giovedì, Giugno 20 2024

Se non amate la carne o il pesce o non potete mangiarli per problemi di salute, niente paura perchè si possono ugualmente realizzare secondi piatti vegetariani unici, che potete proporre a tutti perché sono molto gustosi e fanno bene alla salute.

I secondi piatti vegetariani sono ricchi di proprietà nutrizionali e salvaguardano la salute dall’insorgenza di malattie cardiache.

Se siete vegetariani o lo sono i vostri cari e non avete idea di cosa preparare, ecco alcune ricette vegetariane facili e veloci con cui potete preparare ogni giorno, secondi piatti sempre nuovi e sfiziosi. In più, potete risparmiare e il che non guasta.

Secondi piatti vegetariani: 5 ricette vegetariane veloci e facili

Cestini di verza e broccoletti

Con le ricette vegetariane, potete variare sempre gli ingredienti e preparare, perciò, piatti nuovi e unici.

Questa ricetta di secondo piatto vegetariano che vi propongo è molto fantasiosa e piacevole sia agli occhi che al palato, è economica e facilissima da preparare.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di cimette di broccoli freschi
  • 100 gr di verza
  • 2 patate grandi
  • 2 uova
  • scaglie di grana q.b.
  • olio d’oliva extravergine q.b.
  • 1 spicchio d’aglio
  • 50 gr di pecorino
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento:

Lessate le patate che avete già sbucciato, quindi scolatele e mettetele in una scodella dove le potete schiacciare.

Aggiungete alle patate le uova, il sale, il pepe, il pecorino e il burro sciolto.

Oliate 4 stampini di silicone e riempiteli con la purea di patate.

Infornate i cestini a 180°C per 30 minuti circa.

Nel frattempo, pulite i broccoli, ricavando soltanto le cimette.

Pulite anche la verza, ricavando le foglioline più giovani, lavatele e con un coltello, tagliatele finemente.

In una padella, mettete un filo d’olio e lo spicchio d’aglio schiacciato, fatelo soffriggere e poi toglietelo dall’olio.

A questo punto, mettete nell’olio le verdurine e fatele saltare a fiamma vivace, quindi insaporite con sale e pepe e a fiamma bassa, continuate la cottura, coprendo la padella con un coperchio e se occorre aggiungete un mestolino d’acqua.

Finite la cottura quando le verdure saranno ben cotte e asciutte.

Sfornate i cestini, riempiteli con le verdurine e guarnite con scaglie di grana.

Servite i cestini con verza e broccoletti, ben caldi e filanti.

Parmigiana rapida di melanzane

Nei lontani ricordi d’infanzia, c’è la parmigiana per la cui preparazione le nostre mamme dedicavano delle ore. Oggi non abbiamo molto tempo, ma non dobbiamo privarci di questa prelibatezza, quindi vi propongo un’idea di come prepararla in maniera veloce, senza togliervi il piacere di gustare una parmigiana davvero buona.

Provatela e non ve ne pentirete i vostri cari si leccheranno i baffi.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 melanzane grandi
  • olio di semi di girasole q.b.
  • 1 uovo
  • 120 gr di parmigiano
  • 50 gr di pangrattato
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 400 gr di polpa di pomodoro
  • 300 gr di formaggio fresco filante
  • 1 ciuffetto di basilico

Procedimento:

Affettate le melanzane abbastanza spesse e mettetele in acqua e sale per 15 minuti.

Strizzate le melanzane e poggiatele su uno strofinaccio pulito.

In una padella capiente fate scaldare l’olio di girasole e lasciare imbiondire le melanzane.

Mettete le melanzane a sgocciolare in uno scolapasta.

Quando tutte le melanzane saranno pronte, accendete il forno a 180°C.

Intanto preparate il formaggio tagliato a striscioline, le foglie di basilico spezzettate, la polpa di pomodoro a cui avete aggiunto del pepe e l’origano.

Prendete un uovo e sbattetelo in una ciotola ed aggiungetevi un po’ di pepe.

Prendete una teglia da forno rotonda e rivestitela di carta forno. Spargete sul fondo la polpa di pomodoro e iniziate a mettere le melanzane a cerchio.

Dopo aver ricoperto tutta la superficie, coprite le melanzane con la polpa di pomodoro, il parmigiano in polvere, le fette di formaggio e qualche foglia di basilico.

Passate a un altro strato di melanzane, aggiungete la polpa, il parmigiano e il formaggio, quindi le foglie di basilico. Se volete potete fare anche un altro strato.

Infine, cospargete tutta la superficie con l’uovo sbattuto a cui avete aggiunto altro pepe e poi coprite il tortino con del pangrattato.

Infornate per circa 15 minuti, ma comunque fino a quando la superficie risulterà dorata.

Sfornate il tortino di melanzane e servitelo ben caldo e filante.

Polpettone vegetariano di verdure

Preparare un polpettone di verdure è davvero un’idea interessante. Il gusto è piacevolissimo e voi resterete soddisfatti nel vedere che piacerà a tutti. Per mangiare con gusto, basta avere un briciolo di fantasia e il gioco è fatto. Ecco un polpettone vegetariano, tutta salute, che potete preparare per tutti.

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 gr di patate
  • 400 gr di fagiolini
  • 3 carote grandi
  • 1 cipolla media
  • 100 gr di pangrattato
  • 100 gr di parmigiano
  • 1 ciuffetto di erba cipolllina
  • 2 uova
  • latte q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento:

Lessate le patate che avete precedentemente sbucciato, aggiungete anche le carote pulite e il fagiolino già pulito e lavato.

Aggiungete all’acqua il sale e un filo d’olio.

Scolate le verdure e passate i fagiolini in padella con l’olio e la cipolla.

Amalgamate e fate soffriggere fino a quando i fagiolini si saranno ridotti.

Unite i fagiolini alle altre verdure e schiacciatele con una forchetta, all’interno di una scodella.

Aggiungete alle verdure il pangrattato, il parmigiano, le uova, poco latte, l’erba cipollina e abbondante pepe e sale q.b.

Versate il composto su un canovaccio da cucina e con le mani, create la forma del polpettone, aiutandovi col canovaccio, chiudetelo a caramella.

Disponete il polpettone su una teglia rivestita di carta forno e infornate a 180° C.

A questo punto, sbucciate alcune patate abbastanza piccole o se grandi le potete tagliare a tocchetti.

Sciacquate le patate in acqua, scolatele e conditele con pepe e sale.

Versate le patate nella teglia, attorno al polpettone.

Cuocete per 50 minuti circa, ma comunque fino a quando le patate risulteranno morbide alla forchetta.

Aggiungete al polpettone dei rametti di rosmarino.

Sfornate il polpettone e lasciatelo intiepidire, quindi affettatelo e servitelo con le patate come contorno.

Cotolette di ceci con le noci al profumo d’arancia

Questo secondo piatto vegetariano è molto appetitoso. Le cotolette di ceci aromatizzate con l’arancia, le rendono un piatto davvero unico, molto profumato e dal gusto piacevolissimo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 130 gr di ceci
  • 150 gr di patate
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 20 gr di pangrattato
  • 50 gr di noci tritate
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Per la panatura:

  • 100 gr di pangrattato
  • 2 uova
  • mezza arancia spremuta
  • olio di semi per friggere q.b.

Procedimento:

Sbucciate le patate e lessatele in abbondante acqua, fino a quando risulteranno morbide.

Scolate le patate, mettetele in una ciotola e schiacciatele con la forchetta.

La sera prima mettete i ceci secchi a bagno in acqua fredda, per almeno 10 ore, quindi al momento di cuocerli, scolateli e versateli in pentola con abbondante acqua salata e pepata, a cui potete aggiungere un filo d’olio.

Cuocete i ceci per circa un’ora e mezza, quindi scolateli e passateli nel mixer.

A questo punto, unite la crema di ceci alla purea di patate.

Aggiungete al composto il formaggio grattugiato, il pangrattato, il sale e il pepe.

Impastate fino a quando si creerà un composto ben compatto.

In un piatto, preparate la panatura col pangrattato, il formaggio in polvere e le noci tritate.

In un altro piatto, mettete le uova sbattute, il succo d’arancia, il sale e il pepe.

Prendete con le mani, una palla di composto e schiacciatela sul palmo della mano, quindi immergetela nell’uovo. Per evitare che si possa rompere facilmente, potete raccogliere l’uovo con un cucchiaio e lasciarlo colare sulla cotoletta.

Quindi poggiatela sulla panatura e spalmare altro uovo sull’altro lato e coprire con altra panatura.

Continuare così, fin quando l’impasto sarà terminato.

Adesso che le cotolette si sono irrobustite, ripetete l’operazione, immergendo la cotoletta nell’uovo e poi passandola nel pangrattato.

Scaldate l’olio in una padella capiente e quando sarà ben caldo, immergete le cotolette, aiutandovi con una paletta.

Lasciate imbiondire la cotoletta e giratela.

Ponete le cotolette fritte sulla carta assorbente e quando risulteranno asciutte, passatele in un piatto da portata.

Potete guarnire il piatto con delle fette di arancia.

Se non avete molto tempo, potete preparare le cotolette in anticipo e riporle in frigo, ben coperte e cuocerle il giorno dopo.

Gnudi

Dopo le festività, è difficile organizzare un pranzo, visto quanto si è mangiato e questa ricetta vegetariana, può essere una soluzione rapida e leggera che potete preparare in pochissimo tempo.

Gli ingredienti sono molto semplici e in men che non si dica, potete realizzare un secondo piatto vegetariano gustoso e nutriente.

Ingredienti per circa 50 gnudi:

  • 800 gr di spinaci freschi
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 400 gr di ricotta fresca
  • 50 gr di pecorino grattugiato
  • 50 gr di farina
  • noce moscata q.b.
  • sale q. b.
  • pepe q.b.
  • 60 gr di uova

Per il condimento:

  • 100 gr di burro
  • 1 rametto di salvia
  • 1 cucchiaino di pesto di basilico
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 40 gr di grana padano grattugiato

Procedimento:

Pulite e lavate gli spinaci, asciugateli su un canovaccio pulito e metteteli in padella capiente, con un spicchio d’aglio e poco olio.

Cuocete gli spinaci a fiamma bassa e coprite la padella con un coperchio.

Scolate gli spinaci cotti, pressandoli con una forchetta per facilitare l’operazione, eliminando l’aglio.

Scolate anche la ricotta e assieme agli spinaci versatela in una ciotola.

Amalgamate gli ingredienti aggiungendo il sale, il pepe e abbondante noce moscata.

A questo punto, unite anche l’uovo e il pecorino grattugiato e aggiungete lentamente la farina fino a quando il composto risulterà abbastanza compatto per essere maneggiato.

Fate delle palline e passatele nella farina condita col grana grattugiato e il pepe, quindi disponetele su un vassoio e lasciateli riposare in frigo circa 10 minuti.

Nel frattempo, preparate una pentola con dell’acqua salata e fatela bollire e preparate anche una padella capiente dove fate sciogliere il burro con la salvia e un cucchiaino di pesto di basilico.

Uscite gli gnudi dal frigo e immergeteli delicatamente nell’acqua e lasciateli cuocere fino a quando salgono a galla, quindi scolateli e passateli in padella.

Senza toccare gli gnudi, lasciateli cuocere, roteando la padella.

Metteteli a scolare dall’olio in eccesso e serviteli caldi.

Se non avete tempo, potete prepararli anticipatamente, conservandoli in frigo per un giorno e poi cuocerli.

Previous

Primi piatti vegetariani: 5 ricette vegetariane veloci e facili

Next

Dolci e dessert vegetariani: ricette facili e veloci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche