Home » Salute » Cellulite: che cos’è, cause, trattamenti medici estetici e trattamenti naturali
Cellulite: che cos'è, cause, trattamenti medici estetici e trattamenti naturali. Scopri le cause della cellulite e i più efficaci trattamenti medici estetici o trattamenti naturali per combattere la cellulite.

Cellulite: che cos’è, cause, trattamenti medici estetici e trattamenti naturali

Cellulite? Un problema che affligge le donne ed a quanto pare anche gli uomini. Che cos’è la cellulite, cosa la causa, ma soprattutto, come la si elimina?

Preparatevi ad una dura battaglia contro uno degli inestetismi più tenaci e difficili da sconfiggere.

Cellulite: che cos’è?

Il suo vero nome è “pannicolopatia edematofibrosclerotica” uno sciogli lingua già antipatico di per sé. Trattasi di una stasi micro-circolatoria dell’ipoderma a livello degli arti inferiori con adiposità e fibrosi.

Cosa comporta la cellulite?

In primis si ha un’ipertrofia delle cellule adipose che assumono una diversa forma ed un diverso volume; si ha un ristagno dei liquidi, quindi ritenzione idrica con squilibrio del sistema venoso e linfatico e rallentato flusso sanguigno infine involuzione del tessuto attorno agli adipociti.

Quindi la situazione a livello di glutei, addome e gambe cambia in modo radicale e questo fatto può coinvolgere giovani e meno giovani, persone magre come persone con problemi di peso.

La zona più frequente in cui si concentra la cellulite sono le cosce, vedremo quindi la pelle a buccia d’arancia con zone fibrose, dure o addirittura più scure e fredde a causa della cattiva circolazione.

Gli stadi della cellulite

Questo problema si presenta in evoluzione, ovvero attraversa tre stadi:

  1. fase edematosa, in questo primo stadio la cellulite si avverte al tatto, vi è ritenzione idrica e gonfiore
  2. fase fibrosa, le cellule adipose si distanziano per via del liquido che penetra fra i tessuti, la pelle si rilassa e si altera, perde il sostegno delle fibre di collagene
  3. fase sclerotica, nel terzo stadio si ha un indurimento della pelle che passa dall’avere un aspetto a buccia d’arancia ad un aspetto “a materasso”, inoltre la cute è fredda e dolente al tatto.

Non è finita, esistono diversi tipi di cellulite:

  • dura, più frequente in persone giovani, la cute non è rilassata né flaccida ma ha l’aspetto a buccia d’arancia;
  • molle, in questa tipologia abbiamo perdita del tono cutaneo con presenza di avvallamenti e zone flaccide;
  • mista, una via di mezzo fra le due tipologie precedenti;
  • adiposità rilevante, si ha un accumulo di grasso diffuso e l’effetto buccia d’arancia;
  • linfoedematosa, si presenta con edemi, forte ristagno di liquidi, cute spugnosa e gonfiore delle gambe;

Cellulite: le cause ed i fattori di rischio

Ma in definitiva che cosa causa la cellulite?

Tutto parte da un malfunzionamento del microcircolo per cui si ha un deficit del microcicrcolo con alterazione dei vasi sanguigni. Come conseguenza si ha un’alterazione nel metabolismo del tessuto connettivo con tutto ciò che comporta e che abbiamo già visto.

C’è da dire che il malfunzionamento del microcircolo a sua volta ha origine da diverse cause:

  • stile di vita sedentario, che decisamente non giova alla circolazione
  • alimentazione, poca e frutta e verdura ma molto cibo spazzatura contribuiscono al danno
  • ereditarietà, su questo punto c’è poco da fare
  • il fumo, credete davvero che non sia responsabile anche della cellulite?

In questo elenco è in sostanza citato anche chi è più a rischio di sviluppare il problema. Ricordiamo anche l’importanza degli estrogeni, più se ne producono o se assumono (con la pillola) e maggiore è la probabilità di sviluppare la cellulite. Ci sono anche da tenere in conto la prolattina che causa ritenzione idrica e gli ormoni tiroidei che possono comportare un rallentamento del metabolismo dei grassi.

Aggiungiamo che anche chi soffre di stipsi o di problemi di peso può essere maggiormente predisposto, chi fa uso di vestiario stretto e tacchi alti o chi sta eccessivamente seduto idem.

Riassumendo cause e fattori:

  • problemi di circolazione
  • vita sedentaria
  • fattori ormonali
  • fattori ereditari
  • scarpe e abbigliamento troppo stretti
  • fumo e stress
  • obesità

Cellulite: trattamenti medici estetici e trattamenti naturali

Per far fronte al problema abbiamo due possibilità: affidarci ai trattamenti medici estetici o puntare sui rimedi naturali. Le differenze son diverse, in primis i costi è chiaro (anche se scoprirete che i trattamenti naturali a base di fanghi, creme etc non sono molto economici) e i risultati, ovviamente con i trattamenti naturali ci vorrà più tempo.

Dove sta l’astuzia? Nel prevenire, esaminando cause e fattori e adeguandosi. Certamente nei casi di ereditarietà o di fattori ormonali non è sempre possibile prevenire.

Vediamo dunque i trattamenti.

Trattamenti medici estetici contro la cellulite

Innanzitutto ricordatevi di affidarvi a medici esperti, a centri certificati e qualificati non a ciarlatani che per una cifra ridotta possono danneggiarvi ancora di più.

Fra questi trattamenti abbiamo:

  • Carbossiterapia, ovvero tramite l’uso dell’anidride carbonica si mira a migliorare il drenaggio linfatico, l’ossigenazione dei tessuti e diminuire il ristagno dei liquidi
  • Cavitazione, in questo trattamento si fa uso di ultrasuoni che aiutano lo scioglimento dei ristagni adiposi, tuttavia non tutti possono sottoporvisi, chiedere informazioni al medico
  • Pressoterapia, attraverso dei macchinari si cerca di ripristinare la circolazione ed eliminare il ristagno dei liquidi
  • Mesoterapia, si iniettano nella cute dei farmaci che favoriscono la scomparsa di gonfiore ed edema perché aiutano il drenaggio dei liquidi. Ha degli effetti collaterali, chiedere al medico di base
  • Idroelettroforesi, in questo caso si usa una lieve scossa di corrente per andare ad intervenire sugli accumuli adiposi
  • Laserlisi, sfruttando l’energia della luce si sciolgono i depositi di grasso
  • Linfodrenaggio, il famoso massaggio che  stimola il flusso linfatico

Trattamenti naturali contro la cellulite

I rimedi naturali comprendono:

  • bere molta acqua, per aiutare a contrastare la ritenzione idrica
  • bere tisane depuranti a base delle erbe consigliate dall’erborista che possono essere: tarassaco, cardo mariano, centella, peduncoli di ciliegia, equiseto, pilosella, betulla, gramigna e via dicendo
  • mangiare sano ovvero preferire carne bianca, pesce azzurro, legumi, cereali integrali, verdure ed ortaggi (peperoni, broccoli, cavolfiori, asparagi, carciofi, melanzane, cipolle etc) e frutta possibilmente poco zuccherina (bene i frutti di bosco, la papaya, l’ananas, l’anguria, le ciliegie e gli agrumi)
  • fare impacchi a base di caffè e argilla verde, la caffeina è la migliore alleata contro la cellulite (basta leggere l’INCI delle creme più famose ed efficaci)
  • fare fanghi di alghe
  • fare movimento ovvero camminare soprattutto, correre, fare total body, acquagym e bicicletta (basta sceglierne uno ma dedicarcisi sul serio)
  • usare integratori appositi, a base di bromelina ad esempio, sotto consiglio del medico e dell’erborista

Qual è il vostro migliore alleato contro la cellulite?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *