dalle arance:

  • 4 arance rosse
  • 1 scavino
  • 1 coltellino

Ingredienti per la farcitura:

  • 1 litro di latte
  • 150 gr di farina
  • 50 gr di amido di mais
  • 360 gr di zucchero
  • 150 gr di burro
  • il succo di 1 arancia
  • 1 arancia
  • zucchero a velo q.b.

Procedimento:

Iniziate col formare i cestini, quindi prendete le arance, lavatele e asciugatele. Ponetele su di un tagliere e con un coltello, tagliatele prima orizzontalmente a circa metà altezza arrivando a circa due cm dal centro e quindi verticalmente ottenendo due spicchi laterali e la buccia rimanente al centro è il manico centrale.

Con lo scavino, svuotate il manico e la metà sottostante dell’agrume. Mettete i cestini in frigo per mantenersi ben freddi.

Intanto preparate la crema senza uova, facendo sciogliere il burro a temperatura ambiente e montatelo con la frusta elettrica.

In un pentolino, versate la farina setacciata con l’amido e lo zucchero.

Aggiungete a filo il latte e mescolate in continuazione, sulla fiamma bassa.

Quando otterrete una crema liscia e omogenea, potete toglierla dal fuoco e lasciatela raffreddare. A questo punto, aggiungete alla crema il burro precedentemente sciolto e il succo d’arancia e lavoratela alla massima potenza con lo sbattitore.

Conservate in frigo la crema per 15 minuti.

Intanto sbucciate un’arancia e ricavate degli spicchi, metteteli in un pentolino con dello zucchero di canna e lasciateli caramellare.

Assemblate gli ingredienti dieci minuti prima di servire i cestini d’arancia.

Prendete dal frigo i cestini e la crema, distribuitela nei quattro cestini e guarnite con gli spicchi d’arancia caramellate e completate con una spolverizzata di zucchero a velo.

Torta all’arancia con scaglie di cioccolato

La torta all’arancia è un dolce molto soffice e profumato che ho voluto arricchire con delle scaglie di cioccolato. E’ molto facile da realizzare, è preparato senza il burro e va bene per tutte le occasioni, in special modo a prima colazione. Dà la carica giusta per affrontare la giornata. Lo potete preparare anche in mini porzioni e conservare in bustine trasparenti da portare con voi e i bambini a scuola.

Ingredienti per una torta di 22 cm:

  • 300 gr di farina
  • 200 gr di zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 3 uova
  • il succo e la buccia grattugiata di una arancia grande
  • 50 ml di latte
  • 70 ml di olio di semi di girasole
  • un pizzico di sale
  • 50 gr di scaglie di cioccolato

Procedimento:

Grattugiate la buccia di un’arancia intera, dopo averla lavata molto bene e spremetene anche il succo.

Montate le uova aggiungendovi lo zucchero, la buccia d’arancia e il pizzico di sale; per questa operazione usate il mixer o uno sbattitore elettrico.

Lavorate le uova fino a quando otterrete un composto chiaro e spumoso.

Aggiungete ora la farina setacciata con il lievito in piccole quantità alternandola al succo d’arancia.

Unire il latte a filo e sempre mescolando anche l’olio.

Oliate una tortiera, infarinatela ed eliminate la farina in eccesso, capovolgendo lo stampo e battendolo.

Potete utilizzare anche la carta forno che vi consentirà più facilmente di estrarre la torta dallo stampo.

Versate il composto nella tortiera e distribuite sulla superficie le scaglie di cioccolato che potete ricavare da un pezzo di cioccolato fondente che potete grattugiare.

Cuocete la torta all’arancia in forno preriscaldato a 180°C per 45 minuti circa, ma con la prova stecchino vi accerterete dell’avvenuta cottura anche della parte centrale della torta.

Sfornate la torta e lasciatela raffreddare.

Se avete deciso di utilizzare dei pirottini per fare delle mini porzioni, riducete la cottura di almeno dieci minuti, ma comunque lo potete constatare notando il colorito delle mini tortine. Potete conservare la torta fino a 4 giorni sotto una campana di vetro.

Crespelle di riso catanesi

Fra i dolci dove il sapore di arancia la fa da padroni, non potevano mancare le profumatissime crespelle di riso che a Catania vendono durante la festa del papà, ma che a casa si prepara quando si vuole. Mio padre li preparava per noi ed erano delle bombe di bontà.

La preparazione sembra complicata, ma quando si prende la mano diventa un gioco da ragazzi e poi che importa la forma, l’importante è il sapore.

Ingredienti:

  • 300 gr di riso
  • 1 litro di latte
  • 1 cucchiaio raso di sale
  • 60 gr di zucchero
  • 150 gr di farina
  • 20 gr di lievito birra
  • 2 arance
  • cannella q.b.
  • miele q.b.
  • zucchero a velo q.b.
  • olio di semi di girasole per friggere

Procedimento:

Cuocete il riso in una pentola assieme al latte e il sale. Quando il latte avrà raggiunto l’ebollizione, abbassate la fiamma e continuate la cottura fino a quando il latte si sarà assorbito completamente. Completate la cottura fino a quando il riso risulterà quasi scotto.

Versate il riso in una scodella e aggiungete la scorza grattugiata dell’arancia, mezzo cucchiaino di cannella e lo zucchero.

Lasciate intiepidire il riso e aggiungetevi la farina setacciata con il lievito che avete sciolto con poca acqua tiepida.

Amalgamate e lasciate riposare per 2 ore.

A questo punto, versate il riso su una base di marmo o su un piano rivestito da carta da forno. Con un lungo coltello, livellate il riso.

Preparate una pentola profonda con l’olio per friggere e lasciatelo scaldare.

Tagliate delle strisce sottili di riso con il coltello bagnato d’acqua, quindi immergete le crespelle di riso nell’olio bollente.

Cuocete le crespelle di riso fino a quando avranno raggiunto un colorito dorato.

Disponete le crespelle di riso sulla carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso, quindi passatele su un piatto da portata.

Preparate uno sciroppo con il succo d’arancia assieme a qualche cucchiaio di miele e scaldatelo in un pentolino.

Irrorate le crespelle di riso con lo sciroppo di miele e cospargetele con lo zucchero a velo.

Che profumo!

Torta all’arancia light

Per coloro che non sanno rinunciare alla linea, ma nemmeno alle cose buone, non potevo non inserire tra i dolci con le arance una ricetta tutta salute. La torta con le arance che vi sto proponendo si prepara senza le uova, senza il burro e nemmeno il latte. Sembra l’ideale per gli intolleranti ai latticini e anche alle uova. Chi l’ha provata dice che è buonissima e allora io la voglio preparare con voi.

Ingredienti:

  • 300 gr farina 00
  • 150 gr zucchero di canna
  • 100 gr olio di semi di girasole
  • 150 gr acqua
  • 1 arancia grande per la scorza e il succo
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina

Procedimento:

In una scodella capiente, versate l’olio e l’acqua e sbattete il composto con le fruste elettriche.

Aggiungete il succo dell’arancia e continuate con lo sbattitore unendo la farina setacciata con il lievito e la vanillina.

Naturalmente potete utilizzare una semplice forchetta per amalgamare tutti gli ingredienti.

Aggiungete ora la scorza grattugiata dell’arancia e mescolate ancora.

Foderate con la carta forno una tortiera del diametro di circa 24 centimetri e versateci il composto, livellandolo con una forchetta.

Cuocete la torta light in forno preriscaldato a 170°C per circa 35 minuti, facendo la prova con uno stecchino o con uno spaghetto che dovrà risultare asciutto.

Sfornate la torta light e lasciatela raffreddare, quindi spolverizzatela con lo zucchero a velo.

Millefoglie di arancia

Un piatto veloce e facilissimo da preparare è questo millefoglie di arancia, dal sapore golosissimo e dall’aspetto invitante.

Le fette d’arancia caramellata sono molto squisite e poste a strato e separate dalla farcitura di ricotta fresca, rendono il pianto elegante e davvero delizioso. Le millefoglie di arancia si possono servire come dessert dopo un pranzo domenicale o come dolce pomeridiano.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 arance rosse
  • 200 gr di ricotta fresca
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 100 gr palline di cioccolato fondente
  • 70 gr di mandorle tostate
  • qualche foglia di menta

Procedimento:

Lavate e asciugate le arance e tagliatele a fette abbastanza spesse.

In una casseruola capiente, mettete le fette d’arancia, mezzo bicchiere d’acqua e tre cucchiai di zucchero di canna e a fiamma bassa, lasciatele caramellare.

Mettete la ricotta in una scodella e unitevi il restante zucchero di canna e amalgamate fino a rendere la ricotta una crema omogenea.

Aggiungete alla ricotta le mandorle tostate ridotte a pezzetti e le palline di cioccolato e amalgamate ancora.

A questo punto, in quattro piattini, componete gli ingredienti, disponendo la fetta di arancia e la ricotta con le mandorle e le palline di cioccolata e continuate così aggiungendo un’altra fetta d’arancia e la farcitura.

Guarnite il piatto con briciole di mandorle tostate e qualche foglia di menta, infine fate colare sulle arance lo zucchero caramellato.

Fate riposare in frigo prima di servire.

Previous

Frutto della passione (maracujà): proprietà, benefici e controindicazioni

Next

Fagioli: proprietà, benefici, valori nutrizionali, calorie, utilizzi e controindicazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche