domenica, Maggio 26 2024

Le migliori terme dell’Abruzzo: Canistro, Caramanico, Ovidio, Rivisindoli

Nel Centro Italia, tra Appennini e Mare Adriatico, in perfetto equilibrio tra montagne e mare, si trova l’Abruzzo. La ‘regione verde d’Europa’ è piena di fonti naturali benefiche che la rendono un territorio termale eccellente e, nonostante l’offerta termale non sia altissima, i pochi centri termali delle sue località sono di ottimo livello. Di seguito vediamo i migliori centri della regione, le proprietà delle acque e i trattamenti offerti.

Terme di Canistro (AQ)

Canistro è un piccolo borgo di circa mille abitanti che si colloca in un contesto fortemente montuoso, con un territorio comunale che varia fra i 550 ed gli 850 metri di altitudine e rappresenta la sede della Comunità Montana Valle Roveto.

Anche le Terme sono collocate a oltre 700 m. sul livello del mare e sono indicate per i soggiorni estivi di bambini e anziani grazie all’aria salubre e alla posizione tra fitti boschi di castagni e di faggio. Le Terme sono conosciute almeno dal 1493, anno in cui un documento anonimo fa riferimento alla salubrità delle acque che sgorgano dalle sorgenti Santa Croce e Sponga .

Nonostante la storia cellenaria che ha l’uso di queste , il vero e proprio sfruttamento della fonte termale si ha soltanto alla fine degli anni ’60, quando venne costruito il primo Stabilimento termale nel 1968. A partire dal 1975 poi l’acqua inizia a essere imbottigliata per essere messa in commercio. L’acqua è di tipo ipotermale (9,5°C) e si può classificare come oligominerale fredda, caratterizzata dalla presenza di minerali quali magnesio, calcio e cloro, oltre che da una bassa quantità di sodio.

Patologie trattate

Le principali patologie che possono essere curate grazie a queste acque termali sono quelle:

  • dell’apparato urinario;
  • del ricambio (disturbi del metabolismo, diabete, alterazioni della presenza di grassi nel sangue);
  • dell’apparato gastro-intestinale/gastroenterico.

Trattamenti

Le terme di Canistro sono particolarmente famose per il termalismo curativo. Il trattamento di punta offerto è costituito dalle terapie idropiniche, che sfruttano come bibita la celebre acque della fonte Santa Croce. Acqua indicata per favorire la digestione e combattere obesità, diabete, allergie, ma anche al ritenzione dei liquidi e l’ipertensione arteriosa.

Altri trattamenti offerti sono:

  • balneoterapia,
  • cure inalatorie,
  • docce terapeutiche e irrigazioni per la cura di patologie dermatologiche, renali, gastroenteriche, ginecologiche e legate all’eliminazione degli acidi urici.

Dove si trovano le terme di Canistro ?

L’indirizzo esatto è :
Località Cotardo, Canistro ( provincia de L’Aquila )

Il periodo di apertura è da Maggio a Settembre

Caramanico Terme (PE)

Caramanico è un piccolo paese di appena duemila abitanti arroccato sulle pendici della Maiella, nella provincia di Pescara. Si trova a poco più di seicento metri d’altezza, in un territorio ricchissimo di acque sorgive, che dà luogo a molte fonti di acqua sia termale che semplicemente buona per l’imbottigliamento. Le acque delle Terme di Caramanico sono acque sulfuree e salsobromoiodiche che sgorgano nelle fonti di La Salute, di Santa Croce e del Pisciarello, famose fin dai tempi di Carlo Magno.

I benefici di queste acque sull’organismo

Questa acque possiedono grandi proprietà antinfiammatorie ed eutrofiche ( mantenimento del buono stato dei tessuti ) sull’apparato respiratorio, osteoarticolare, digerente, dermatologico e relativamente alle patologie otorinolaringoiatriche.

Hanno anche un grande effetto diuretico che comporta un incremento dell’eliminazione urinaria dei soluti ureici. Hanno inoltre specifiche indicazioni terapeutiche, molto rare in Italia e dunque molto ricercate: fra queste, la cura delle malattie gengivali e dell’apparato ginecologico.

Trattamenti

La struttura termale propone vari tipi di trattamenti tra cui:

  • idroterapia,
  • fangoterapia,
  • linfodrenaggio,
  • terapie inalatorie,
  • percorsi vascolari,
  • riflessologia plantare,
  • fisioterapia,
  • massoterapia
  • dietologia,
  • riabilitazione respiratoria,
  • irrigazioni vaginali.

Sono inoltre disponibili idromassaggio, beauty center con trattamenti anticellulite, antistress e massaggio shiatsu, bagno turco, bagni termali, palestra, piscina esterna di acqua sulfurea calda, sauna e solarium.

Dove si trovano le Terme di Caramanico ?

L’indirizzo esatto è :
Via Torre Alta, 16,
65023 Caramanico Terme (PE)

Terme di Popoli (PE)

Popoli è un piccolo comune montano dell’Abruzzo in provincia di Pescara, noto fin dal medioevo con l’appellativo di “chiave per i tre Abruzzi” per via della sua ubicazione geografica che lo colloca all’inizio delle sette gole che separano il Gran Sasso dalla Majella, considerato il crocevia dell’intera regione.

Le terme di Popoli sono sorte nel 1885 e lavorano tramite la fonte De Contra che eroga acque sulfuree in quantità tale da garantire l’apertura del centro per tutta la durata dell’anno solare. L’acqua termale fuoriesce in superficie alla temperatura di 13,5°C e viene classificata come solfureo-bicarbonato-calcica, vista la presenza particolarmente elevata di zolfo al suo interno.

Patologie curate

Alle Terme di Popoli vengono curate patologie:

  • dermatologiche;
  • otorinolaringoiatriche;
  • vascolari;
  • gastroenteriche;
  • malattie dell’apparato locomotore;
  • malattie dell’apparato respiratorio.

Trattamenti

Presso le Terme di Popoli sono disponibili vari trattamenti tra cui:

  • balneoterapia;
  • fangoterapia;
  • cure idropiniche;
  • cure inalatorie;
  • idrochinesiterapia;
  • idromassaggi;
  • insufflazioni;
  • irrigazioni;
  • percorsi cardiovascolari;
  • massoterapia;
  • fisioterapia e cure riabilitative.

Dove si trovano le Terme di Popoli ?

L’indirizzo esatto è :
Contrada Decontra, 1
65026 Popoli (PE)

Terme di Ovidio (Raiano AQ)

Le terme di Raiano rappresentano un’oasi di quiete immersa nelle colline abruzzesi, dove poter passeggiare lungo i vari itinerari naturalistici collocati a fianco della struttura e dove rigenerare l’organismo messo a dura prova da stress e inquinamento.

Si ha notizia dello sfruttamento termale a Raiano sin dai tempi della Roma imperiale, e a conferma di ciò sono rimasti, anche se semidistrutti e poco visibili, ruderi e tracce dell’antica attività. Le acque oligominerali delle Terme sgorgano da una sorgente chiamata “La Solfa”, e sono acque di tipo  sulfureo-bicarbonato-solfato-calciche. La particolare presenza dello ione solfato permette alle acque minerali della sorgente di svolgere un’efficace azione disintossicante, purificante e diuretica.

Patologie trattate

Le principali patologie curate sono quelle:

  • dell’apparato locomotore;
  • dell’apparato respiratorio e allergie;
  • dermatologiche ed estetiche;
  • dell’apparato gastro-intestinale/gastroenterico;
  • Calcoli e patologie del fegato e vie biliari;
  • dell’apparato scheletrico;
  • altre patologie, come ad esempio invecchiamento, convalescenze, sistema linfatico, gravidanza, patologie renali.

Trattamenti

Queste terme sono uno dei centri termali di eccellenza in Italia per la cura delle patologie otorino-laringoitriche, quindi i trattamenti di punta che vengono svolti presso lo stabilimento sono soprattutto quelli relativi alla terapia inalatoria . In questa categoria rientrano nebulizzazioni, humages, irrigazioni nasali ad acqua fluente, e le cure della sorgità rinogena, che si effettuano tramite insufflazioni endo-timpaniche.

Sono poi disponibili anche altre terapie come:

  • la fangoterapia;
  • la balneoterapia;
  • massaggi terapeutici.

Dove si trovano le terme di Ovidio ?

L’indirizzo esatto è:
Via Gioacchino Rossini
67027 Raiano, L’Aquila

Terme Alte di Rivisondoli (AQ)

Rivisondoli, in provincia dell’Aquila, è una famosa meta turistica apprezzata dagli amanti degli sport invernali e delle escursioni naturalistiche. Di recente apertura, lo stabilimento di benessere termale “Terme Alte di Rivisondoli è un oasi di relax e di pace; l’acqua termale che alimenta le Terme sgorga dalla sorgente Fonte Strapuzio a una quota di 1400 metri s.l.m. .

Oltre a garantire un’azione lenitiva operata dallo zolfo, è ricca di un importante micro-organismo di origine marina. Le acque termali di questo luogo hanno una proprietà particolare: quella di favorire la crescita dei cheratinociti. I cheratinociti sono cellule della nostra epidermide che contribuiscono alla ricostruzione della barriera cutanea contro la secchezza e la disidratazione della pelle, responsabili dell’invecchiamento e delle rughe.

Trattamenti

I principali trattamenti effettuati alle Terme Alte sono:

  • inalazioni e aerosol: per riniti, faringiti, laringiti, sinusiti, otiti catarrali croniche e bronchiti croniche;
  • fanghi e bagni termali: per dolori articolari, come infiammazioni muscolari, tendinite e artrosi.

I fanghi di Rivisondoli derivano sempre dalla Fonte Strapuzio: l’acqua termale li porta in superficie e perciò si tratta di fango naturale (chiamato “peloide primario“) ricco di un principio attivo in grado di aumentare i livelli di ceramidi nella cute umana. Permettono quindi di recuperare la normale funzionalità della barriera cutanea e di prevenire l’invecchiamento della pelle , potendosi considerare a tutti gli effetti un trattamento antiaging . I fanghi sono particolarmente indicati quindi in patologie cutanee come la dermatite atopica, la psoriasi e l’ictiosisono, caratterizzate da un deficit di ceramidi.

Dove si trovano le Terme di Rivisindoli ?

Località La Difesa
67036 Rivisondoli – L’Aquila

Gli altri articoli sulle migliori terme italiane

Questo articolo fa parte di una serie dedicata ai benefici delle terme e alle migliori terme italiane. Per leggere le altre puntate clicca sui link che seguono :

Previous

Le migliori terme della Lombardia: Bormio, Sirmione, Boario, San Pellegrino, Salice, Airone, Rivazzano, Miradolo

Next

Il trucco giusto per fare sport? Consigli sul make up per andare in palestra o a correre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche