Cosa fare per dimagrire: consigli utili per perdere peso

0
181
Che cosa fare per dimagrire
Cosa fare per dimagrire: diete e consigli utili per perdere peso in modo sano. Scopri che cosa fare per dimagrire in fretta, come e cosa mangiare e tutti i consigli necessari e sicuri per perdere peso.

Quante se ne leggono sulle diete, sul dimagrire e sul peso forma? La verità è che ci vorrebbe una vera guida dettagliata sul cosa fare per dimagrire, perché se ne sentono talmente tante che è diventata una giungla nella quale è impossibile orientarsi.

Ma soprattutto occorrerebbe una guida pratica che ci desse dei consigli concreti su cosa mangiare, quanto mangiare e che stabilisca dei punti fermi ed inoltre sancisca i vari pro e contro dei metodi per dimagrire.

Il consiglio fondamentale è non affidarsi al caso ma affidarsi ad un esperto perché le diete devono esser fatte su misura per ogni soggetto specifico che vuol perdere peso.

Il mondo delle diete e del perder peso stava diventando sempre più complicato ma noi cerchiamo di trovare un modo per far luce sull’argomento.

Cosa fare per dimagrire: stato di salute

Occorre tener presente che si deve dimagrire quando ci sono esigenze di salute è quando si è oltrepassato il peso forma. Se ci si trova già nel peso ideale ma si vuol continuare a dimagrire si tenga presente che è un rischio per la salute. Quindi l’ideale è verificare se ci si trova in una condizione di sovrappeso e poi consultare uno specialista per conoscere il peso forma ed il percorso per arrivarci.

E’ vero anche che il peso forma lo possiamo conoscere in tanti modi ma occorre in particolare sapere quanta massa grassa e quanta massa muscolare compone il nostro peso per non rischiare di perdere i muscoli e rimanere con il grasso. Trovata la giusta motivazione occorre partire con il piede giusto, fare i controlli ma soprattutto se ci si deve metter a dieta mettersi l’animo in pace e farlo.

Un punto fondamentale, in qualsiasi dieta, è la cucina: occorre mettersi ai fornelli anche se non si sa cucinare. Niente cucina da asporto, cene fuori o cibi precotti son tutte cose a cui bisogna almeno parzialmente, a seconda dei casi, rinunciare. Da non sottovalutare che una dieta ha naturalmente dei costi, ragion per cui farla perché va di moda non è poi una grande idea.

Una volta trovata la spinta motivazionale si passa alla dieta. Se non si è disposti a fare qualche sacrificio e a cambiare stile di vita è meglio rinunciare in partenza.

Cosa fare per dimagrire: scegliere la dieta dimagrante

Magari il peso da perdere non è tantissimo, magari si vuol tornare solo un po’ in forma e perdere una o due tagli, in questo caso si potrebbe tentare qualche dieta già pronta. Vediamo alcuni consigli per avviare la dieta dimagrante:

  • tenere un diario di ciò che si mangia, degli orari e del perché si mangia;
  • essere obiettivi sul proprio stile di vita: movimentato o sedentario?
  • pesarsi, non tutti i giorni, ma regolarmente.
  • approssimare un calcolo delle calorie che andrebbero ingerite e bruciate.

Le 5 regole per iniziare a dimagrire

  1. eliminare sale e condimenti grassi;
  2. eliminare dolci e zucchero raffinato;
  3. bere molta acqua;
  4. iniziare a fare attività fisica;
  5. imporsi degli orari fissi in cui svegliarsi, mangiare e dormire (almeno 7 ore a notte).

Si passano in rassegna le diete e si cerca la più adatta al fabbisogno calorico. Di base una dieta equilibrata contiene un tot di carboidrati, uno di grassi buoni e uno di proteine il tutto intervallato da due spuntini più la colazione.

Quindi cereali integrali, frutta e verdura possibilmente crudi, legumi, yogurt magro, petto di pollo, albume d’uovo e pesce azzurro. Ecco gli alimenti di base su cui ruotano tutte le diete.

Si ricordi che tutto va pesato, che gli sgarri sono assolutamente da evitare e che occorre fare una spesa oculata: i cibi pronti contengono sale e grasso, i cibi che millantano di esser dietetici molto spesso sono tutto il contrario e i cibi light non sono poi così tanto leggeri.

Suggerimenti intramontabili: ricordarsi il proprio intento mentre si fa la dieta, cucinare tutti i giorni o al massimo preparare qualche piatto da mettere in freezer se è possibile per evitare tentazioni, non fare assolutamente la fame ma mangiare 5 volte al giorno nelle giuste porzioni, masticare piano e lentamente per favorire il senso di sazietà e resistere perché chiaramente se non si è abituati a consumare spesso frutta e verdura e a fare a meno di carni grasse non sarà certo una passeggiata.

Cosa fare per dimagrire: consigli ed errori

Un ottimo consiglio, che funziona, è di diminuire gradualmente le porzioni ed usare un piatto più piccolo per ingannare l’occhio. Frutta e verdura devono diventare alleate non punizioni: si abbonda con frutta e verdura perché saziano e forniscono molte fibre ma soprattutto contengono poche calorie.

Un altro buon consiglio è quello di scegliere alimenti che contengano poco colesterolo perché, sebbene le diete iperproteiche vadano molto di moda far lievitare il colesterolo non è mai un’ottima idea.

Scegliere dell’esercizio fisico che snellisca la figura è molto meglio che sudare con esercizi sbagliati e controproducenti, sono ottimi il nuoto, la bici, l’aerobica e gli esercizi cardio come saltare con la corda, la corsa e la camminata veloce. Si badi bene che in tal proposito tutte le scuse sono buone per fare esercizio non per evitarlo: lavare la macchina, pulire casa, andare nei luoghi più vicini a piedi, fare giardinaggio, fare le scale etc.

Prendersi cura del proprio corpo è un ottimo modo per accompagnare la dieta: fare dei trattamenti in casa fai da te, dei bagni rilassanti o drenanti, fare i pediluvi sono tutti accorgimenti che predispongono al relax ed alla distensione.

Naturalmente quando si svolge una dieta si può incorrere anche in errori che non sembrano tali ma lo sono, ad esempio gli spuntini extra, non sono un bene a meno di non sgranocchiare del sedano crudo. Usare dolcificanti o anche semplicemente zuccherare il caffè (da eliminare fra l’altro) sono considerati sgarri alla dieta. Vale lo stesso per i succhi di frutta, non importa cosa c’è scritto sulla confezione, sono a base di zucchero per tanto da eliminare, bere molti liquidi significa bere acqua, tè verde e al massimo tisane e centrifugati di frutta e verdura tutto il resto, alcolici compresi, è tagliato fuori.

Fare esercizio fisico e fare la spesa a stomaco vuoto: entrambi non aiutano a raggiungere l’obiettivo, nel primo caso ci avrà un calo di zuccheri e nel secondo la forte tentazione di acquistare dolciumi e cibi consolatori che nuocciono alla linea. Saltare i pasti nella speranza di dimagrire più velocemente: assolutamente sbagliato, il metabolismo si rallenta e le calorie si trasformano in grasso ed infine acquistare cibi light nella convinzione che siano “migliori” leggere sempre l’etichetta ed in linea di massima evitare cibi confezionati (che comunque non sono previsti nella dieta).

Ecco cosa fare per dimagrire in concreto. Se si vuole tornare in linea occorre applicarsi e non scoraggiarsi.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here