domenica, Maggio 26 2024

Tipico della stagione autunnale, la castagna è il frutto del castagno (Castanea sativa), appartenente alla famiglia delle Fagacee.

E’ una pianta molto longeva e può tranquillamente raggiungere i 30-35 metri di altezza. La castagna rappresentava la base dell’alimentazione quotidiana delle popolazioni di montagna.

Proprietà benefiche delle castagne

Le castagne sono consigliate nella dieta di coloro che soffrono di celiachia, poiché non contengono glutine.

  • Proprietà digestive: le fibre contenute nelle castagne le rendono digeribili e facilitano la funzionalità intestinale.
  • Proprietà remineralizzanti: i minerali, come il potassio, aiutano a rinforzare i muscoli, il fosforo collabora alla costituzione del tessuto nervoso, il ferro aiuta a riequilibrare i livelli ematici, il calcio e il potassio rafforzano le ossa, lo zolfo è antisettico e disinfettante, il sodio è utile alla digestione, il magnesio agisce sulla rigenerazione dei nervi, lo zinco protegge la prostata.
  • Proprietà rilassanti: le castagne sono ricche di vitamina B e di fosforo che contribuiscono al mantenimento dell’equilibrio nervoso.
  • Proprietà antiossidanti: la vitamina C contrasta l’attività dei radicali liberi, inoltre è molto utile anche per la formazione di collagene che rende i tessuti della pelle elastici. La vitamina A protegge la pelle e la vista prevenendo l’insorgenza dei tumori e della degenerazione maculare. Gli antiossidanti, gli acidi grassi e le fibre combattono contro malattie legate alla circolazione sanguigna come ictus, infarto e malattie cardiache e regolano il colesterolo.
  • Proprietà rinforzanti: la vitamina C rafforza il sistema immunitario, proteggendo l’organismo da infezioni di vario genere. I minerali e le vitamine del gruppo B, contribuiscono a dare la giusta energia a chi soffre di stanchezza, di anemia, alle donne in gravidanza per la salute del feto, agli inappetenti e per chi deve riprendersi da una malattia.
  • Proprietà sazianti: per l’alto contenuto di carboidrati, le castagne sono un alimento molto indicato per calmare la fame e dare un senso di sazietà.
  • Proprietà antinfiammatorie: l’infuso di foglie di castagno può essere utilizzato per fare i gargarismi in caso di infiammazione della gola.

Come pulire e tagliare le castagne

Al momento dell’acquisto assicuratevi che le castagne siano lucide e che non abbiano buchi o spaccature perché spesso sono già marce o hanno preso umidità e in tal caso sono stati attaccati da vermi interni e un sapore spiacevole. Prima della cottura, va fatta sulla castagna un’incisione per facilitarne la cottura e per evitare che scoppi.

Come cucinare le castagne

Le castagne sono molto versatili e si possono mangiare in vari modi. Sono molto buone crude, ma si possono fare arrostite sul fuoco, bollite, cotte al forno e secche. Con le castagne si può preparare un’ottima farina che può essere utilizzata per preparare pane, ciambelle, polenta, frittelle e torte. Possono essere inserite nei ripieni di carni e pesci, in salse per condire i primi e come contorni assieme a insalate e frutta.

Ricette con le castagne: primi piatti

Quadrotti di pasta di castagne con mandorle croccanti

Abbiamo creato un piatto originale, per una ricetta con le castagne e la pasta è fatta in casa con la farina di castagne. E’ un’idea nuova che speriamo possa incuriosirvi. L’abbiamo voluta insaporire con questa crema di cipolla rossa unita alle castagne. La nota croccante è data dalle mandorle tostate.

E’ un piatto genuino creato con le nostre mani dall’inizio alla fine ed è ricco di sostanze nutritive molto utili al benessere fisico.

Ingredienti per 4 persone:

  • 180 gr di farina di castagne
  • 250 gr di farina 00
  • 4 cipolle rosse
  • 2 cucchiai latte
  • 100 gr di mandorle tostate
  • olio di oliva extravergine q.b.
  • sale q.b.
  • 4 uova
  • 150 gr di pancetta tagliata a dadini

Procedimento:

Impastate la farina di castagne assieme a quella di tipo 00, aggiungete il sale e mettetela su un piano di lavoro e unite le uova, il latte e l’olio extravergine d’oliva.

Lavorate bene l’impasto e ricavate tanti quadratini, spolverateli con la farina e metteteli a riposare per 30 minuti.

In una padella antiaderente, preparate un soffritto, con la cipolla rossa tagliata finemente e un filo d’olio extravergine d’oliva.

Aggiungete al soffritto la pancetta tagliata a dadini e le castagne precedentemente sbollentate e tagliate a striscioline.

Continuate la cottura, aggiungendo poca acqua, pepate abbondantemente con il pepe nero e poco peperoncino. Aggiustate anche di sale.

Tostate le mandorle.

In quattro pirottini da forno, disponete il primo quadrotto di pasta fresca e copritelo con un po’ di condimento, spolverate con mandorle e parmigiano e procedete con altri due strati.

Ultimate con un po’ di latte sbattuto con il parmigiano.

Spolverate con il pangrattato.

Infornate a 170 °C per 15 minuti.

Sfornate i quadrotti di pasta di castagne con mandorle croccanti, spolverate con il pepe nero e servite.

Fusilli con funghi e castagne alla panna

Questa volta abbiamo voluto inserire alla ricetta con le castagne, i funghi che sono insaporiti da questo soffritto con la cipolla. Il sapore dei funghi con quello delle castagne si coniugano molto bene e avvolgono i fusilli con la panna, creando un sapore degno di nota.

Potete preparare questo piatto appetitoso, oltre che per un pranzo in famiglia o con gli amici, anche come piatto serale, poiché gli ingredienti unici di cui è composto lo rendono leggero e digeribile.

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr di fusilli
  • 250 gr di funghi pleurotus
  • circa 10 castagne
  • 250 ml di panna da cucina
  • 1 spicchio d’aglio
  • 50 gr di burro
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • parmigiano in polvere q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento:

Pulite i funghi, sciacquateli velocemente e tagliateli a fette.

Preparate un soffritto con la cipolla tagliata finemente e i funghi, con poco olio extravergine d’oliva e il burro.

Prendete le castagne, incidetele e infornatele soltanto per 4 minuti.

Eliminate la buccia dalle castagne e tagliatele a fette sottili, quindi unitele ai funghi.

A questo punto, amalgamate bene i funghi alle castagne e lasciate in cottura ancora per 5 minuti circa, aggiustando di sale e di pepe. Infine unite la panna e mescolate ancora.

Lessate la pasta in abbondante acqua salata e scolatela al dente direttamente nella padella con i funghi e le castagne, lasciando un po’ d’acqua di cottura.

Amalgamate la pasta sulla fiamma dolce ed aggiungete abbondante pepe nero e parmigiano in polvere.

Ricette con le castagne: secondi piatti

Pollo ripieno con carne, castagne e frutta varia

E’un’idea insolita di preparare il pollo ripieno di macinato di carne di maiale e vitello, insaporito di mele verdi, castagne e frutta secca. Questo piatto è ricco di elementi che lo rendono molto appetitoso e di nutrienti che ne fanno un piatto unico.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 pollo grande o due medi
  • 2 mele verdi
  • 200 gr di castagne
  • 100 gr di noci senza guscio tostate
  • 100 gr di mandorle tostate
  • 100 gr di carne macinata di maiale
  • 100 gr di carne macinata di vitello
  • aceto di mele q.b.
  • pepe nero q.b.
  • sale q.b.
  • rosmarino q.b.
  • salvia q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Procedimento:

Lessate le castagne, scolatele, sbucciatele ed eliminate anche la pellicina.

Sminuzzate 50 gr di castagne, mentre le restanti lasciatele intere.

Sbucciate le mele verdi e tagliatele a dadini.

Tostate le mandorle e le noci.

In una scodella, preparate un composto con la carne di maiale macinata, la carne di vitello macinata, il rosmarino tritato, la salvia, una parte delle mele e le castagne tagliate, aggiustate di sale e pepe, una spruzzata di aceto di mele ed amalgamate bene.

Lavate il pollo ed eliminate i residui di piume, quindi asciugatelo.

Salate il pollo e riempitelo della farcitura preparata.

Chiudete il pollo con lo spago o gli stecchini, per evitare che fuoriesca la farcitura.

Sistemate il pollo in una pirofila, ungetelo appena d’olio e spargete attorno le castagne intere rimaste e le mele.

Spruzzate il pollo con aceto di mele ed avvolgetelo nella carta stagnola.

Infornate a 200°C per 60 minuti, avendo cura di togliere la carta stagnola dal pollo, 15 minuti prima di sfornarlo.

Sfornate il pollo ripieno e tagliatelo in porzioni, servitelo caldo, guarnendolo col ripieno.

Lonza di maiale al marsala con frutta secca e castagne

Ecco un secondo di carne prelibato al sapore del marsala, un vino profumatissimo dalle note dolci. Lo abbiamo voluto arricchire con la frutta secca, tra cui le castagne che rendono il piatto originale e tipicamente autunnale.

Potete mangiare questo piatto con un contorno di purè di patate e un vino rosso per accompagnamento.

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 gr di lonza di maiale
  • 1 etto di pancetta affumicata
  • 4 spicchi d’aglio
  • 3 foglie d’alloro
  • finocchietto q.b.
  • 200 gr di castagne secchie
  • 1 bicchiere di marsala
  • 100 gr di pistacchio
  • 100 gr di nocciole
  • pepe q.b.
  • sale q.b.

Procedimento:

Prendete le castagne secche e fatele rinvenire in acqua tiepida per una notte.

Tritate il pistacchio, le nocciole e una parte di castagne secche e mettetele su una base di lavoro.

Prendete la lonza di maiale e fatela rotolare sulla frutta secca, facendola aderire, quindi avvolgetela con la pancetta affumicata e fermatela con lo spago.

Mettete la lonza di maiale in una scodella capiente a riposare per qualche ora, con l’aglio, il finocchietto, l’alloro, il pepe nero e il marsala.

Disponete la lonza di maiale in una teglia da forno, copritela con la carta stagnola soltanto per la prima ora, aggiungete il liquido della marinatura e le castagne secche e cuocete in forno a 180°C per un’ ora e mezza circa.

Sfornate e affettate la lonza di maiale, e servitela con le castagne sopra, come guarnizione.

Come cucinare le castagne : contorni

Grigliata di stagione ai colori dell’autunno

Vi proponiamo questo contorno fresco e nutriente, ricco di verdure di stagione.

E’ un’idea autunnale con cui potete accompagnare piatti freddi come i formaggi e i salumi, ma anche il pesce come il tonno o il salmone. Ricco di sostanze nutrienti, queste verdure con le castagne, sono una scelta interessante per tutti i palati.

Da bere, potete abbinare anche della birra fredda o del vino bianco frizzante.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 melanzana media
  • 1 peperone giallo grande
  • 1 peperone verde grande
  • 2 zucchine grandi
  • 4 funghi pleurotus
  • 10 castagne
  • 1 ciuffetto di prezzemolo tritato
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • peperoncino q.b.

Procedimento:

Pulite le melanzane ed affettatele. Mettetele in acqua e sale a spurgare.

Pulite i peperoni e tagliateli a striscioline e fate lo stesso con le zucchine

Sgocciolate e strizzate le melanzane.

Pulite i funghi.

Lessate le castagne in acqua salata, scolatele e sbucciatele e spellatele.

A questo punto, scaldate una piastra e disponete le verdure affettate.

Lasciatele in cottura e rigiratele.

Nel frattempo, affettate finemente le castagne e mettetele in una insalatiera con l’olio extravergine d’oliva.

Una volta cotte le melanzane, i peperoni, le zucchine e i funghi,   aggiungetele alle castagne.

Unite anche le olive bianche snocciolate, del prezzemolo tritato, il peperoncino in polvere, un po’ di pepe nero e il sale q.b.

Aggiungete l’olio extravergine d’oliva che serve.

Servite questo piatto anche come piatto unico.

Previous

Come cucinare le fave: ricette facili e veloci

Next

Pane integrale fatto in casa: ricetta facile e veloce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche