Home » Alimentazione » Noci di Macadamia: proprietà, benefici, uso, valori nutrizionali, calorie e controindicazioni
Noci di Macadamia: proprietà, benefici, uso, valori nutrizionali, calorie e controindicazioni. Scopri le proprietà delle noci di macadamia, i benefici per la salute, gli usi in cucina o come rimedio naturale, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Noci di Macadamia: proprietà, benefici, uso, valori nutrizionali, calorie e controindicazioni

Noci di Macadamia: conoscete le proprietà, i benefici, l’uso e le controindicazioni? Questa tipologia di frutta secca è abbastanza diffusa, ma anche un po’ demonizzata a causa dell’apporto calorico. Scopriamone di più.

Noci di Macadamia: caratteristiche e curiosità

Noci di Macadamia benefici per la salute.L’albero, detto Noce del Queensland, della famiglia delle Proteaceae, è originario del nord-est australiano e da origine a due specie: Macadamia integrifolia e Macadamia tetraphylla.

Furono gli aborigeni a scoprire quest’albero, cinquecento anni orsono, mentre gli esploratori europei, due botanici inglesi, la scoprirono solo nel 1858.

Esistono specie commestibili di pregio come quelle provenienti dalle Hawaii, di minor pregio come quella nota proveniente dal Brasile ed infine ne esistono di tossiche (M. whelanii e M. ternifolia).

La noce macadamia si presenta come un frutto tondeggiante o oblungo, racchiuso da un duro guscio color nocciola. Non è facile da aprire, occorre lasciarla in un luogo fresco per un po’ di tempo e poi con l’aiuto di qualche attrezzo aprirne il guscio. Il suo sapore ricorda un po’ la noce di cocco. L’albero può raggiungere i quaranta metri di altezza ed è un magnifico spettacolo quando sbocciano i fiori rosato porpora.

Noci di Macadamia: proprietà e benefici

Gli aborigeni non avevano solo scoperto che il frutto era buono da mangiarsi, ma anche che aveva una notevole quantità di benefici per l’organismo.

Vediamo quali sono i valori nutrizionali della noce macadamia:

  • sali minerali (calcio, ferro, fosforo, rame, selenio, zinco, potassio, magnesio);
  • vitamine A, B1 e B2, B3, B5, C ed E;
  • acidi grassi saturi (acido palmitico, acido stearico, acido arachidico, acido palmitoleico, acido oleico, acido linoleico);
  • aminoacidi (acido aspartico, acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina);
  • flavonoidi.

noci di macadamia calorie e valori nutrizionali

Passiamo alle proprietà delle noci di macadamia:

  • antiossidanti, è forse la proprietà più famosa di queste noci perché hanno una notevole capacità di rallentare l’invecchiamento;
  • favoriscono la regolarità intestinale poiché sono ricche di fibre, quindi ideali contro la stitichezza;
  • aiutano a contrastare l’ipercolesterolemia perché sono una buona fonte di grassi pregiati;
  • antinfiammatorie, sempre grazie ai grassi buoni, le noci di macadamia incidono molto sull’alleviamento dei processi d’infiammazione;
  • sazianti, hanno la capacità di smorzare la fame e ne bastano poche (sono molto caloriche);
  • promuovono un buon funzionamento del metabolismo grazie alle vitamine del gruppo B;
  • svolgono un ruolo importante nella formazione dei muscoli del corpo, del tessuto connettivo e del sangue;
  • proteggono da infarti e malattie coronariche;
  • proteggono la pelle e rinforzano i capelli;
  • prevengono osteoporosi ed artrite, promuovendo invece la buona crescita di ossa e denti poiché ricche di calcio;
  • aiutano a bilanciare la pressione sanguigna;
  • rafforzano il sistema immunitario;
  • proteggono il sistema nervoso dai danni degenerativi;
  • sono ottime contro lo stress, la menopausa e la sindrome premestruale;
  • proteggono fegato e reni grazie alle vitamine B1 e B2;

Noci di macadamia: uso e controindicazioni

Le noci di macadamia sono buone da mangiare ma si possono sfruttare anche sotto un aspetto cosmetico. Stiamo parlando dell’olio di macadamia che può essere usato per la pelle e per i capelli.

Puro o nei cosmetici? Se decidete di utilizzarlo integrato a creme o shampoo leggete bene l’INCI, assicuratevi che sia fra i primi ingredienti e che non vi siano siliconi, petrolati e parabeni che ne ostacolino l’azione.

Quest’olio è particolarmente consigliato a chi soffre di pelle secca perché è molto idratante. Ovviamente passati i 30 lo si consiglia anche per ritardare la comparsa dei segni dell’invecchiamento. Non è tutto, l’olio di noci di macadamia è rilassante, cicatrizzante ed allevia l’arsura ed il bruciore delle scottature (ideale anche dopo la depilazione).

Potete usare l’olio per massaggiare la pelle dopo la doccia o la sera prima di andare a letto (assicuratevi che la pelle lo abbia assorbito bene). Non lo consiglierei per struccarvi, forse troppo grasso a meno che non soffriate di pelle del viso molto secca in tal caso va bene sia per struccarsi sia da utilizzare prima della crema idratante (o al posto della stessa).

Idem per i capelli, se avete la chioma molto secca è l’olio che fa per voi. In questo caso, se ad esempio avete poco tempo per una maschera, basta stendere su tutta la superficie della chioma qualche goccia di olio di noci di macadamia, avvolgerli nella pellicola e dopo 30 minuti fare lo shampoo. Et voilà chioma lucente e perfetta, ottima soluzione contro il capello crespo.

Bene anche i massaggi ai piedi che soffrono molto specie in estate. La cute del piede tende a seccarsi e spaccarsi, quindi stendete un poco d’olio, massaggiate ed applicate una benda per almeno 20 minuti. Se invece siete soggetti ad attacchi micotici aggiungete due gocce di tea tree oil. L’ideale sarebbe fare un delicato scrub con del sale e del bicarbonato, con aggiunta di gel aloe e miele e poi una volta rimosso massaggiare l’olio di macadamia, perché una volta rimosse le cellule morte l’olio si assorbe meglio.

E nell’alimentazione? Se trovate l’olio di macadamia da tavola potete usarlo per cucinare, non è consigliato utilizzarlo crudo per condire i cibi ed è meglio non esagerare. In cucina sia l’olio che le noci potete impiegarle nella preparazione di dolci e creme.

Infine vediamo le controindicazioni.

Non possono essere date da mangiare a cani e gatti, sono tossiche per loro. Hanno un forte potenziale lassativo quindi attenzione a non esagerare perché in tal caso si va incontro a diarrea, meteorismo e dolori. Se consumate in eccesso possono causare ipercolesterolemia.

Attenzione anche alle reazioni allergiche, se mangiandole notate labbra gonfie, lingua gonfia, orticaria, tachicardia e difficoltà a respirare chiamate subito il medico o recatevi in pronto soccorso. Quindi va da sè che se siete allergici alla frutta secca è meglio evitare.

Vi piacciono le noci di macadamia? Vi è mai capitato di usare l’olio per il vostro rituale di bellezza? Siamo in attesa dei vostri segreti!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *