domenica, Aprile 14 2024

Dimagrire camminando è possibile, l’importante è essere costanti, bastano pochi minuti al giorno, per mettersi in forma. Iniziare la giornata con una camminata è una delle attività consigliate dagli esperti della salute. Si può fare all’aperto o su un tapis roulant, ciò che conta è riuscire a inserire l’esercizio fisico nella propria routine, tra un impegno e l’altro.

I benefici della camminata sono molti, il dimagrimento è tra questi, ma deve essere abbinato a una sana alimentazione e ad altre buone abitudini.

Camminare veloce fa dimagrire

La camminata veloce fa dimagrire, ed è un modo semplice per fare sport ogni giorno e gestire il peso. Non c’è bisogno di attrezzature particolari o di una preparazione preventiva, a parte qualche minuto di riscaldamento prima di iniziare a incrementare il passo.

Camminando veloce ogni giorno con una certa costanza, permette concretamente di mantenere il peso o di perderlo. È l’attività fisica ideale per chi vuole un impegno fisico semplice da inserire nella propria quotidianità. Con la camminata veloce si possono buttare giù fino a 2-3 kg in un mese.

Quante calorie si bruciano con la camminata veloce?

Dipende da quanto si cammina veloce, ma anche dalla persona. Peso, altezza, indice di massa corporea, fanno la differenza. In generale, più la frequenza cardiaca è alta mentre si cammina, e più calorie si bruciano.

Per avere un’idea, camminare a passo veloce per 30 minuti, mediatamente, permette di bruciare circa 214 calorie. Se si cammina in salita a passo più lento, si consumano 204 calorie in 30 minuti.

Dimagrire con la camminata: come farlo al meglio

Camminare 30 minuti tutti i giorni fa dimagrire, ma è possibile ottimizzare il risultato e trarre tutti i benefici dalla camminata, seguendo alcuni consigli. Se vuoi che la tua mezz’ora di attività fisica giornalieri porti a degli evidenti benefici, innanzitutto, ricorda di abbinare un’alimentazione sana. Nel caso tu debba perdere molti chili, ti consigliamo di rivolgerti a un nutrizionista per una dieta personalizzata. Cos’altro fare?

Alterna la camminata

Per rendere l’esercizio più efficace, alterna il tipo di camminata durante la mezz’ora di allenamento. Ad esempio, puoi iniziare piano, poi aumentare il passo e fare un tratto in salita. Tutto questo incrementa il dispendio calorico, rendendo la camminata più efficace per perdere peso. Seguendo questo consiglio, la frequenza cardiaca aumenterà più facilmente e brucerai più calorie.

Usa delle cavigliere con i pesi

Puoi aggiungere le cavigliere per rendere la camminata ancora più efficace. Controlla che il peso venga distribuito in modo uniforme, in questo modo eviterai problemi di postura durante la passeggiata.

La postura è importante quando si cammina, la schiena deve stare dritta e la testa alta. Il piede va appoggio correttamente: prima il tallone, poi la pianta e infine, la punta. Al termine, è necessario fare dello stretching per allungare i muscoli.

Sfrutta i momenti della giornata

Puoi dimagrire camminando anche sfruttando i momenti della giornata. Oltre ai 30 minuti che dedichi alla camminata veloce, puoi approfittare di alcune situazioni per fare ulteriore movimento. Ad esempio, prova ad andare a piedi a lavoro, o scendere dal bus per proseguire l’ultimo tratto camminando.

Durante la pausa pranzo, puoi andare al parco e dedicare dieci minuti del tuo tempo a una passeggiata con i colleghi o degli amici. Il segreto è stare il più possibile in movimento, per tenere attivo il metabolismo e bruciare calorie.

Ricorda anche di bere molta acqua, perché favorisce la perdita di peso, aiuta a mantenere il corpo idratato, aumenta la sensazione di sazietà e sostituisce le bevande caloriche. Vuoi dimagrire più velocemente? Scopri i 25 consigli per perdere peso, scientificamente provati.

Previous

Il caffè fa dimagrire o ingrassare?

Next

Menta: proprietà, benefici e controindicazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche