Home » Alimentazione » Alga spirulina: proprietà, benefici, valori nutrizionali, uso e controindicazioni
Alga spirulina proprietà, benefici, uso e controindicazioni. Scopri le proprietà dell'alga spirulina, i benefici per la salute, gli usi, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Alga spirulina: proprietà, benefici, valori nutrizionali, uso e controindicazioni

Alga spirulina, sicuramente ne avrete sentito parlare se non altro perché è diventata un integratore molto famoso. Ma quali sono i suoi benefici per la salute? L’alga spirulina può essere consumata da tutti? Ha delle controindicazioni? Lo scoprirete in questo articolo.

L’Arthrospira platensis, ovvero la spirulina, è considerata un’alga azzurra eppure si tratta di una nozione sbagliata, non solo perché è verde scuro, ma anche perché appartiene alla famiglia delle Cyanobacteria. Cresce in modo spontaneo negli oceani e nei laghi salati con acque calde e alcaline e preferisce i climi tropicali. Si presenta come un’alga a forma di spirale ricca di clorofilla.

Esistono tre specie di Spirulina:

  • Spirulina platensis
  • Spirulina maxima
  • Spirulina fusiformis

La prima viene raccolta nel lago Ciad in Africa centro-occidentale e trasformata in dolci secchi.

Alcuni studi hanno rivelato che già i Romani la conoscevano e beneficiavano delle sue proprietà, come del resto gli Atzechi che estraevano la spirulina maxima dal lago Texcoco in Messico centrale.

Nel 1974, durante la Conferenza Mondiale dell’Alimentazione dell’ONU è stata nominata miglior cibo del XXI secolo e rientra in effetti in quella categoria che raggruppa i supercibi.

Purtroppo cresce in poche zone del mondo per via delle caratteristiche che le occorrono per svilupparsi: elevata alcalinità, temperature costanti tra i 30 e i 40 gradi ed elevate concentrazioni di sali minerali. Se si riescono a ricreare queste condizioni è anche possibile coltivarla, attenzione però le condizioni devono essere davvero ottimali altrimenti c’è il rischio che la spirulina possa essere contaminata da microcistine che sono dannose per il fegato.

Alga spirulina: proprietà, benefici e valori nutrizionali

Partiamo dalla sua composizione nutrizionale:

  • proteine;
  • fibre;
  • carboidrati;
  • vitamine idrosolubili (B1, B2, B3, B6, B9, B12, biotina, ac.pantotenico, inositolo) e vitamine liposolubili (A, D, alfa-tocoferolo, K);
  • amminoacidi (Fenilalanina, Isoleucina, Leucina, Lisina, Metionina, Treonina, Triptofano, Valina)acidi grassi essenziali (ac.linolenico ed alfa-linolenico), ac.gamma-linolenico;
  • sali minerali (ferro, sodio, magnesio, manganese, calcio, iodio, cromo, rame, zinco, selenio e potassio);
  • pigmenti (clorofille, ficocianine, caroteni e xantofille (mixoxantofilla, zeaxantina, criptoxantina, echinenone).

Nello specifico:

  • Grassi totali 7,72 g
  • Carboidrati 23,9 g
  • Proteine 57,47 g
  • Fibre 3,6 g
  • Zuccheri 3,1 g
  • Acqua 4,68 g
  • Ceneri 6,23 g
  • Acidi grassi monoinsaturi 0,675 g
  • Acidi grassi polinsaturi 2,08 g
  • Acidi grassi saturi 2,65 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Calcio 120 mg
  • Sodio 1048 mg
  • Fosforo 118 mg
  • Potassio 1363 mg
  • Ferro 28,5 mg
  • Magnesio 195 mg
  • Zinco 2 mg
  • Rame 6,1 mg
  • Manganese 1,9 mg
  • Selenio 7,2 mcg
  • Tiamina, vitamina B1 2,38 mg
  • Riboflavina, vitamina B2 3,67 mg
  • Niacina, vitamina B3 12,82 mg
  • Acido Pantotenico, vitamina B5 3,48 mg
  • Piridossina, vitamina B6 0,364 mg
  • Vitamina C, acido ascorbico 10,1 mg
  • Vitamina E, alfa-tocoferolo 5 mg
  • Fillochinone, vitamina K 25,5 mg
  • Colina, vitamina J 66 mg
  • Beta Carotene 342 mcg
  • Folati 94 mcg

Vediamo ora le proprietà ed i benefici dell’alga spirulina:

  • antianemica, grazie all’elevata presenza di ferro e degli aminoacidi essenziali facilita la sintesi dell’emoglobina e quindi dei globuli rossi contrastando le forme anemiche;
  • tonificante e ricostituente, ideale per chi deve riprendersi da una convalescenza;
  • immunostimolante ed antivirale, aiuta la risposta immunitaria e previene l’attacco dei virus grazie alla presenza dei beta-glucani;
  • antiossidante, contrasta gli effetti negativi dell’azione dei radicali liberi grazie alla clorofillina derivato della clorofilla, alla ficocianobilina, ai caroteni, alle xantofille, alla cisteina e metionina, alle vitamine A ed E, allo zinco ed al manganese;
  • epatoprotettive, protegge il fegato;
  • detossinante, si tratta di un’alga dalle proprietà altamente depurative e drenanti difatti aiuta a contrastare la cellulite;
  • anticoagulante e vasodilatatrice, aiuta a regolare la pressione sanguigna;
  • antiflogistica soprattutto a carico delle zone articolari, quindi sostanzialmente previene l’artrite;
  • riduce lo stimolo della fame grazie all’amminoacido essenziale fenilalanina;
  • allevia lo stress psico fisico;
  • contrasta l’innalzamento dei livelli di colesterolo nel sangue e dei trigliceridi, prevenendo così le malattie cardiovascolari;
  • migliora il metabolismo delle proteine, degli acidi grassi e dei carboidrati;
  • rafforza i capelli;
  • aiuta a regolare il diabete;
  • migliora la concentrazione e la memoria;
  • attenua i dolori mestruali e contrasta la dismenorrea;
  • allevia il fastidio di colon ed intestino irritabili.

Le proprietà ed i benefici non finiscono qui perché anche nel settore estetico l’alga spirulina si rivela utile per idratare il viso, per trattare le pelli sensibili e mature o acneiche, ma anche come trattamento rassodante, tonificante e per dare luminosità all’incarnato.

E’ indicata per gli sportivi, per chi deve seguire diete dimagranti, per chi deve incrementare la vitamina B12, vegani e vegetariani, per chi soffre di colesterolo alto.

Il fabbisogno di alga spirulina si aggira fra 1g e 5g al giorno, non di più.

Alga spirulina: uso e controindicazioni

Partiamo dalle controindicazioni dell’alga spirulina: è fondamentale non superare il dosaggio consigliato perché può comportare effetti collaterali come vomito, meteorismo, orticaria, sonnolenza, feci verdi, nausea, stitichezza, febbre e reazioni allergiche, in particolare è sconsigliata a chi soffre di allergia ai frutti di mare ed ai crostacei.

In caso di problemi alla tiroide o di ipertiroidismo è bene evitare l’assunzione oppure chiedere il consiglio del medico curante. Sconsigliata anche a chi soffre di malattie autoimmuni. Essendo ricca di ferro è sconsigliata alle persone affette da emocromatosi, una malattia genetica caratterizzata dall’iper-assorbimento del microelemento da parte dell’intestino.

Nei soggetti affetti da fenilchetonuria (malattia che comporta alti tassi di fenilpiruvato nelle urine e di fenilalanina nel sangue) la spirulina è controindicata.

Può essere assunta in gravidanza ed allattamento ma sotto il controllo del medico.

E’ bene inoltre consultare il medico per valutare possibili interazioni con i farmaci (es. l’azatioprina, la ciclosporina ed il metotressato).

Solitamente, l’alga spirulina si trova in commercio in polvere e la si può sciogliere in acqua, latte vegetale, succhi e centrifugati ma si trova anche in capsule e in tavolette. Come sopra detto occorre controllare bene la provenienza onde evitare di danneggiare il fegato. E’ molto adoperata in cucina per diverse preparazioni.

Voi l’avete mai usata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *