Home » Alimentazione » Piante officinali » Zenzero: proprietà, benefici, uso e controindicazioni
Zenzero: proprietà, benefici e controindicazioni. Scopri le proprietà dello zenzero per dimagrire, le ricette per fare la tisana e lo zenzero candito, i rimedi naturali contro diversi disturbi, le controindicazioni e gli effetti collaterali dovuti ad un consumo eccessivo.

Zenzero: proprietà, benefici, uso e controindicazioni

Lo zenzero, nome botanico Zingiber officinale, originario della Cina meridionale, è ben noto per l’uso che se ne fa in cucina, per il suo sapore un po’ piccante e che sa leggermente di limone, ma sapete quali sono le proprietà ed i benefici dello zenzero per la salute? Ha delle controindicazioni? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Zenzero: proprietà e benefici per la salute

Lo zenzero è una delle spezie più salutari (e gustose) del pianeta: è infatti ricco di nutrienti e composti bioattivi che apportano grossi benefici sia al corpo che al cervello. Ecco qui, dunque, le proprietà ed i benefici dello zenzero che sono supportati dalla ricerca scientifica.

1. Lo zenzero contiene il gingerolo, una sostanza con potenti proprietà medicinali

Lo zenzero è una pianta fiorita proveniente dalla Cina, appartenente alla famiglia delle Zingiberacee e strettamente legata alla curcuma, al cardamomo ed alla galanga.

Il rizoma (la parte inferiore dello stelo) è la parte che viene comunemente utilizzata come spezia: viene spesso chiamata radice di zenzero o, più semplicemente, zenzero.

Lo zenzero in passato è stato ampiamente utilizzato in diversi modi, sia nella medicina tradizionale che in quella alternativa. È stato infatti utilizzato per aiutare la digestione, per ridurre la nausea e per aiutare a combattere l’influenza (per fare alcuni esempi).

Lo zenzero può essere utilizzato fresco, secco, in polvere, sotto forma di olio o succo ed inoltre viene a volte aggiunto a cibi trattati ed ai cosmetici. È comunque un ingrediente molto utilizzato in diverse ricette.

Il singolare aroma ed il gusto dello zenzero derivano dai suoi oli naturali, il più importante dei quali è il gingerolo: il gingerolo è il composto bioattivo principale dello zenzero, responsabile della maggior parte delle sue proprietà medicinali/curative. Ha potenti effetti antiossidanti ed antinfiammatori (1).

2. Lo zenzero può curare diverse forme di nausea, specialmente quella mattutina

Lo zenzero sembra essere molto efficace contro la nausea (2).

Ad esempio, è stato ampiamente utilizzato in passato come rimedio al mal di mare, ed esistono alcune prove che dicono che potrebbe avere la stessa efficacia di un farmaco (3).

Lo zenzero potrebbe inoltre ridurre la nausea ed il vomito che si presentano dopo un intervento chirurgico e la nausea nei pazienti con cancro sotto chemioterapia (4, 5).

Ma esplica al meglio i suoi effetti sulle donne con nausea gravidica, soprattutto quella mattutina.

Stando ad un’analisi di 12 studi, che includevano 1,278 donne incinte, 1-1,5 grammi di zenzero aiuterebbero a ridurre significativamente i sintomi della nausea (6).

Tuttavia, in questi studi, lo zenzero non ha avuto alcun effetto contro il vomito.

Anche se lo zenzero viene considerato “sicuro”, parla con il tuo dottore prima di assumerne grosse quantità durante la gravidanza. Alcuni credono che grandi quantità di zenzero potrebbero aumentare il rischio di aborto, ma non ci sono al momento degli studi a supportare questa teoria.

3. Lo zenzero può ridurre il dolore muscolare e l’indolenzimento

È stato dimostrato che lo zenzero può aiutare contro il dolore muscolare provocato da un allenamento. In uno studio, infatti, si vide che consumando 2 grammi di zenzero al giorno, per 11 giorni, si aveva una riduzione significativa del dolore muscolare nelle persone che svolgevano esercizi con i gomiti (7).

Lo zenzero non ha un effetto immediato, ma può essere efficace nel ridurre progressivamente, giorno dopo giorno, il dolore muscolare (8).

4. I suoi effetti antinfiammatori possono aiutare con l’artrosi

L’artrosi è, purtroppo, una malattia molto diffusa che implica la degenerazione delle articolazioni del corpo, portando a sintomi quali il dolore articolare e l’irrigidimento.

In un test effettuato su 247 persone con osteoartrosi del ginocchio, si vide che quelli che assunsero radice di zenzero provavano meno dolore ed avevano dunque bisogno di meno farmaci contro il dolore (9).

Un altro studio ha scoperto che un mix di zenzero, lentisco, cannella ed olio di sesamo, può ridurre il dolore e l’irrigidimento nei pazienti con osteoartrosi, se applicato localmente (10).

5. Potrebbe ridurre drasticamente gli zuccheri nel sangue e migliorare i fattori di rischio delle malattie cardiache

Questo campo della ricerca è relativamente nuovo, ma si sta pian piano analizzando come lo zenzero potrebbe avere forti proprietà antidiabetiche.

In un recente studio, effettuato su 41 soggetti con diabete di tipo 2, 2 grammi di polvere di zenzero al giorno riducevano del 12% i livelli di zucchero nel sangue (11) ed inoltre miglioravano significativamente l’HbA1c (un marcatore per i livelli di glicemia).

È stata vista, inoltre, una riduzione del 28% del rapporto ApoB/ApoA-I, ed una riduzione del 23% dei marcatori delle lipoproteine ossidate: entrambi fattori di rischio per le malattie cardiache.

In ogni caso, tenete a mente che questo è solo un piccolo studio. I risultati sono incredibilmente notevoli, ma devono ancora essere confermati da studi più grandi e più approfonditi, prima di poter fare qualsiasi raccomandazione.

6. Lo zenzero può aiutare a curare l’indigestione cronica

L’indigestione cronica (dispepsia) è caratterizzata da un dolore/fastidio ricorrente e persistente nell’epigastrio, cioè la parte superiore dello stomaco. Si pensa che lo svuotamento gastrico ritardato sia una delle cause principali dell’indigestione.

Curiosamente, è stato visto che lo zenzero aiuta a velocizzare lo svuotamento dello stomaco nelle persone che presentano questo disturbo: dopo aver mangiato una zuppa, ad esempio, lo zenzero aiutava lo stomaco a svuotarsi più velocemente (ci vollero infatti solo 12 minuti, contro i consueti 16) (12).

In uno studio effettuato su 24 individui, 1.2 grammi di polvere di zenzero, presi prima dei pasti, acceleravano lo svuotamento gastrico del 50% (13).

7. La polvere di zenzero potrebbe ridurre significativamente i dolori mestruali

Quando si parla di dolore mestruale (dismenorrea) ci si riferisce al dolore provato dalle donne durante il ciclo mestruale. Lo zenzero viene tradizionalmente utilizzato per alleviare i dolori, inclusi quelli mestruali.

Infatti, in uno studio effettuato su 150 donne, si chiese loro di assumere 1 grammo di polvere di zenzero al giorno, per i primi 3 giorni del ciclo mestruale (14): lo zenzero riuscì a ridurre il dolore tanto quanto i medicinali (come ad esempio l’ibuprofene).

8. Lo zenzero potrebbe ridurre i livelli di colesterolo

Alti livelli di LDL (il colesterolo “cattivo”) sono associati ad un maggiore rischio di malattie cardiache. Ciò che mangiate può pesantemente influenzare i livelli di LDL.

In uno studio durato 45 giorni, effettuato su 85 individui con colesterolo alto, 3 grammi di polvere di zenzero provocarono una riduzione significativa nella maggior parte dei marcatori del colesterolo (15).

Ciò è supportato da uno studio effettuato su ratti ipotiroidei, in cui si vide che l’estratto di zenzero diminuiva il colesterolo LDL quasi quanto l’atorvastatina, un medicinale che fa abbassare il colesterolo (16).

Entrambi gli studi, inoltre, mostrarono una riduzione complessiva del colesterolo e dei trigliceridi nel sangue.

9. Lo zenzero contiene una sostanza che potrebbe aiutare a prevenire il cancro

Il cancro è una malattia molto seria, caratterizzata da una crescita incontrollata di cellule anomale. L’estratto di zenzero è stato anche studiato come trattamento alternativo per diverse forme di cancro. Le proprietà anticancro sono attribuite al 6-gingerolo, una sostanza presente in grandi quantità nello zenzero crudo (17, 18).

In uno studio effettuato su 30 individui, 2 grammi di estratto di zenzero al giorno riducevano significativamente le molecole pro-infiammatorie del colon (19).

Tuttavia, uno studio successivo, effettuato su individui con alto rischio di cancro al colon, non ha confermato queste scoperte (20).

Ci sono alcune prove, seppur limitate, che evidenziano che lo zenzero può essere efficace contro il cancro al pancreas, il cancro al seno ed il cancro alle ovaie. Ma è necessaria una ricerca più approfondita (21, 22, 23).

10. Potrebbe migliorare le funzioni cerebrali e proteggere contro l’Alzheimer

Lo stress ossidativo e le infiammazioni croniche possono accelerare il processo d’invecchiamento, oltre ad essere considerati dei fattori chiave dell’Alzheimer e di altre malattie legate al declino cognitivo.

Alcuni studi, effettuati sugli animali, suggeriscono che i composti bioattivi ed antiossidanti presenti nello zenzero siano in grado di inibire la risposta infiammatoria che avviene nel cervello (24).

Ci sono anche alcune prove che mostrano che lo zenzero può rafforzare in modo diretto le funzioni cerebrali. In uno studio, effettuato su 60 donne di mezza età, si vide che l’estratto di zenzero migliorava i tempi di reazione e la memoria (25).

Vi sono inoltre numerosi studi sugli animali che mostrano come lo zenzero possa proteggere contro il declino cognitivo legato all’invecchiamento (26, 27, 28).

11. Il gingerolo presente nello zenzero può aiutare a combattere le infezioni

Il gingerolo, la sostanza bioattiva presente nello zenzero fresco, può aiutare ad abbassare il rischio di infezioni. Infatti, l’estratto di zenzero, può inibire la crescita di diversi tipi di batteri (29, 30). È inoltre molto efficace contro i batteri orali, legati alle infiammazioni delle gengive, come la gengivite e la parodontite (31).

Lo zenzero fresco potrebbe inoltre essere efficace contro il virus RSV, una delle cause più comuni delle infezioni respiratorie (32).

Zenzero: controindicazioni ed effetti collaterali

Partiamo subito con le controindicazioni. Lo zenzero va assunto a scopi terapeutici su consiglio del medico o dell’erborista, in caso di lievi problemi che non riscontrano cause gravi. I preparati a base di questa pianta si trovano in erboristeria, sotto forma di capsule, polvere, estratti secchi e liquidi ed alcuni si possono preparare in casa.

Attenzione: lo zenzero può comportare effetti collaterali indesiderati se usato in dosi eccessive o in modo incauto.

Può causare:

  1. reazioni allergiche;
  2. mal di stomaco;
  3. blocco intestinale;
  4. infiammazioni intestinali;
  5. ulcera.

Se si soffre di pressione alta, aritmia e calcoli biliari, prima di consumare lo zenzero, il nostro consiglio è quello di rivolgersi al proprio medico per valutare con lui la possibilità di usare questa spezia.

Prima di assumerlo durante la gravidanza consultare il medico. Non va assunto in contemporanea a farmaci antinfiammatori o anticoagulanti.

Zenzero: ricette, tutti gli utilizzi e rimedi naturali

Zenzero fresco polvere - dove comprare miglior prezzo online

Lo zenzero può essere usato in cucina per insaporire i piatti, grattugiato fresco, cucinato o candito. Sotto forma di polvere può essere usato per insaporire cibi e bevande o anche dolci.

Ricetta dell’infuso digestivo:

Prendi una fettina di zenzero e falla bollire con un po’ di succo di limone in un bricco d’acqua. Spegni il fuoco, lascia riposare cinque minuti, filtra e bevi.

Zenzero contro il mal di gola, la nausea e per rinfrescare l’alito:

Succhia un pezzetto di questa pianta o masticalo, ma non ingerirlo. Sono ottime anche le caramelle a base di zenzero.

Zenzero contro il mal di testa:

Occorre acquistare un preparato in polvere e scioglierne la punta di un cucchiaino in un bicchiere d’acqua (oppure fatti consigliare sulla dose dall’erborista), mescola e bevi.

Rimedio per dolori articolari:

Si possono assumere le pastiglie di zenzero o fare massaggi con l’olio essenziale diluito in un olio base (olio di mandorle dolci ad esempio).

Tisana allo zenzero antibiotica:

Fai bollire 250 ml di acqua con 2-3 fettine di questa spezia, due chiodi di garofano ed uno spicchio d’aglio. Lasciate in infusione per cinque minuti, filtra e bevi.

Tisana allo zenzero per dimagrire:

Procuratevi 60 gr di tè verde in foglie e aggiungete 20 gr di buccia di pompelmo essiccata e 20 gr di radice di zenzero fresco. Miscelate gli ingredienti e utilizzate 3 cucchiaini per ogni tazza: portate a ebollizione dell’acqua e lasciate in infusione per 8-10 minuti. Addolcite con un goccio di miele.

Tisana zenzero e limone per dimagrire:

Insieme, lo zenzero ed il limone sono degli efficaci brucia grassi che vi faranno perdere i chili in eccesso. Lo zenzero aumenta il metabolismo costringendo il nostro corpo a bruciare più calorie e il limone aiuta a depurare il corpo. Ecco come preparare la tisana allo zenzero: procuratevi 3-4 fettine di zenzero fresco, il succo e la scorza di mezzo limone bio e un peperoncino fresco. Portate in ebollizione 250 ml di acqua, aggiungere lo zenzero, il succo e la scorza del limone e il peperoncino intero. Lasciare in infusione per 10 minuti senza togliere il coperchio. Trascorso il tempo, filtrare l’infuso, dolcificare con una punta di miele e bere.

Ricetta di un centrifugato drenante e detox:

Procuratevi 3 cm di zenzero fresco, 100 grammi di sedano, 200 grammi di carote e 100 grammi di finocchio. Estrarre il succo delle carote, del sedano e del finocchio inserendoli, interi o tagliati, nella centrifuga. Una volta pronto il succo aggiungere lo zenzero fresco tagliato finemente e mescolare. Alle ottime proprietà dello zenzero si aggiungono quelle del finocchio, che facilita la digestione e migliora il transito intestinale. Il sedano, invece, è un buon tonico generale, svolge un’efficace azione di drenaggio e dona senso di sazietà a sole 15 calorie ogni 100 grammi. Infine le carote, che grazie all’alto contenuto di vitamine e minerali, rende il fegato tonico ed aiuta gli organi emuntori a svolgere le loro funzioni favorendo la depurazione dell’organismo.

Frullato al limone, zenzero, arancia e banane:

Procuratevi due o tre arance sbucciate e tagliate a spicchi, una banana, un vasetto di yogurt bianco, il succo di un limone, alcuni pezzetti di zenzero fresco o un cucchiaino di zenzero in polvere. Dolcificate con un cucchiaio di miele o zucchero di canna, frullate tutto e servite subito.

Spiedini di prugne allo zenzero:

Per 4 persone, procuratevi: 4 tranci di ananas (fresco o conservato), una dozzina di prugne secche di tipo morbido, zucchero grezzo di canna, zenzero in polvere.

Snocciolate le prugne (ma esistono anche già snocciolate), ritagliate a pezzetti le fette di ananas. Mescolate 4 cucchiai di zucchero con un cucchiaino da caffè di zenzero in polvere. Infilate alternativamente su spiedini di legno prugne e pezzetti di ananas, e alla fine passate gli spiedini così ottenuti nello zucchero facendolo aderire alla frutta. Un’ottima alternativa al classico dessert!

Zenzero candito:

Lo zenzero candito è molto buono ed anche utile in quanto rimedio naturale per facilitare la digestione, contro la nausea, l’alitosi ed i dolori muscolari. Ecco come prepararlo!

Ingredienti:

  • 600 gr di zenzero fresco
  • 900 gr di zucchero di canna
  • 1 litro d’acqua

Preparazione:

Lavare lo zenzero e pelarlo con un pela patate. Ricavarne fette sottili (o cubetti se preferite). Porre le fettine sul fondo di una pentola e coprire d’acqua che deve superare lo zenzero di almeno un dito. Deve sobbollire per 40minuti, quando le fettine di zenzero son morbide scolarle. Rimetterlo in pentola e coprirlo con poca acqua quindi aggiungere lo zucchero. Deve sobbollire per circa 40 minuti o finché non sarà dorato. Prelevare lo zenzero facendolo sgocciolare, se si desidera congelarlo lasciarlo freddare completamente. Lo zenzero candito si può usare per guarnire delati, dolci e yogurt o lo si può immergere nelle tisane.

Pasta con lo zenzero:

Un piatto di pasta diverso e saporito? Non sarebbe male provare lo zenzero, ottimo per allontanare le malattie da freddo e bruciare le calorie. In questa ricetta vedremo una variante del classico spaghetto aglio ed olio.

Ingredienti per 2:

  • 320 gr di spaghetti
  • zenzero fresco grattugiato
  • olio evo
  • 2 spicchi di aglio
  • peperoncino (facoltativo)
  • acqua
  • sale

Procedimento:

Metter a bollire l’acqua per la pasta, quando bolle aggiungere due prese di sale non abbondanti e cuocervi gli spaghetti al dente. In una padella versare tre giri di olio evo e l’aglio mondato e schiacciato o a fettine, come lo si gradisce. Accendere la fiamma e farlo rosolare, non deve scurirsi. Prelevare gli spaghetti con una pinza e porli nella padella. Infine grattugiarvi sopra dello zenzero fresco e mondato. Se si gradisce spolverare con del peperoncino in aggiunta (attenzione al grado di piccantezza).

Biscotti allo zenzero:

Caratteristici delle feste natalizie, in realtà i biscotti allo zenzero si possono preparare tutto l’anno. Deliziosi da servire con il tè o alla fine di un abbondante pasto, ottimi anche come snack da viaggio.

Ingredienti:

  • 350 gr di farina
  • 200 gr di burro
  • 120 gr d zucchero
  • 2 cucchiai di zenzero in polvere
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere

Lavorare zucchero, farina, lievito e lo zenzero in polvere in una terrina. Aggiungere il burro morbido e l’uovo e continuare a lavorare. Quando l’impasto sarà liscio ed omogeneo farne una palla, porre della pellicola sulla terrina e metterla in frigo per un’ora. Lavorare di nuovo l’impasto, stenderlo e ritagliare con le formine i biscotti, cospargere di zucchero di canna ed infornare a 180°C per 20 minuti girandoli quando non son più morbidi. Volendo si può aggiungere all’impasto della cannella per renderli ancora più gustosi. Leggi anche: ricette con lo zenzero.

Consigli per l’acquisto

Generalmente, le radici di zenzero che si trovano in commercio sono abbastanza giovani e quindi hanno un livello più alto di gingerolo, perciò non acquistate le radici se sono vecchie. La scorza deve essere liscia e senza muffa, non molliccia e non ammaccata. Questa pianta deve emanare un aroma simile al limone o citronella, se non emana aromi probabilmente la radice è vecchia o è una qualità scadente.

Consiglio utile: se vuoi acquistare lo zenzero online (o prodotti a base di zenzero), guarda le tante offerte su Amazon: CLICCA QUI PER VEDERE TUTTE LE OFFERTE!

Meglio fresco o essiccato? Sarebbe meglio usare la spezia fresca (perde il suo speciale aroma pungente durante il processo di macinazione e col passare del tempo) e conservarla in contenitori sottovuoto in un luogo fresco, buio e asciutto. Ricordiamo però che anche lo zenzero in polvere è efficace come rimedio naturale.

Zenzero: caratteristiche generali e curiosità

Appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae (la stessa famiglia della curcuma e del cardamomo), lo zenzero è una pianta erbacea perenne: può raggiungere il metro e cinquanta d’altezza, si caratterizza per il rizoma ramificato, marrone chiaro fuori e giallo dentro, al quale si aggrappano le foglie lanceolate. I fiori sono di un colore fra il giallo ed il verde mentre i semi del frutto sono contenuti in un involucro diviso in tre parti.

Il rizoma giovane e fresco, si raccoglie quando la pianta raggiunge i 5 mesi mentre se si vuole un rizoma più aromatico che verrà poi essiccato allora occorre attendere 9 mesi, mentre se si vuole estrarre un olio essenziale dal rizoma occorre attendere qualche mese in più. Il rizoma si raccoglie dopo la fioritura.

Attualmente viene coltivato in Asia ma anche in India, Brasile Bangladesh, Pakistan e Giamaica.

Come abbiamo detto questa pianta proviene dall’Asia e veniva adoperato sia in cucina, sia a scopo medicinale; per quest’ultimo scopo viene difatti importato dai Romani. L’espansione del commercio dello zenzero, in Europa, avvenne però soltanto nel Medioevo furono gli arabi a favorirne la diffusione, portandone la coltivazione anche nell’Africa del sud. Contemporaneamente questa pianta si diffuse nel Regno Unito, dove acquisì il nome Ginger, ed in Sud America, grazie ai portoghesi.

Questa spezia è davvero molto versatile: ci si possono produrre bevande, dolci e biscotti, infusi e medicamenti naturali. E’ curioso riscontrare come in ogni angolo del mondo, lo zenzero venga usato per scopi diversi:

  • In Inghilterra il Ginger Ale, che si fa con lo zenzero, è molto apprezzato perché riduce la nausea;
  • In Cina lo si usa contro la dissenteria ed il raffreddore;
  • In Birmania lo si usa in forma di decotto contro l’influenza;
  • Nel Congo si unisce alla linfa del mango per farne un rimedio universale;
  • In India la pasta di zenzero si usa per alleviare il mal di testa ed il raffreddore;
  • In Indonesia lo si usa per combattere l’astenia, la stanchezza ed i reumatismi;
  • Nelle Filippine si produce una bevanda zuccherata per alleviare il mal di gola;
  • In USA come in Inghilterra lo si usa per combattere la nausea.

E voi, come utilizzate questa spezia? Se volete proporre qualche ricetta fatelo sotto nella zona commenti!


51 commenti

  1. Antonella merante

    io ho incominciato a bere il zenzero con limone e miele da10 giorni oggi scopro che nn si puo’ bere con la pressione alta io faccio una cura di triatec e dilatrend pero’ nn mi da nessuna controindicazione che dite posso continuare o devo lasciare?

    • Ciao Antonella. Anch’io ho la pressione alta e prendo una pastiglia al giorno di Enalapril 20 mg/12,5 mg compresse. Oggi mi sono letta tutto ciò che si può fare con lo zenzero: tisane, centrifughe, biscotti etc. etc. etc. Sono molto attratta da tutto questo è poiché lo zenzero fresco e in polvere ce l’ho in casa perché già ogni tanto lo uso, chiedo cortesemente se qualcuno (medico sarebbe meglio) mi consiglia di provare tutte queste specialità gustose che mi mettono l’acquolina in bocca. Ringrazio anticipatamente tutti e auguro una vita piena di luce.

  2. Ciao a tutti, volevo confermare le proprietà e i benefici dello zenzero per la salute….è veramente un toccasana per la salute. Non ho più problemi di stomaco, digerisco bene, ma soprattutto riesco andare in corriera,auto ecc…senza avere nausee o mal di testa….io ne metto un pezzettino sbucciato nell’acqua fredda,faccio bollire 6/7 minuti e spengo il fuoco. A volte bevo la tisana allo zenzero calda, in estate la metto in frigo e la bevo fredda e altre volte sia da caldo che da freddo ci aggiungo una bustina di the verde…

  3. Ho scoperto oggi gli effetti dimagranti dello zenzero e gradirei sapere qualche info in più; cioè come usarlo, quando e quanto, c’è una tisana da preparare?. Grazie a chi mi darà una risposta.

    • Roxana ti scrivo come preparo la tisana dimagrante di zenzaro….fai bollire 1litro d acqua…dopo aggiungi 20 fettine di zenzaro …fai bollire per qualche minuto…poi fai riposare per 10 minuti aggiungi il succo di un limone …filtra e puoi aggiungere del dolcificnte a piacere…bevine mezzo litro prima dei pasti principali….vedrai come cali di peso. Ciao

      • ciao, sto seguendo il vostro consiglio e bevo questa tisana da un paio di giorni, ma volevo sapere se si può bere tutti i giorni o solo per un perodio, non vorrei esagerare e avere qualche problema. Io metto in infuso 40 gr di radice su un litro di acqua, va bene?

      • Ho iniziato una cura con cortisone per una tireopatia virale. Ci sono controindicazioni ? Non vorrei ingrassare tantissimo..
        Grazie

      • Scusate ma fa bene anche allo stomaco perché io 3 mesi fa o scoperto che ho una gastrite vorrei sapere se posò bere la tisana con lo zenzero e limone?

  4. Ho letto tanto su internet di questa pianta e vorrei sapere se lo zenzero può alzare la pressione.

  5. Per tutti quelli che amano la tisana allo zenzero: prendere 250 gr di acqua mettere una fettina di radice di zenzero fresco, un pezzetto di cannella e fate bollire il tutto, dolcificate con un cucchiaino di miele,e aggiungete il succo di mezzo limone, vedrete come ritornate in forma e salute sia nel fisico che nella mente.

  6. Zenzero e limone, la combinazione perfetta per dimagrire: il miglior modo per combinare questi due alimenti è fare una tisana dimagrante. La tisana zenzero e limone è molto facile da preparare e ha un buon sapore. Mettete sul fuoco una tazza di acqua (250 ml) e toglietela quando inizia a bollire. Aggiungete poi una o due fettine di zenzero e lasciate in infusione nell’acqua per 5-6 minuti. A questo punto aggiungete il succo di mezzo limone e bevete la tisana prima di fare colazione.

  7. Ciao ragazzi e da un po che bevo la tisana di zenzero vorrei sapere se vi provoca prurito alle gambe inferiori

    • ho iniziato a bere tisana di zenzero con limone e miele per curarmi da una fastidiosa tosse con catarro che non riuscivo ha calmare, posso dire che dopo pochi giorni ho riscontrato un netto miglioramento. siccome sono stato operato di ulcera duodenale anni fa e purtroppo spesso devo prendere per stare meglio dell’omeprazolo posso prendere le due cose contemporaneamente oppure no?gradirei un vostro gentile consiglio sul come comportarmi visto il mio problema mille grazie

  8. Attenzione allo zenzero candito perché spesso contiene anche conservanti! Io estraggo il succo dallo zenzero fresco in questo modo: taglio 3 o 4 fettine, poi tolgo la buccia e le schiaccio fino ad ottenere una poltiglia, poi la strizzo fra le dita, esce il succo e con un po’ di miele è ottimo al mattino a digiuno. Lo stesso succo può essere utilizzato per la preparazione di tisane per evitare di farlo bollire si aggiunge alla fine.

  9. Io la uso ormai da anni la radice fresca (la compro al supermercato sotto casa), faccio tisane e la grattugio su pasta, carne e insalate, a volte quando ho mal di stomaco o bruciore o mi sento la pancia gonfia ne mastico un pezzetto fresco e sto subito meglio. A casa mia non manca mai, e non prendo più medicine da anni, niente raffreddore, influenza o mal di testa. Non dico che lo zenzero sia miracoloso però a me fa bene alla salute. Grazie per questo articolo, molto utile ed esaustivo.

  10. Grazie per questo articolo, molto utile ed esaustivo.

  11. Io bevo ogni mattina, oramai da anni, un centrifugato a base di carote, mele e alcuni pezzi di zenzero. Il sapore è molto buono e il senso di benessere immediato. Credo sia un vero toccasana non solo per l’intestino ma per la salute in generale! Almeno a me, fa molto bene. Che ne pensate? L’avete mai provato?

  12. Articolo molto utile, mi piace moltissimo lo zenzero candito tanto da non riuscire a farne a meno.
    Ho letto, da qualche parte su internet, che è ottima la pasta condita con radice di zenzero grattugiata. Sapete come si fa?

  13. Ciao, da quando ho scoperto lo zenzero lo uso quasi in ogni piatto, sia a pranzo che a cena. Mi ha aiutato a risolvere tanti problemi di salute e mi mette anche di buon umore e mi dà energia. Volevo chiedere, lo zenzero candito, come si fa? Grazie a chi mi risponderà.

  14. Articolo interessante,ma vorrei sapere se io che assumo farmaci antipertensivi a causa della minima alta (betabloccanti ed acinibitori) altre alla cardioaspirina,posso usare lo zenzero x accelerare il metabolismo e dimagrire un paio di chili ?

  15. A me lo zenzero piace tantissimo, a prescindere dalle sue proprietà benefiche e curative.

    Una ricetta velocissima e facile da preparare: marinare per circa 20-30 min petti di pollo nel succo di limone e mezzo bicchiere di vino bianco, e poi in cottura grattugiare sopra lo zenzero fresco e se lo gradite anche poco peperoncino. Se poi accompagnate con un contorno di patate e un buon bicchier di vino bianco… che dire… semplicemente squisito!

  16. Io ogni giorno preparo con la centrifuga un succo naturale a base di carote, barbabietola, sedano e zenzero fresco. Lo consiglio a tutti, e molto buono e salutare. Conoscevo già gli effetti benefici dello zenzero, ma preparo questo centrifugato unicamente per il piacere di bermi questo succo naturale. Comprate sempre radici fresche e fate sempre attenzione che la buccia non sia raggrinzita, più è raggrinzita la buccia e più la radice di zenzero è “vecchia” e perde il sapore speziato. Per conservarlo non serve necessariamente mettere la radice in frigo, basta un luogo fresco e asciutto. Io taglio un pezzo grande di 3-4 cm ogni giorno per insaporire il mio succo, il pezzo rimanente non lo incarto con nulla e lo lascio in dispensa dove può conservarsi fino a una settimana o anche per 10 giorni tranquillamente.

    In ogni caso, articolo molto interessante ed esaustivo.

  17. Ciao! Da un po’ di mesi bevo tutte le sere una tazza di tisana allo zenzero e mi sento benissimo. Sono anche dimagrito. Vorrei sapere quali sono le quantità giuste da prendere e per quanto tempo, se devo anche fare alcuni giorni di pausa o va bene continuare ininterrottamente.
    Grazie in anticipo!
    ps. è un articolo molto interessante

  18. Ciao,ho 42anni é ho un problema di tiroidite. Al mattino prendo la pillola ma nn ho noduli. Posso bere la tisana allo zenzero x perdere peso e nn avere problemi alla tiroide?

  19. Ho 59 anni, da oltre un anno ne consumo circa 100gr al giorno come frullato insieme a della frutta carote e un pezzetto di curcuma fresca ed anche dopo i pasti un pezzetto, non ho mai accusato alcunche’, anzi mi ha migliorato le condizioni di salute a causa di malanni cronici che abbiamo tutti.
    Ho risolto sia i disturbi gastrici che intestinali, ma bisogna aggiungere che bisogna evitare di intossicarsi col cibo industriale o almeno ridurlo ai minimi termini, perche’ se ci si continua ad intossicare, si sale un gradino e se ne scendono due, certo si rallenta il degrado, ma sempre degrado e’. E’ vero fa anche smaltire il sovrappeso, ma come ho detto bisogna avere una alimentazione equilibrata altrimenti serve a poco.

  20. Ma pizzica da morì

  21. Quanta cannella si puo aggiungere ai biscotti allo zenzero ? grazie mille

  22. I bambini possono assumere lo zenzero (ho letto una ricetta per fare caramelle allo zenzero per la tosse…)?

  23. Buongiorno,per consumo fresco va sbucciato o basta lavarlo?
    grazie.

  24. Io ho una forma di osteoporosi lo zenzero può essere curativo??

  25. Ho usato la tisana allo zenzero e limone per alcuni mesi ma non ho scoperto alcun beneficio diretto, anzi ho dovuto smettere l’assunzione perche’ mi provocava le classiche fitte allo stomaco,tipiche della gastroduodenite e contestuali extrasistole.Dimagrimento zero.Gli effetti collaterali che vengono enunciati ci sono tutti, quindi attenzione.

  26. Salve io da un bel po ti tempo preparo un bevanda con lo zenzero per acidità’ di stomaco
    Faccio bollire un litro d’acqua nel mentre sbuccio un etto di zenzero e lo faccio a fettine
    Alla bollitura dell’acqua aggiungo lo zenzero faccio bollire per 5minuti spento il fuoco
    Aggiungo la spremitura di 2limoni 3 cucchiai di zucchero faccio raffreddare filtro metto
    La bevanda in bottiglia e in frigorifero .la sera mi faccio un bicchiere prima di andare a dormine
    Spesso mi preparo 3_4 litri per farlo durare più’ giorni

  27. Ho scoperto da poco le proprietà dello zenzero per fare la tisana. Faccio bollire circa 4-5 cm di radice fresca in un litro d’acqua e quando si raffredda aggiungere il succo di un limone. Il sapore un po’ acidulo con retrogusto piccante mi piace tanto, è buonissimo. Ne consumo anche più di un litro al giorno e ne ho sempre una bottiglia pronta che conservo in frigorifero. Ma quanto ne posso assumere ? Ho paura di esagerare. Per ora non ho avuto alcun effetto collaterale, anzi, sarà mia suggestione o meno, ma mi sento meglio e con più energia. Grazie a chi risponderà.

  28. Assolutamente da provare il centrifugato di mele rosse e zenzero fresco. Molto buono e salutare.

  29. Assumo zenzero da 1 settimana circa 40 gr in tutto!
    Ho avvertito un gonfiore indolore alla gola che è anche arrossata, vorrei sapere se può essere causato da assunzione abbondante del prodotto fresco.
    Sto vedendo se non assumendolo provo lo stesso gonfiore.

  30. Ho appena fatto i biscotti allo zenzero secondo la vostra ricetta! Sono davvero molto buoni! Sapete altre ricette di dolci con lo zenzero? Grazie.

  31. Ma è vero che lo zenzero fa abortire o crea malformazioni?,io ho appena scoperto d essere incinta e lo sto prendendo da due giorni per curare la tosse per favore rispondetemi!

  32. Ciao io o la sindrome di brugada,cioè o fatto un intervento e mi anno impiantato il defribrillatore, e devo 3 tazze di zenzero al giorno, mi anno detto deĺle amiche di nn Beverly più xké fa male,al cuore,aumenta i battiti,e vero?io o smesso x paura,x favore rispondetemi,grazie a ki mi risponde.

  33. e un po piccante

  34. PER CHI PRENDE L’EUTIROX PER LA TIROIDE PUO BERE LA TISANA ALLO ZENZERO?

  35. Ma vi rendete conto che siete gli unici al mondo a dire che lo zenzero alza la pressione?
    E’ esattamente il contrario !!!

  36. Io lo prendo da diversi mesi: faccio bollire in 2 litri di acqua circa 40 grammi di zenzero a fettine ma con la buccia e lo faccio bollire 5 minuti, lo lascio un pò in infusione e lo bevo caldo dopo il pranzo e la cena con un pò di limone. Quella leggera pesantezza di stomaco che avevo è sparita ma da un pò di tempo faccio fatica a prendere sonno la sera e avverto un pò di prurito specie nel mento e intorno alla bocca. Ho sempre quel languorino allo stomaco e quel desiderio fisso di mangiare. Sarà ansia o un pò di gastrite? Da qualche giorno ho sospeso la tisana e ho ripreso a dormire. Che sia quella? Qualcuno mi può rispondere? Grazie in anticipo

  37. VOLEVO SAPERE SE HA CONTROINDICAZIONI PER UNA COME ME CHA HA PROBLEMI ALLA VISCICA CIOE SE E’ IRRITANTE TIPO PEPERONCINO GRAZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *