martedì , 25 aprile 2017
Home » Alimentazione » Pompelmo: proprietà, benefici, valori nutrizionali e controindicazioni
Pompelmo: proprietà, benefici per la salute e controindicazioni
Pompelmo: proprietà, benefici per la salute e controindicazioni. Scopri le proprietà curative e terapeutiche del pompelmo, tutti gli utilizzi, i rimedi naturali, le controindicazioni e gli effetti collaterali del pompelmo.

Pompelmo: proprietà, benefici, valori nutrizionali e controindicazioni

Il pompelmo è un frutto dalle tante qualità, non da tutti apprezzato e di cui in molti ignorano le ottime proprietà ed i benefici per la salute. Andiamo a fondo sull’argomento, partendo da:

Quanto ne sai sul pompelmo?

  1. Ne esistono diverse qualità: quello rosa, l’ibrido con un’arancia, e quello giallo meno amaro (Citrus maxima, Citrus decumana e Citrus grandis);
  2. Il pompelmo è una bacca, ma viene classificato fra gli agrumi;
  3. Il pompelmo non esisteva in natura, difatti lo ha inventato l’uomo;
  4. Il suo nome botanico è Citrus paradisi;
  5. E’ un ottimo antidepressivo.

Questo piccolo quiz curioso introduttivo ci ha già fornito delle interessanti nozioni base su questo “frutto” che in realtà è una bacca.

Il pompelmo è il risultato dell’incrocio fra l’Arancio Moro ed il Pomelo, probabilmente furono i cinesi i primi a sperimentare questo ibrido (anche se secondo altre tesi il frutto sarebbe stato scoperto nel ‘700 alle Barbados), caratteristico del periodo invernale ma che ben si adatta ai climi temperati infatti la sua coltivazione si è diffusa nei Paesi con questa condizione climatica. In Italia è arrivato attorno agli anni ’60 mentre in Europa pare si sia diffuso all’inizio del XIX secolo, ma come pianta ornamentale.

Della famiglia delle Rutaceae, la pianta del pompelmo si presenta come un albero sempreverde che può raggiungere i 15 metri. Ha foglie di un verde cupo molto lunghe e sottili. I fiori sono bianchi ed il frutto ha la buccia gialla-arancio e gli spicchi rosa o incolori.

Alcuni lo apprezzano per il sapore, altri ne conoscono le virtù e lo consumano per quello.

Siete al corrente delle proprietà benefiche del pompelmo?

Le proprietà del pompelmo

Il pompelmo, specie quello rosa, è un vero e proprio scrigno delle meraviglie. E’ alleato del sistema immunitario, dell’umore e di tutto l’organismo. Come vedremo dopo però ha anche delle controindicazioni.

Cosa contiene il pompelmo:

  • vitamine C, B, K, J ed A
  • carboidrati
  • proteine
  • zuccheri
  • sali minerali, specialmente potassio, magnesio, fosforo, ferro, calcio, rame e zolfo
  • fibre
  • flavonoidi
  • naringenina
  • limonene
  • bromelina
  • criptoxantina-beta
  • luteina
  • licopene
  • betacarotene
  • alfa-carotene
  • citrale
  • pinene
  • zeaxantina
  • aminoacidi (acido aspartico e acido glutammico, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina).

Fra le tante proprietà del pompelmo citiamo:

  • Stimola la risposta immunitaria, non a caso è molto raccomandato in caso d’influenza anche perché è ricco di vitamina C;
  • Antianemico, sì proprio perché è ricco di vitamina C e quindi aiuta ad assorbire il ferro introdotto con gli alimenti;
  • Antidepressivo, questo agrume è un grande alleato contro ansia e sbalzi d’umore, ma soprattutto contro la tristezza;
  • Antiossidante, ovviamente con questa grande ricchezza di nutrienti ma soprattutto grazie ai flavonoidi non poteva non esser un vero e proprio elisir di giovinezza;
  • Depurante e disintossicante, essendo ricco di acqua questo agrume aiuta la diuresi ma anche la depurazione del fegato;
  • ATTENZIONE: il pompelmo aiuta ad abbassare il colesterolo ma c’è una particolarità da non sottovalutare di cui parlerò nelle controindicazioni;
  • Brucia i grassi: il pompelmo è il migliore amico di coloro che sono a dieta, infatti aiuta tantissimo a bruciare i grassi;
  • Antitumorale, grazie alla ricca presenza della naringenina;
  • Stimola l’apparato digerente, per via dell’acido citrico;
  • Proprietà antisettiche;
  • Aiuta a regolare la glicemia;
  • Proprietà antispastiche ed antidiarroiche;
  • Tonificante, soprattutto per il cuore e l’apparato circolatorio;
  • Combatte la cellulite;
  • E’ un rimedio naturale contro la stipsi grazie alla fibre di cui è ricco;
  • Incrementa l’assorbimento del coenzima Q10;
  • E’ altamente energetico e rinforzante dei muscoli;
  • Proprietà analgesiche, negli utilizzi del pompelmo spiegherò un rimedio naturale contro la cefalea;
  • Insonnia, ebbene sì il pompelmo aiuta a combatterla;
  • Aiuta a curare l’ulcera gastrica;
  • Protegge il colon ma anche la vista.

Un discorso a parte sono i semi di pompelmo, si lavorano e si trattano di modo da ricavarne degli estratti ad uso medicamentoso contro patologie di tipo infettivo ad esempio e poi se ne ricava l’olio essenziale che ha, anch’esso, tante preziose proprietà.

Pompelmo: tutti gli utilizzi

Oltre ad essere consumato fresco, questo agrume può essere utilizzato per la preparazione di rimedi naturali contro diversi disturbi.

Fra i rimedi naturali poco noti c’è quello di aggiungere un cucchiaino di succo di pompelmo al caffè non zuccherato, pare aiuti a debellare il mal di testa.

Per beneficiare delle proprietà digestive del pompelmo, ne si dovrebbe bere un bicchiere del succo dopo i pasti. Al contrario, prima dei pasti aiuta ad aumentare il senso di sazietà, per questo motivo questo agrume viene spesso incluso nelle diete per dimagrire.

Se bevuto prima di andare a letto, il succo di questo agrume aiuta a favorire il buon riposo.

I rimedi che contengono estratti di pompelmo sono molto utili per la cistite, ma anche per combattere l’influenza, la ritenzione idrica e gli inestetismi della pelle (anche se in questo caso suggerisco maggiormente l’olio essenziale).

Parlando di olio essenziale di pompelmo mi viene in mente che, in aromaterapia, si usa per contrastare tristezza e depressione diffondendone l’aroma nell’ambiente. Da provare.

Pompelmo: controindicazioni ed effetti collaterali

Per quanto riguarda le controindicazioni, la principale a cui occorre fare molta attenzione è quella dell’interazione con i farmaci.

Forse vi sarà capitato di leggere nei bugiardini di alcuni farmaci che non vanno assunti in contemporanea al succo di pompelmo. Sopra ho attirato la vostra attenzione sul colesterolo, perché sì il succo di pompelmo lo riduce ma non lo si deve assumere in contemporanea a farmaci contro il colesterolo, perché ne inibisce l’effetto. Idem per la pillola anticoncezionale, antibiotici, sedativi, calcio-antagonisti ed alcuni farmaci impiegati nella chemioterapia e nella cura dell’ipertensione.

Non assumere in caso di intolleranze o allergie.

Se si sta seguendo una particolare cura farmacologica consultare il medico prima di assumere questo agrume.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close