sabato, Luglio 20 2024

La betulla non è solo una bellissima pianta, ma è anche un insospettabile alleata contro la cistite e la cellulite, grazie alle sue proprietà diuretiche e depurative L’avreste mai detto? Scopriamo le proprietà della betulla, i benefici per la salute e le eventuali controindicazioni.

Betulla: caratteristiche generali

betulla foglie fioreFacente parte delle Betulacee, una famiglia di una quarantina di specie, la betulla viene dai lontani e rigidi climi nordici e si presenta come un albero dalle foglie caduche sfumate di giallo, la chioma rada e la corteccia d’un bianco sporco. Può arrivare ad una notevole altezza (anche 30 m), ma sempre rimanendo un albero slanciato e poco ingombrante.

Si tratta di un albero che resiste bene ai cambiamenti climatici, ma ogni specie ha i suoi bisogni specifici, in particolare riguardanti il terreno (se dunque intendete acquistare una betulla, informatevi previamente perché non sono tutte uguali). La siccità ed il gelo non la atterriscono, ma necessita comunque di cure specie perché è molto soggetta ad attacchi di parassiti.

Quello che in molti non sanno è che dal luogo in cui proviene, la betulla era considerata un albero sacro. Gli slavi ne tagliavano una e la ponevano al centro del paese per danzarvi intorno, tale rito propiziatorio era necessario per scongiurare gli adescamenti delle bellissime e pericolose ninfe che sorgevano dalle acque per insidiare i viandanti. Inoltre se ne ricavava un liquore fatto con la resina di questa pianta che veniva consacrato e bevuto per favorire esiti positivi. La storia della simbologia è molto estesa in verità: la si considera capace di allontanare le negatività e di attirare la fortuna.

Per quanto riguarda le benefiche proprietà della betulla, sono state scoperte nel medioevo, epoca in cui era principalmente usata contro i calcoli renali e della vescica.

Betulla: proprietà e benefici

Indagando più a fondo sui benefici della betulla, scopriremo diverse cose insospettabili.

Iniziamo con i principi attivi:

  • flavonoidi
  • oli essenziali
  • vitamina C
  • ossidi sesquitepenici
  • tannini (leucoantocianidine)
  • sali di potassio
  • acido betulinico, il principale responsabile di molte delle proprietà
  • quercitina
  • miricetina
  • saponine
  • acido nicotinico
  • acido clorogenico
  • acido caffeico
  • rutina
  • iperoside
  • metilpentosani
  • proantocianidine

Ecco le proprietà della betulla:

  • antibatterico, la betulla è rinomato rimedio contro la cistite;
  • antinfiammatorio, ideale contro i reumatismi;
  • antidolorifico;
  • diuretico, ottimo rimedio contro la ritenzione idrica e la cellulite;
  • depurativo, decisamente utile per eliminare le tossine dall’organismo;
  • rinforza i capelli e le unghie;
  • aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo;
  • attenua le efelidi;
  • cura le dermatiti;
  • ottimo rimedio contro le intossicazioni da funghi, in particolare contro l’amanita muscaria;
  • aiuta a tenere sotto controllo il peso;
  • favorisce l’eliminazione dei cloruri, dell’urea e dell’acido urico;
  • utile in caso di reumatismi gottosi, coliche nefritiche e albuminuria;
  • ottimo come rimedio contro i dolori mestruali;
  • buon rimedio contro la renella;
  • ideale per tonificare il cuore e le arterie;
  • ottima contro la pressione alta e le vertigini;
  • ottimo rimedio contro l’insufficienza venosa;
  • si suppone che aiuti a contrastare l’impotenza;
  • ottimo depurativo per la pelle;
  • blanda proprietà antibiotica.

Betulla: utilizzi e rimedi naturali

ATTENZIONE: le informazioni riportate in questo articolo sono a scopo informativo, non sono pertanto da considerarsi prescrizione medica. Prima di assumere rimedi a base di betulla rivolgersi al proprio medico. I rimedi naturali non sono in alcun modo sostitutivi dei farmaci, possono presentare controindicazioni e causare reazioni allergiche, si consiglia sempre per tanto molta cautela nell’utilizzo.

La betulla si trova in commercio, in erboristeria, in vari formati: tisana, carbone, pomate, linfa, estratti secchi, macerati glicerici, olio essenziale e tinture.

La linfa di betulla è forse il rimedio più potente utile sia per combattere cellulite e ritenzione idrica, sia come antinfiammatorio naturale. Andrebbe assunta la mattina, magari diluita in poco succo di limone, ne basta un bicchiere (con circa 30 ml di succo di limone). E’ ottimo anche in caso di renella, calcoli, cistite ed affezioni varie alle vie urinarie, nonché ottimo per depurarsi.

La tisana di betulla è ottima per stimolare la diuresi ed è disinfiammante, ne bastano pochi sorsi e la si può associare ai peduncoli di ciliegia in caso di cellulite o forte ritenzione idrica. L’infuso inoltre favorirebbe l’eliminazione dell’acido urico e del colesterolo.

In cosmesi l’infuso freddo di betulla è ottimo per il viso dalla pelle impura, basta sciacquare il viso con il decotto oppure addizionarlo alle maschere anti brufoli e punti neri. Per i capelli grassi con problemi di forfora si consiglia di addizionarlo allo shampoo o diluirvi una maschera equilibrante del sebo.

Sapevate inoltre che un pediluvio con infuso di betulla aiuta il relax, la depurazione e soprattutto ad evitare la fastidiosa sudorazione dei piedi?

Per quanto riguarda le dermatiti si trovano degli estratti secchi e pomate, tuttavia prima di adoperarle si consiglia di chiedere al dermatologo il suo parere in merito.

L’olio essenziale e le pomate possono essere anche utilizzate per combattere i reumatismi.

Potreste inoltre trovare nelle erboristerie più fornite il carbone di betulla utile per curare il meteorismo.

Ricetta della tisana di betulla

occorrente:

  • un bricco di acqua bollente
  • 3 gr di foglie di betulla

Far bollire l’acqua, spegnere la fiamma e versarvi dentro la betulla. Coprire e lasciare in infusione per dieci minuti. Filtrare e bere.

Ricetta del vino di betulla

occorrente:

  • 50 gr di foglie di betulla
  • 1 litro di vino rosso

Lasciar macerare per 5 giorni 50 gr di foglie di betulla in 1 L di vino rosso. Trascorso questo tempo si filtra e si lascia riposare per altri 2 o 3 giorni. Filtrare nuovamente e riporre in una bottiglia scura in un luogo buio. Utile sia come digestivo che come diuretico.

Betulla: controindicazioni ed effetti collaterali

La betulla non è indicata in caso di edemi recidivi e di grave insufficienza cardiaca o renale.

Non è inoltre consigliabile l’assunzione in caso di allergia alle betulle perché può procurare reazioni, comprese dermatiti.

Non assumere rimedi alla betulla in contemporanea a farmaci diuretici, anticoagulanti, barbiturici, antiaggreganti piastrinici, farmaci gastrolesivi, metotrexate o ipotensivi.

Non assumere rimedi alla betulla in concomitanza di bevande alcoliche.

Non somministrare ai bambini ed alle donne in gravidanza ed in allattamento.

Previous

Borragine: proprietà, benefici, utilizzo, rimedi naturali e controindicazioni

Next

Gardenia: come curare e coltivare le gardenie in vaso e in giardino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche