Home » Rimedi Naturali » Micosi delle unghie: cause e rimedi naturali
Micosi delle unghie onicomicosi cause e rimedi naturali
Micosi delle unghie (onicomicosi): cause e rimedi naturali. Scopri le cause delle micosi alle unghie di mani e piedi, cosa fare per curarle velocemente ed i migliori rimedi naturali contro le micosi delle unghie.

Micosi delle unghie: cause e rimedi naturali

Micosi delle unghie (onicomicosi): cosa coso, le cause, i sintomi e quali sono i rimedi naturali per curarle.

Vi è mai capitato di trovare una macchiolina bianca sull’unghia? Si tratta di onicomicosi, patologia derivante dall’azione di funghi patogeni (principalmente Trichophyton rubrum e il Trichophyton mentagrophytes). I funghi possono attaccare sia le unghie delle mani che dei piedi, possono macchiare completamente le unghie, renderle più spesse o sfaldarle. Le micosi solitamente sono tenaci ma con un po’ di pazienza si possono curare.

Le cause della micosi delle unghie

Come abbiamo detto l’onicomicosi è causata da un fungo, della famiglia dei dermatofiti, molto simile alla muffa o al lievito. Questo tipo di funghi prolifera in ambienti caldi ed umidi, difatti molto spesso li si contrae in piscina ed in docce comuni: è sufficiente un graffio perché il fungo s’inserisca fra il letto ungueale e l’unghia.

Una volta insediato il fungo cresce in condizioni di calzo e umidità, quindi se il piede sta a lungo dentro calzini e scarpe, questa è anche la ragione per cui l’onicomicosi colpisce prevalentemente le unghie dei piedi. Molto spesso sono gli anziani ad esser più esposti all’onicomicosi delle unghie, soprattutto perché vi è meno afflusso sanguigno e le unghie sono più spesse.

A parte l’anzianità, ci sono altri fattori che possono contribuire ad accrescere il rischio di onicomicosi: l’iperidrosi, lo stare a lungo in ambienti umidi, la psoriasi, calzature che non traspirano, il piede d’atleta, le lesioni, le unghie danneggiate, il diabete e i problemi a carico dell’apparato immunitario.

Micosi delle unghie: sintomi

Quando la micosi attacca le unghie, queste risultano più spesse, fragili, frastagliate e deformate, possono anche presentarsi opache e più scure. In alcuni casi si staccano anche dal letto ungueale. Il fungo invece molto spesso è visibile come una macchiolina bianca. Una volta che viene accertata l’onicomicosi va curata tempestivamente per evitare maggiori danni alle unghie. Nei casi più gravi, l’onicomicosi trascurata può dar luogo ad infezioni ed indebolire il sistema immunitario. La micosi delle unghie può rivelarsi particolarmente pericolosa in soggetti affetti da diabete, leucemie e patologie a carico del sistema immunitario.

Pertanto se si notano le avvisaglie di una micosi delle unghie occorre rivolgersi ad un medico; questi esaminerà l’unghia ed eventualmente ne prenderà dei pezzi per farli esaminare in laboratorio. Quindi si cerca di delineare la causa ed in base a questa di stabilire una terapia.

Consigli contro l’onicomicosi

Per evitare l’insorgere della micosi delle unghie, ecco alcuni semplici consigli: non calzare troppo a lungo scarpe strette o sintetiche, non tenere i piedi a lungo senza scarpe in luoghi umidi, non lasciare a lungo sul piede calzini umidi meglio preferire calzature traspiranti, magari in cuoio, non camminare scalzi nei luoghi pubblici come piscine e palestre, in caso di onicomicosi non usare smalti né unghie finte, non tagliare la pelle intorno alle unghie, tenere le unghie sempre corte e pulite, utilizzare i guanti per lavare i piatti, asciugarsi sempre i piedi prima di rimettere le calzature e non usare gli oggetti da pedicure e manicure di altre persone. Assolutamente vietato mangiarsi le unghie.

Rimedi casalinghi per la micosi delle unghie

Si possono fare dei pratici impacchi casalinghi, che sono un ottimo rimedio contro la micosi delle unghie. In una ciotola vanno miscelati due cucchiaini di olio evo insieme a tre gocce di tea tree oil (micidiale contro le micosi), quindi a giorni alterni si pratica un impacco, per il totale di un mese. L’impacco può esser coperto da una garza. Si può fare un impacco anche con due cucchiaini di olio d’oliva e tre gocce di olio essenziale di origano che va applicato per una quindicina di giorni.

Ottimo il succo di limone, vi si possono tener a bagno le unghie, ma va bene anche l’aceto di mele, le unghie devono starvi in ammollo per una ventina di minuti.

Impacco di olio di ricino: si prende mezzo bicchiere di quest’olio e lo si miscela con poco succo di limone, quindi vi si mettono a bagno le unghie.

L’aglio è un rimedio della nonna contro la micosi delle unghie, molto diffuso. Lo so si può strofinare direttamente sulle unghie oppure ricavarne un decotto in cui immergere le unghie. In alternativa si può creare una pasta con l’aglio fresco e miscelarla a due gocce di tea tree oil e poi applicare come un impacco.

Anche l’infuso di timo si rivela utile per curare l’onicomicosi, si applica con dell’ovatta e si lascia asciugare all’aria.

Bagno con sale e chiodi di garofano: un ottimo bagno per le unghie di mani e piedi si ottiene sciogliendo del sale da cucina in acqua calda con l’aggiunta di una manciata di chiodi di garofano.

Oltre al tea tree oil si può usare anche l’olio essenziale di calendula, che si spalma sull’unghia e si tiene in posa per un quarto d’ora.

Anche il bicarbonato di sodio è molto efficace contro le micosi alle unghie di mani e piedi. Basta mescolare poco bicarbonato con acqua fino a formare una pasta. Con un batuffolo di cotone strofinate tutta la superficie dell’unghia e, se possibile, la parte interna (affinché entri in contatto con la pelle). Lasciate riposare alcuni minuti, risciacquate e poi asciugate per bene.

Fra i rimedi omeopatici contro la micosi delle unghie citiamo: Antimonium crudum 5 CH e Silicea 9 CH, nelle dosi prescritte dallo specialista.

Un consiglio: a tavola, evitare di consumare prodotti lievitati meglio preferire yogurt, frutta e verdura.

Leggi anche: Come rinforzare le unghie.

Si raccomanda caldamente di farsi visitare da un medico perché visioni l’unghia o le unghie colpite da micosi, soprattutto se si hanno altre patologie croniche. I rimedi naturali non sono sostitutivi dei farmaci pertanto occorre seguire il consiglio del medico.


Autore Redazione Portale Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close