Home » Alimentazione » Quinoa: proprietà, benefici, valori nutrizionali, calorie, utilizzi e controindicazioni
Quinoa: proprietà, benefici e controindicazioni. Scopri le proprietà della quinoa, i benefici per la salute, i valori nutrizionali e le calorie, tutti gli utilizzi in cucina, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Quinoa: proprietà, benefici, valori nutrizionali, calorie, utilizzi e controindicazioni

La quinoa è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Chenopodiaceae, sebbene non appartenga alle graminacee è considerata un cereale perché ricca di amido ed inoltre è ricca di proteine e priva di glutine. La quinoa contiene più proteine di qualsiasi altro cereale ed è un alimento ritenuto una valida alternativa ai cereali classici come grano, granoturco e riso.

Quinoa: caratteristiche generali e curiosità

Gli inca la chiamavano chisiya mama ovvero la madre di tutti i semi, furono poi gli spagnoli ha chiamarla quinoa. Si è diffusa dal Sud America, in particolare dalla Bolivia e dal Perù e viene coltivata prevalentemente nelle Ande.

Si presenta con un fusto legnoso ed eretto, che va dai 30 cm fino a 3 m; le foglie sono alterne con bordo dentato ed i fiori, ermafroditi o femminili, hanno 5 tepali verdi, 5 stami e pistillo piumoso con 2 o 3 stimmi. Si semina in primavera o in autunno e occorrono circa sette mesi per la sua crescita. Si raccoglie in tarda primavera o inizio estate. Si adatta bene a tutti i climi ed a tutti i territori.

Ne esistono circa duecento varietà, fra cui: quínoa Real, Bear, Cherry Vanilla, Cochabamba, dave 407, Gossi, Isluga, Kaslala, Kcoito, Linares, Rainbow, Red faro, Red head e Temuco.

Sapore delicato, adatta ai celiaci ed è anche un’ottima fonte di proteine, sebbene non sia in realtà un cereale ma faccia parte della famiglia di spinaci e barbabietole a tutti gli effetti la si considera facente parte delle granaglie, quali sono le sue proprietà benefiche?

Ok, forse non vi attira ma è il caso di scoprire perché è bene integrarla nell’alimentazione.

Quinoa: proprietà e benefici per la salute

La quinoa ha molteplici proprietà benefiche e viene utilizzata come un cereale per il suo elevato contenuto di amido, ma non contiene glutine ed è quindi indicata nella dieta delle persone che soffrono di celiachia.

Vediamo in primis i valori nutrizionali della quinoa (per 100 gr.):

  • Acqua 13.28g
  • Proteine 14.12g
  • Lipidi tot. 5.61g (Acidi grassi saturi 0.71g,  Acidi grassi monoinsaturi 1.61g,  Acidi grassi polinsaturi 3.29g)
  • Colesterolo 0.0mg
  • Carboidrati tot. 64.16g
  • Amido 64.16g
  • Zuccheri solubili 0.0g
  • Fibra alimentare 7.0g
  • Sodio 5.00mg
  • Potassio 563.0mg
  • Ferro 4.57mg
  • Calcio 47.00mg
  • Fosforo 457.00mg
  • Tiamina 0.36mg
  • Riboflavina 0.32mg
  • Niacina 1.52mg
  • Vitamina A 1.00 mg
  • Vitamina E 2.44mg
  • 100 grammi apportano circa 350 calorie.

Quindi vediamo le benefiche proprietà della quinoa:

  • antiossidante, grazie alla ricchezza di flavonoidi riesce a contrastare i danni dei radicali liberi;
  • antinfiammatorie, in particolare contrasta cefalea ed emicrania grazie alla riboflavina;
  • antivirali, aiuta a contrastare l’attacco dei virus specie nei mesi freddi;
  • antitumorali, ovvero previene la formazione delle cellule tumorali;
  • antidrepressive, tiene lontane ansia, malinconia e tristezza poiché la lisina stimola il rilascio di serotonina, un neurotrasmettitore responsabile dell’umore calmo e sereno;
  • protegge lo stomaco, riduce l’acidità gastrica e quindi i fastidi che ne conseguono (gastrite ed ulcera);
  • contrasta i livelli alti di glucosio nel sangue prevenendo il diabete;
  • favorisce un corretto funzionamento dell’intestino grazie alla ricchezza di fibre;
  • protegge il fegato grazie alla metionina, una sostanza che diminuisce l’accumulazione di grasso in quest’organo;
  • protegge l’apparato cardiocircolatorio in quanto contrasta l’accumulo di colesterolo cattivo nelle arterie grazie alle fibre ed agli acidi grassi insaturi;
  • dietetica, essendo poco calorica e con un basso indice glicemico aiuta a dimagrire ed a mantenere il peso forma;
  • energetica, grazie alla lisina è un alimento perfetto per chi si sente spossato o è convalescente oppure pratica sport;
  • mantiene in salute pelle ed articolazioni poiché la vitamina C e la lisina stimolano la produzione di collagene;
  • grazie alla ricchezza di magnesio e potassio previene le aritmie e l’ipertensione e garantisce la buona salute di denti ed ossa;
  • grazie al ferro aiuta a contrastare l’anemia, previene debolezza, mal di testa e dolori muscolari;

La quinoa è adatta ai bambini, a chi è a dieta ed ai celiaci.

Quinoa: uso e controindicazioni

Partiamo con le controindicazioni della quinoa. Si sono registrati rari episodi di intolleranze o allergie, però in generale chi è allergico agli spinaci ad esempio dovrebbe evitarla. Dovrebbero evitarla anche coloro che soffrono di calcoli renali, poiché ricca di ossalati.

Non va somministrata ai bambini sotto i due anni poiché non riuscirebbero a digerirla ed è sconsigliata anche alle donne che allattano.

Attenzione: contiene saponine pertanto va lavata bene e tenuto a bagno prima di essere cucinata e si consuma ben cotta (ovvero quando è trasparente).

Gli usi della quinoa

La quinoa può essere abbinata ai legumi e usata per diverse preparazioni dolci e salate, insalate, zuppe, minestre, in abbinamento con lenticchie o con riso e ci si possono fare anche i biscotti.

Vediamo qualche ricetta veloce.

Verdure, pollo e quinoa

Tagliate a dadini il petto di pollo e le verdure, quindi cuoceteli nella vaporiera. Togliete la quinoa dall’acqua dell’ammollo e lavatela sotto l’acqua corrente, cuocetela finché non è trasparente. Scolatela e conditela con zafferano, un pizzico di sale e pepe. Condite le verdure con una spruzzata di limone, sale ed olio. Disponete la quinoa sul piatto e sopra il pollo con le verdure.

Riso, lenticchie e quinoa

Prendete una padella non troppo grande, fatevi rosolare in due cucchiai di olio evo, delle fettine di porro e del pomodoro affettato. Un pizzico di sale e un bicchiere di acqua. Aggiungete le lenticchie e le spezie che preferite. Fate bollire a parte il riso a cui aggiungere della curcuma in polvere e la quinoa. Quando è tutto cotto versate il riso e la quinoa della padella con le lenticchie e mescolate per bene.

Biscotti alla quinoa

Ingredienti:

  • 100 gr di Quinoa
  • 250 di farina
  • 120 ml di latte
  • 100 gr di burro
  • 50 gr di zucchero
  • un pizzico di cannella

Fate bollire per bene la quinoa. Impastatela con gli altri ingredienti, ponete in frigo per un’ora in un insalatiere coperto. Stendete l’impasto, ritagliate i biscotti e cuoceteli a 180° per 15 minuti.

Avete mai provato la quinoa? Vi piace? Quali sono le vostre ricette preferite?


Un Commento

  1. viva la quinoa 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close