venerdì, Maggio 24 2024

Chi non conosce la dieta vegana, inorridisce all’idea di dover rinunciare a tante bontà della nostra cucina, a quei profumi e sapori che ci estasiano. Per chi non lo sapesse, i primi piatti vegani rientrano in una selezione di ricette di primi senza l’impiego di ingredienti di origine animale, quindi niente carne di animali né prodotti derivati dagli stessi dunque latte, formaggi, uova o miele.

Guardiamo i vegani, quasi come si può guardare un marziano troppo diverso da noi. Tutto sbagliato, perché chi rinuncia a tutto quello che può essere animale, può permettersi piatti squisiti e ricchi di gusto.

Per chi ha bisogno, ogni giorno, di preparare dei primi piatti vegan, ecco alcune ricette facili e veloci di primi piatti vegani che potete prendere come spunto per la preparazione del vostro pranzo o della cena.

Sono primi piatti golosi e ricchi di nutrienti come piace a voi.

Primi piatti vegani: 5 ricette vegane facili e veloci

Zuppa di grano saraceno con ceci e lenticchie rosse

Fra i primi piatti vegani che vi propongo, non può di certo mancare una sana zuppa che nelle fredde serate invernali è l’ideale.

E’ molto facile prepararla e potete pensarci anche in anticipo e conservarla in frigo, in un contenitore a chiusura ermetica.

Molto appetitosa e ricca di nutrienti, questa zuppa può essere mangiata da tutti grandi e piccini e da chi è intollerante al glutine.

Ingredienti per 4 persone:

  • 120 gr di ceci secchi
  • 80 gr di lenticchie rosse
  • 100 gr di grano saraceno
  • 1 cipolla bianca piccola
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento:

Mettete i ceci in acqua fredda per tutta la notte.

Cuocete i ceci in abbondante acqua salata e aggiungetevi a metà cottura, le lenticchie rosse per dare maggiore cremosità.

Continuate la cottura a fiamma vivace fìno a completa cottura dei ceci.

A questo punto preparate il sedano tritato, la carota tagliata a rondelle sottili e la cipolla affettata finemente.

Preparate un soffritto con due cucchiai di olio extravergine d’oliva e il trito di verdure e lasciate in cottura a fuoco medio.

Aggiungete il grano saraceno al soffritto e amalgamate bene, lasciando cuocere per 7 minuti.

Aggiungete i ceci con le lenticchie e il concentrato di pomodoro.

Lasciate in cottura a fiamma bassa, per una decina di minuti, regolando di sale e di pepe.

Servite la zuppa di grano saraceno e ceci con lenticchie rosse caldissima con un filo d’olio extravergine d’oliva a crudo.

Aggiungete dei crostini di pane integrale fatto in casa.

Lasagne ai sapori di campagna

L’idea vegana per un primo piatto che vi propongo sono le lasagne che tutti amiamo, ma che non devono necessariamente essere preparate con il ragù. Le verdurine, amalgamate con la besciamella preparata con qualche variante, fanno di questo piatto un primo tutta salute.

Ingredienti:

per la besciamella:

  • 100 gr di farina 00
  • 1 litro di latte di soia
  • 25 ml di olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • noce moscata q.b.

per il soffritto:

  • 1 spicchio aglio,
  • rosmarino q.b.
  • salvia q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 1 carota
  • 2 mazzetti di spinaci
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla
  • salsa di soia q.b.
  • pepe q.b.
  • noce moscata q.b.
  • pangrattato q.b.

al posto del parmigiano:

  • mandorle tritate q.b.
  • semi di sesamo q.b.
  • semi di girasole q.b.

Procedimento:

In una padella capiente preparate un soffritto con l’olio extravergine d’oliva, l’aglio tritato, il rosmarino, la salvia e la cipolla pulita e tagliata sottilmente.

Unite anche la carota tagliata a rondelle e il sedano anch’esso tagliato molto sottile.

Continuate la cottura e aggiungete gli spinaci già lavati, asciugati e ridotti in piccoli pezzi.

Continuate la cottura a fiamma bassa, aggiungendo il sale, il pepe e la noce moscata.

Preparate la besciamella, versando in un pentolino, a fiamma bassa, il latte di soia e aggiungendo un po’ alla volta la farina. Sempre mescolando ed evitando di creare i grumi, formare un composto cremoso, con l’aggiunta anche dell’olio.

Al posto del classico parmigiano da mettere sulle lasagne potete tritare le mandorle, i semi di girasole, i semi di sesamo tostati ed aggiungervi il sale.

A questo punto, prendete una teglia da forno e iniziate ad assemblare gli ingredienti.

Iniziate col mettere un mestolo di besciamella sul fondo della teglia e un po’ di soffritto di verdure, quindi disponete le lasagne, le verdure e la besciamella, quindi il parmigiano vegan e ripetete di nuovo gli strati.

Potete concludere con del pangrattato sulla superficie, per la gratinatura.

Cuocete in forno a 180°C per 40 minuti circa.

Spaghetti al pesto di pomodoro

Per una ricetta vegana facile e veloce, vi suggerisco questi spaghetti conditi con un pesto semplice di pomodoro. L’unione del pomodoro fresco ai pomodori secchi, gli conferisce un sapore davvero unico.

Li potete preparare rapidamente quando non avete idee e avete anche fretta; un piatto a sorpresa così buono stupirà tutti.

Ingredienti per 4 persone:

  • 360 gr di spaghetti di soia
  • 2 pomodori rossi
  • 6 pomodori secchi
  • 50 gr di mandorle pelate
  • 20 gr di pinoli
  • 4 foglie di basilico
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 1 ciuffo di rucola fresca
  • salsa di soia q.b.
  • pepe nero q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Procedimento:

Mettete i pomodori per qualche minuti in acqua calda per poter eliminare facilmente la buccia, quindi sbucciateli e privateli anche dai semi.

Tagliate i pomodori a spicchi e metteteli in padella assieme lo spicchio d’aglio e l’olio extravergine d’oliva.

Lasciate i pomodori in cottura per un paio di minuti.

Nel frattempo tritate il prezzemolo e tagliate a pezzetti i pomodori secchi.

Uniteli al soffritto ed amalgamate per un minuto.

Lavate il basilico, asciugatelo e mettetelo nel mixer assieme ai pomodori, aggiungete i pinoli e le mandorle, assaggiate e aggiustate di pepe e aggiungete un cucchiaino di salsa di soia.

Aggiungete l’olio extravergine d’oliva, fin quando il pesto apparirà abbastanza cremoso.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e scolatela al dente direttamente nella padella a cui aggiungete il pesto e se occorre poca acqua di cottura.

Amalgamate bene la pasta al pesto e servitela.

Aggiungete su ciascuna porzione qualche foglia di rucola fresca.

Caserecce in crema di fagiolini e salsa di soia

Un primo piatto rustico è quello che ci vuole nelle fredde giornate invernali, per fare sentire il sapore delle cose di casa. Queste caserecce condite con la crema di fagiolini sono un piatto davvero appetitoso che potete preparare anche a cena, poiché gli ingredienti sono assolutamente leggeri e adatti per tutti. La cucina vegana è molto leggera ed è indicata anche per coloro che devono fare molta attenzione alla dieta per motivi di salute.

Mangiare piatti vegani come questo, con un basso indice glicemico, aiuta a regolarizzare la glicemia, ma anche il colesterolo alto e poi volete mettere il gusto?

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr di Casarecce
  • 400 gr di fagiolino fresco
  • 100 gr di pomodoro fresco
  • 1 cipolla
  • olio di oliva extravergine q.b.
  • 1 ciuffetto di finocchietto
  • salsa di soia q.b.
  • pepe q.b.
  • peperoncino q.b.

Procedimento:

Pulite il fagiolino e cuocetelo in abbondante acqua, quindi scolatelo e tagliatelo in piccoli pezzi.

In una padella capiente, preparate un soffritto con poco olio extravergine d’oliva e la cipolla tagliata finemente.

A questo punto, aggiungete il fagiolino, il finocchietto tritato e il peperoncino.

Lasciate in cottura, a fiamma vivace e aggiungete qualche cucchiaio di polpa di pomodoro, tanto per dare un po’ di colore rosato alle verdure.

Quando i fagiolini si saranno ben amalgamati, spegnete il fuoco e con un frullatore a immersione, riducete tutto in crema e aggiustate con il pepe e un cucchiaio di salsa di soia.

Cuocete le caserecce in abbondante acqua salata e scolatele, quindi unitele alla crema e amalgamate bene sulla fiamma dolce.

Servite le caserecce con crema di fagiolini ben calde.

Insalata di riso con tofu e verdure grigliate

Per mangiare una buona insalata di riso non è necessario andare in Oriente. Prepararla in anticipo è molto comodo perché la possiamo tenere in frigo e poi servirla anche il giorno dopo. Possiamo portarla con noi anche fuori casa e proporre per un incontro fra amici.

Approfittiamo dell’arrivo della bella stagione per sbizzarrirci con idee sempre nuove nella preparazione delle insalate di riso, che sono sempre ricche di sapori e di nutrienti.

L’idea proposta è ideale per chi desidera mangiare vegano, è un primo piatto appetitoso e light.

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr di riso basmati
  • 50 gr di olive taggiasche snocciolate
  • 150 gr di tofu
  • 1 peperone giallo
  • 1 costa di sedano
  • 1 zucchina
  • 1 bustina di zafferano
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 20 ml di salsa di soia
  • aceto balsamico q.b.
  • pepe q.b.
  • peperoncino q.b.
  • rosmarino q.b.

Procedimento:

Lessate il riso in abbondante acqua bollente, aggiungendovi la bustina di zafferano.

Scolate il riso ben al dente, sotto l’acqua fredda.

Pulite il peperone e la zucchina, lavateli e tagliateli a listarelle, quindi cuoceteli in piastra; fate lo stesso anche col tofu tagliato a dadini.

Quindi, metteteli in una ciotola, aggiungetevi anche le olive snocciolate e il sedano tagliato a rondelle sottili e conditeli con un’emulsione di olio, salsa di soia e qualche goccia di aceto balsamico, peperoncino e pepe nero.

Servite l’insalata di riso col tofu e le verdure grigliate, aggiungendovi un filo d’olio.

Cosa ne pensate delle nostre ricette vegane? Avete altri primi piatti vegani da suggerire?

Previous

Cubebe (pepe di Giava) proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

Next

Dragoncello: proprietà, benefici per la salute, utilizzi e controindicazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche