domenica, Luglio 21 2024

Ti sei mai svegliato al mattino con una sensazione spiacevole in bocca e ti sei reso conto di avere una gengiva gonfia? È una condizione comune, molto fastidiosa e dolorosa, ma che può essere alleviata e trattata con rimedi specifici, anche naturali.

Se non trattata, può portare a problemi più gravi, come la malattia parodontale, o infezioni del cavo orale. Per cui, se senti che le tue gengive sono gonfie, non perdere tempo, e prenota una visita odontoiatrica, per accertarti della natura del problema e trattarlo il prima possibile. Se non puoi avere subito una visita, ti daremo qualche consiglio che ti aiuterà a gestire il dolore e il fastidio, nell’attesa di farti vedere dallo specialista.

Quali sono le cause del gonfiore alla gengiva?

Le gengive possono gonfiarsi per vari motivi, ma la causa più comune è l’infiammazione dovuta alla placca batterica. La placca è una sostanza appiccicosa che si forma sui denti e, se non rimossa, può causare la gengivite.

La gengiva gonfia può anche essere dovuta lesioni in bocca, reazioni allergiche, oppure, problemi di salute più seri, come diabete e malattie cardiache. Per questa ragione, è un sintomo che richiede sempre l’attenzione del dentista.

Tra le cause più comuni di gengive gonfie, ci sono:

  • Cattiva igiene orale: se non ti lavi i denti e usi il filo interdentale regolarmente, i batteri possono accumularsi e causare l’infiammazione delle gengive.
  • Dieta scorretta: una dieta ricca di zuccheri e carboidrati può favorire la crescita dei batteri che fanno infiammare le gengive.
  • Fumo di sigaretta: può irritare le gengive e causare gonfiore.
  • Uso di alcuni farmaci: come quelli per l’ipertensione o l’epilessia, che tra gli effetti collaterali possono avere dolore e gonfiore gengivale.

Individuare l’origine della gengiva gonfia e dolorante, è il primo passo verso il trattamento giusto per risolvere il problema.

Gengiva gonfia, cosa fare?

Come anticipato, la prima cosa da fare è mettersi in contatto con il proprio odontoiatra di fiducia, che potrà, tramite una visita, capire l’entità del problema e indicare il giusto trattamento per alleviare i sintomi e prevenirne  nuovamente la comparsa. In attesa, se il gonfiore e il dolore ti creano molto fastidio, puoi provare ad applicare alcuni rimedi naturali.

gengivite filo interdentale

Rimedi naturali gengiva gonfia

  • L’olio di tea tree ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie. Aggiungi poche gocce a un bicchiere d’acqua e sciacqua la bocca con questa soluzione due volte al giorno. Fai attenzione a non ingerirlo, poiché tossico.
  • Risciacqui con acqua salata: mescola mezzo cucchiaino di sale in un bicchiere d’acqua tiepida. Fai dei risciacqui con questa soluzione salina per 30 secondi, due volte al giorno. Il sale può aiutare ad alleviare l’infiammazione e a disinfettare l’area.
  • Applica delicatamente un impacco di ghiaccio, avvolto in un panno, sulle gengive gonfie per alcuni minuti. Il freddo può ridurre temporaneamente l’infiammazione e alleviare il dolore.
  • Puoi sfruttare le proprietà antinfiammatorie e calmanti di alcune erbe, come la camomilla o l’echinacea. Prepara una tazza di infuso e lascialo raffreddare. Fai dei risciacqui due volte al giorno, avrai sollievo in poco tempo.

Inoltre, mantieni una buona igiene orale, è importante, non solo quando le gengive sono infiammate, ma soprattutto per prevenire il problema. Lava i denti almeno due volte al giorno, usa il filo interdentale regolarmente e fai controlli dentali con una certa frequenza.

Ovviamente, questi rimedi danno solo un sollievo temporaneo e non sostituiscono in alcun modo la visita specialistica. Non trascurare il problema e recati quanto prima dal dentista In alcuni casi, quest’ultimo potrebbe raccomandare anche l’uso di farmaci specifici per trattare la gengivite, tra cui: antibiotici per combattere l’infezione o antinfiammatori per ridurre il gonfiore.

La terapia farmacologica è spesso utilizzata per ridurre il disagio e il dolore e permettere allo specialista di fare trattamenti più approfonditi, nelle sedute successive.

Previous

Puntino bianco sulla gengiva: cos’è, le cause e i rimedi

Next

Scottatura palato: tipi di ustioni e rimedi naturali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche